Altroconsumo: traghetti italiani poco sicuri

CONDIVIDI

lunedì 11 luglio 2011
Scarse informazioni ai passeggeri, uomini dell'equipaggio non rintracciabili, dotazioni antincendio poco efficaci, vie di fuga ostruite o difficili da raggiungere. Ben nove navi delle navi traghetto appartenenti alle maggiori compagnie di navigazione che del Tirreno (Gnv, Moby Lines, Sardinia Ferries, Snav, Tirrenia) non hanno superato del tutto l’esame di Altroconsumo. I tecnici dell'associazione hanno esaminato i punti d'accesso al pubblico, per verificare l’insorgere di eventuali problemi in caso di emergenza (tempi di abbandono della nave, adeguatezza dei dispositivi antincendio, disponibilità di giubbotti di salvataggio).
Risultato: su due traghetti di Moby Lines, “Otta” e “Aki”, il numero di zattere gonfiabili era inferiore al dovuto. Pochi i giubbotti di salvataggio su “Toscana” (Tirrenia) e “Splendid” (Gnv). Difficile raggiungere l’esterno perché le vie di fuga sono ingombre e la segnaletica non chiara. Le porte poi sono troppo piccole rispetto al numero di passeggeri, sia sulla “Janas” che sulla “Sharden” di Tirrenia: un’eventuale evacuazione potrebbe essere eccessivamente lenta. Tra i rischi d’incendio, i più frequenti sono la presenza di materiali infiammabili: sulla “Toscana” sono stati rinvenuti barili di combustibile non fissati a dovere. (il garage di tutti i traghetti dovrebbe essere separato dal resto della nave tramite porte tagliafiamme o barrierie che limitino la propagazione del fumo). Dei nove traghetti visitati solo Mega Express Three della Sardinia Ferries supera l'esame. Sullo “Splendid” esistono estintori non revisionati, idranti mal posizionati, attrezzatura, come maschere antifumo, mancante. Da qui, secondo Altroconsumo, l'esigenza di rendere le navi sicure sotto tutti i punti di vista: anche solo una carenza sui diversi parametri può giocare, in caso di emergenza per i passeggeri, un effetto domino dalle conseguenze drammatiche.
Tag: tirrenia, gnv, snav

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Gnv: 5 nuove linee per le Baleari a partire da luglio

L’estate si avvicina e, nonostante il persistere della pandemia, si pensa già ai viaggi. A partire da luglio, GNV ha annunciato 5 diverse linee da e per i porti di Barcellona, Valenci...

Trasporto marittimo: Tirrenia opererà il collegamento Civitavecchia-Olbia per due anni

L'isolamento del nord est della Sardegna, sopratutto nei mesi invernali, è stato scongiurato. Il ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili ha decretato l'assegnazione...

Gnv: a metà maggio 2021 entra in flotta la nuova nave Aries

I collegamenti commerciali tra Napoli e Palermo si arricchiscono con l'arrivo della nuova nave Gnv Aries, che entrerà in flotta a metà maggio 2021. La nave, che opererà le linee...

8 marzo, Moby e Tirrenia festeggiano le donne con uno sconto del 100 per cento

Nuova promozione delle Compagnie del Gruppo Onorato Armatori per le viaggiatrici:  sconto del 100 per cento sulla tariffa (al netto di tasse, diritti e competenze) per il passaggio ponte per...

Gnv: la nuova M/n Sealand si unisce alla flotta

Si arricchisce la flotta di Gnv. La compagnia ha infatti annunciato l’arrivo della M/n Gnv Sealand, unità costruita nel 2009 presso i Cantieri Visentini, con capacità di 2.255...

Tirrenia: Uiltrasporti chiede un confronto per salvaguardare i posti di lavoro

Avviare una serie di incontri per garantire la piena occupazione marittima, individuando i lavoratori che operano per Tirrenia sulle tratte che verranno messe a  gara. Lo chiedono...

Gnv: Cyber Week, fino al 7 dicembre sconto del 35% per chi prenota un viaggio

Dal 30 novembre a 7 dicembre si potrà prenotare un viaggio a bordo di traghetti GNV con una riduzione sul costo del 35%.La compagnia, parte del gruppo Msc, ha infatti lanciato la cosiddetta...

GNV: due nuove unità per potenziare il comparto merci per la Sicilia

GNV potenzierà le linee da e per la Sicilia grazie al noleggio delle due navi Forza e Tenacia che entreranno a far parte della flotta della compagnia a partire dal 15 ottobre. Le due...