Mims: in otto mesi adottati 62 decreti attuativi e altri 20 in via di definizione

CONDIVIDI

giovedì 14 ottobre 2021

Una delle quattro linee di azione prioritarie perseguite dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili in questi otto mesi ha riguardato l’accelerazione della predisposizione dei “decreti attuativi”, cioè degli atti previsti dalla normativa primaria e delegati a uno o più ministeri in ragione, tra l’altro, della complessità di natura tecnica e della definizione dei criteri di assegnazione dei fondi.

Per velocizzare l’iter, a partire dal mese di febbraio 2021 è stato creato un nuovo assetto organizzativo e un sistema di monitoraggio interno dedicato, basato su una rete di esperti degli uffici di gabinetto e di referenti delle direzioni generali, coordinati dall’ufficio legislativo.

Nei primi otto mesi del Governo Draghi, il MIMS ha adottato 62 decreti attuativi per un valore di oltre 10 miliardi di euro, riducendo drasticamente il numero di atti pendenti derivanti anche da norme approvate negli anni scorsi.

Mobilitato un ammontare di risorse pari a 10,4 miliardi di euro

Questo approccio innovativo ha prodotto significativi risultati: dall’insediamento del Governo hanno concluso l’iter e sono stati adottati 62 decreti attuativi e 20 sono stati predisposti dal Ministero e sono in attesa del concerto di altri dicasteri, della registrazione da parte della Corte dei Conti o della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. In particolare, dei 34 provvedimenti oggetto di monitoraggio della Presidenza del Consiglio dei ministri 6 si riferiscono ad atti normativi approvati durante il governo Conte I o precedenti governi, 22 ad atti normativi approvati durante il governo Conte II, 6 a norme primarie adottate durante il governo Draghi. Inoltre, sono stati emanati 28 decreti legati all’attività ordinaria del Ministero, non inseriti nel sistema di monitoraggio della Presidenza del Consiglio sulla cui base vengono pubblicati i periodici report sull’attività dei singoli ministeri in materia di decreti attuativi.

In termini economici, i 62 decreti attuativi emanati dal Ministero hanno mobilitato un ammontare di risorse pari a 10,4 miliardi di euro. Particolare attenzione è stata posta agli atti relativi a norme che prevedono, in risposta alla crisi causata dall’emergenza sanitaria da Covid-19, l’erogazione di ristori e sostegni a favore degli operatori economici, degli individui e delle pubbliche amministrazioni: sono stati approvati decreti per un valore di 6,2 miliardi di euro, di cui 559 milioni di euro per i “ristori” e 5,7 miliardi per i “sostegni”.

Tag: Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, mobilità sostenibile

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Roma: trasporto pubblico, sulla linea Termini-San Pietro c'è lo SmartBus

Da lunedì 25 ottobre, per un periodo sperimentale di sei mesi, il primo SmartBus della flotta Atac sarà attivo sulla linea 64 che collega la stazione Termini con la stazione San Pietr...

Trasporti: l'agenda delle commissioni di Camera e Senato per la settimana dal 25 al 29 ottobre 2021

Pubblichiamo l'agenda dei lavori delle Commissioni Trasporti e Lavori pubblici di Camera e Senato per la settimana in corso. L'agenda della Camera Lunedì 25 ottobre 2021 -Ore 15 COMMISSIONI...

Accordo Enjoy-Itabus: verso una mobilità sempre più integrata e sostenibile

Enjoy e Itabus insieme per una mobilità sempre più integrata e sostenibile, che mira a decongestionare il traffico urbano riducendo l’utilizzo dei mezzi privati in circolazione....

Green pass: Confartigianato Trasporti, il regime alternativo per chi proviene dall'estero penalizza le imprese italiane

Ieri i Ministeri delle Infrastrutture e della Salute avevano diffuso una nota per precisare che gli autotrasportatori provenienti dall’estero possono liberamene circolare senza green pass, a...

Aspi: accordo con il Mims per 13,6 miliardi di investimenti sulla rete autostradale

Il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) e Autostrade per l'Italia SpA (Aspi) hanno sottoscritto un Accordo con cui, a seguito del crollo del Ponte Morandi, si...

A Ecomondo 2021 le soluzioni industriali Scania per applicazioni elettriche o ibride

Anche quest'anno Scania sarà presente a Ecomondo, manifestazione fieristica di riferimento in Europa per l'innovazione industriale e tecnologica dell'economia circolare in programma a Rimini...

MercinTreno 2021: semplificazione normativa e sostenibilità ambientale al centro del Forum del trasporto ferroviario merci

Gli effetti del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e gli obiettivi del Piano Nazionale Integrato per l’Energia e il Clima 2030, il traffico combinato e l’intermodalità in...

Trasporto pubblico: nel Lazio solo il 48,2% degli autobus è Euro 5 o Euro 6

Qual è la provincia italiana con il parco autobus circolante più vecchio? A questa domanda ha risposto un'elaborazione dell'Osservatorio sulla Mobilità sostenibile di Airp...