Automotive: in Turchia una roadmap dinamica che punta all’elettrificazione

CONDIVIDI

martedì 12 ottobre 2021

"Il settore automotive entro il prossimo decennio con l'elettrificazione, la guida autonoma e le auto connesse affronterà una grande trasformazione". Lo ha detto Mehmet Fatih Kacir, viceministro della Industria e della Tecnologia della Turchia a una delegazione di giornalisti italiani a Istanbul, nel corso di una visita organizzata dall'Ufficio per gli Investimenti della Repubblica di Turchia.

Attualmente la Turchia è impegnata su alcuni focus principali: ricerca e sviluppo, tecnologia, automotive, digitalizzazione e aerospace. Il viceministro ha precisato che il punto di forza dell'economia è il dinamismo del Paese grazie alla presenza di start-up e poli tecnologici guidati dalle nuove generazioni.

"Seguiamo la trasformazione dell'automotive verso l'elettrificazione - spiega il viceministro turco - e lavoriamo con le industrie internazionali del settore per trovare il modo con cui la nostra impresa del comparto automotive possa affrontare questo processo. La trasformazione del settore rappresenta un'opportunità, ma va gestito e guidato il cambiamento".

Un piano per portare le stazioni di ricarica in tutte le città

Il Paese incentiva le imprese impegnate a trasformare le loro attività in tale direzione e le imprese che fanno ricerca. L'automotive è rilevante nell'industria, non solo per la produzione di auto, ma anche nella componentistica. Nei prossimi anni in Turchia è previsto un importante aumento di vendite di veicoli elettrici, per questo il governo ha un piano per portare le stazioni di ricarica in tutto il Paese, in tutte le città.

Mehmet Fatih Kacir  ha poi precisato che dalle tensioni sui prezzi dell'energia la Turchia non è colpita come l'Europa: “Siamo più protetti perché abbiamo fonti di approvvigionamento diversificate con contratti a lungo termine. Il Paese sta facendo grandi investimenti nelle energie rinnovabili e sta costruendo una centrale nucleare in Anatolia, per far fronte al proprio fabbisogno energetico nel lungo termine”. 

L’incontro con l’ambasciatore italiano ad Ankara Massimo Gaiani 

Massimo Gaiani, ambasciatore italiano ad Ankara, ha spiegato che fra Italia e Turchia c'è un interscambio da 20 miliardi, quasi il doppio del Giappone. È il quinto partner fuori dall'Europa.
La Turchia è un paese giovane con un forte spirito imprenditoriale, ha spiegato Gaiani: “È necessario pensare anche a forme di partenariato, una strada più complessa ma in linea con qualità del nostro interscambio”.
Tra Italia e Turchia c’è un interscambio di macchinari e componenti per industria manifatturiera, sono quindi due Paesi molto legati.

Tag: Turchia, automotive, mobilità elettrica

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Suzuki: nel 2021 aumenta il fatturato netto

Nell’esercizio 2021, il fatturato netto di Suzuki è aumentato mentre il risultato operativo è diminuito principalmente a causa dell'aumento dei prezzi delle materie prime. Lo ha...

Autopromotec 2022: l’aftermarket automobilistico riparte da Bologna dal 25 al 28 maggio

Al via la 29esima edizione di Autopromotec, la manifestazione dedicata alle attrezzature e all’aftermarket automobilistico. Appuntamento dal 25 al 28 maggio a Bologna con tecnologi...

Obiettivo veicoli 100% elettrici dal 2035: Ford sottoscrive l'appello all’Unione europea

Per conseguire il target net zero emissions entro il 2050 è necessario eliminare i veicoli a combustione interna dal parco circolante di tutta Europa. Questo il messaggio centrale dell'appello...

Trasporto refrigerato: i sistemi Frigoblock sui nuovi autocarri elettrici Mercedes-Benz

Frigoblock, produttore di unità di refrigerazione per il trasporto in Europa e marchio di Thermo King, ha annunciato che Simon Loos, fornitore di servizi logistici nei Paesi Bassi, ha ampliato...

Incentivi per l'acquisto di auto e moto: dal 25 maggio riaprono le prenotazioni

Dalle ore 10.00 di mercoledì 25 maggio 2022 i concessionari potranno prenotare i contributi per l’acquisto di nuovi veicoli, auto e moto, non inquinanti attraverso la piattaforma...

Turchia: inaugurato l'aeroporto Rize-Artvin

L'aeroporto Rize-Artvin è stato inaugurato il 14 maggio scorso, durante una cerimonia alla presenza del Presidente Recep Tayyip Erdoğan e del Presidente Ilham Aliyev dell'Azerbaigian. Si...

Turchia: la produzione industriale cresce del 9,6% superando le previsioni

La produzione industriale della Turchia  è cresciuta del 9,6% lo scorso  marzo superando ogni  previsione di espansione. Un recente sondaggio Reuters  aveva infatti...

Auto: l'export componenti torna a crescere dopo la frenata del 2020 (+15,4%)

Nel 2021, l’export della filiera dei componenti per autoveicoli ritorna a crescere (+15,4%) dopo la frenata del 2020 (-15%) e ammonta a 21,7 miliardi di Euro (in recupero anche l’export...