Autovie venete: al via esodo per il ponte, previsti 155 mila transiti domenica

CONDIVIDI

mercoledì 1 giugno 2022

Già da questo pomeriggio di mercoledì 1 giugno è atteso il primo assaggio di esodo sulle coste friulane e venete. Sarà una Pentecoste da bollino rosso sulla rete autostradale di Autovie Venete. Per questo motivo la Concessionaria autostradale ha potenziato il personale ai caselli balneari, ovvero Latisana, San Stino di Livenza e San Donà. In particolare le presenze dell’esazione alla stazione di Latisana saranno quadruplicate visto il notevole afflusso registrato nella giornata dell’Ascensione (+7% rispetto al 2019).

Traffico elevato sull'autostrada A4

La festività particolarmente sentita dagli austriaci coincide quest’anno con la Festa della Repubblica italiana del 2 giugno. I flussi di traffico saranno molto elevati sull’autostrada A4, in particolare in direzione Venezia, proprio nella mattinata di giovedì 2, giorno in cui i mezzi pesanti dovranno osservare il divieto di circolazione dalle ore 07,00 alle ore 22,00.

Nella giornata di venerdì 3 giugno, complice il rientro a casa degli autotrasportatori nei Paesi dell’Est, il traffico sarà nuovamente sopra la media in particolare nella direttrice Venezia – Trieste.

La giornata più critica sarà sabato 4 giugno quando affluiranno sulla rete autostradale di Autovie Venete gran parte dei turisti dall’Austria e dei pendolari del mare. Fin dalle prime ore del mattino saranno possibili rallentamenti lungo il tratto Udine Sud – Nodo di Palmanova e lungo la A4 (Venezia – Trieste) in entrambe le direzioni. I flussi saranno notevoli per tutto l’arco della giornata, in particolare su tutta la A4, con possibili code all’uscita dei caselli balneari di Latisana, San Stino di Livenza e San Donà.

Domenica 5 giugno gran rientro dei vacanzieri

Per domenica 5 giugno, oltre all’afflusso degli ultimi turisti, è previsto il gran rientro dei vacanzieri. Complessivamente in questa giornata si prevede il transito di circa 155 mila veicoli, un dato molto vicino al traffico estivo. Sono previste quindi code in entrate ai caselli dei litorali veneti e friulani e lungo tutta la direttrice della A4 (Venezia – Trieste) in entrambe le direzioni. Nella stessa giornata è previsto lo stop alla circolazione dei mezzi pesanti dalle ore 07,00 alle ore 22,00.

Tag: infrastrutture, autovie venete

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Vicenza: un incontro per raccontare l’ecosistema industriale in Turchia

Si terrà il prossimo 30 novembre un evento organizzato da Confindustria Vicenza con il supporto di Intesa Sanpaolo e dell’Ufficio per la Cultura e l’Informazione...

Sciopero nazionale: venerdì 2 dicembre bus, metro e treni a rischio stop

Venerdì 2 dicembre 2022 tutte le organizzazioni del sindacalismo di base italiane hanno proclamato lo sciopero generale intercategoriale nazionale di 24 ore. Sono interessati tutti i settori...

Pubblicato "ESG CEO Pulse”, il primo rapporto sulla sostenibilità in Turchia

L’Ufficio per gli Investimenti della Presidenza della Repubblica di Turchia ha presentato, in collaborazione con Bain & Company Türkiye, il primo rapporto sulla...

Il mercato auto europeo conferma il recupero: a ottobre +14,1%

Con una nota, l'Unrae ha comunicato che il trend positivo intrapreso dal mercato auto europeo si conferma anche a ottobre 2022. Si tratta del terzo mese consecutivo di recupero dei volumi delle...

Assiterminal: verso la digitalizzazione di aziende terminalistiche e portuali con il progetto Port digital&Innovation

L'associazione Assiterminal, in collaborazione con C.I.S.C.O, ha presentato il progetto “Port digital&Innovation”. La maturità digitale delle aziende terminalistiche e imprese...

Operare in outdoor con gli AMR, i vantaggi

Innovative tecnologie di scansione, sensori intelligenti e AI portano gli AMR - Autonomous Mobile Robots - fuori dalla fabbrica, nei mercati “Mobile Outdoor Application”. A trarre i...

Le esportazioni automobilistiche turche in continuo aumento nonostante l’inflazione

Le esportazioni automobilistiche turche sono arrivate a sfiorare i 2,65 miliardi di dollari durante il mese di ottobre, nonostante le preoccupazioni su una possibile recessione economica globale e...

Turchia: gli obiettivi di crescita economica per il 2023

Il Ministro del Tesoro e delle Finanze Nureddin Nebati ha dichiarato che il governo turco punta ad un tasso di crescita economica del 5% per il 2023. “In un momento in cui i rischi di...