Sezione: Compagnie aeree

Emirates: arriva l'A380 che vola grazie anche a olio da cucina esausto

CONDIVIDI

venerdì 11 dicembre 2020

Emirates continua ad arricchire la propria flotta di A380. L'ultimo arrivato "A6-EVL", è l'Airbus A380 numero 116 di Emirates ed è atterrato a Dubai sabato, dopo aver percorso la tratta alimentato da una miscela di carburante composta dal classico jet-fuel e da un carburante sostenibile (SAF). Si tratta della prima volta in cui questa miscela sostenibile viene utilizzata per alimentare un A380. Questo biocarburante viene prodotto in Finlandia ed è ottenuto dalla lavorazione di olio da cucina esausto.
Altri due A380 saranno consegnati entro la fine del mese, uno dei quali sarà allestito con la nuova Premium Economy Class.

"L'A380 rappresenta per Emirates una storia di successo. Oltre a suscitare l'interesse dei nostri clienti, l'iconico aereo, grazie alla sua capacità, ci ha consentito di soddisfare la domanda anche in quegli aeroporti con slot limitati, supportando le nostre operazioni a lungo raggio – ha dichiarato Tim Clark, presidente di Emirates Airline -. Grazie alla tecnologia e allo spazio offerti a bordo dall'A380, siamo stati in grado di offrire servizi che hanno trasformato l'esperienza di volo. Non vediamo l'ora di muovere un nuovo passo in questa direzione, grazie all'introduzione della nuova Premium Economy Class, che farà il proprio debutto proprio su un A380. Questo aereo rimarrà il nostro fiore all'occhiello nel corso del prossimo decennio e, man mano che ce ne saranno le condizioni, lo introdurremo su un numero di rotte sempre maggiore."

Attualmente, l'A380 vola verso Il Cairo, Amman, Parigi, Londra, Guangzhou, Manchester e Mosca. Recentemente, i voli giornalieri operati verso Londra Heathrow e Mosca sono diventati quattro. Inoltre, i due ponti dell'A380 hanno consentito di tecnici Emirates di trasformare il velivolo in un "mini-freighter", utilizzato per selezionate operazioni charter per il traporto urgente di merci.

Sull'impegno di Emirates in materia di attenzione alla sostenibilità e all'impatto ambientale, Sir Tim Clark ha commentato: "La sostenibilità rimane un tema importantissimo per Emirates. Seguiamo da vicino l'evoluzione che sta caratterizzando la produzione di carburanti sostenibili per il settore dell'aviazione, attendendo con trepidazione e fiducia il momento nel quale questi verranno prodotti su larga scala e a costi competitivi".

A riguardo, Emirates continua a supportare le iniziative che contribuiscono allo sviluppo dell'industria dei carburanti SAF e dei biocarburanti in generale. La Compagnia aerea fa parte del comitato direttivo del Clean Skies for Tomorrow, istituita dal World Economic Forum per promuovere lo sviluppo di SAF. Un terzo degli autobus per il trasporto degli equipaggi Emirates a Dubai, sono attualmente alimentati da biocarburanti.

La compagnia sta proseguendo il proprio percorso verso la riduzione delle emissioni. Oltre ad avvalersi di una moderna flotta di aerei (con età media di 6,5 anni) che garantiscono ridotti consumi di carburante, utilizza rotte flessibili che consentono di optare di volta in volta per il piano di volo più efficiente possibile.

Emirates si avvale anche di un importante sistema di monitoraggio dei carburanti. Ad esempio, a terra si utilizzano unità di potenza che consumano meno energia oppure, in fase di rullaggio dopo l'avvenuto atterraggio, si spegne uno dei due motori degli aerei. Altre pratiche prevedono la spinta inversa al minimo dei motori, (sempre in fase di atterraggio), o il miglioramento dell'efficienza di carico e della gestione del peso dell'aeromobile.

 

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Air Dolomiti ottiene il Technical Log Book

Air Dolomiti si è dotata di un sistema di Technical Log Book elettronico (eTLB). Il sistema, denominato Crossmos, sostituisce integralmente il vecchio formato cartaceo del quaderno tecnico di...

Obbligo di tampone negativo per ingresso negli Usa: Delta aiuta i passeggeri a localizzare centri dove effettuare i test

A partire da martedì 26 gennaio tutti i passeggeri di età superiore ai due anni che arrivano negli Stati Uniti da una destinazione internazionale devono poter esibire un test Covid...

Ernst & Young: come il Covid-19 ha cambiato la mobilità italiana

Il Covid-19 ha indubbiamente cambiato la mobilità. Lo ha confermato recentemente anche Ernst & Young, il network mondiale di servizi di consulenza, nel suo terzo White Book, il rapporto...

Calcio e motori: i giocatori del FC Barcellona alla scoperta di Cupra

A Barcellona calcio e motori vanno a braccetto. 
Una dimostrazione arriva dalla giornata organizzata da Cupra nel centro di formazione del FC Barcellona che, coinvolgendo ben 19 giocatori della...

Trasporto pubblico locale: Consip annuncia un bando per la fornitura di 1000 autobus urbani

Nuova gara per la fornitura di 1000 autobus urbani di diverse dimensioni – corti, medi, lunghi – e alimentazione – diesel, metano, mild-hybrid, full-hybrid e full-electric –...

Il mercato veicoli industriali e autobus chiude in negativo il 2020

Il mercato degli autocarri e dei rimorchi e semirimorchi ha risentito in maniera pesante degli effetti dell’emergenza Covid. Nel 2020, le misure di contenimento della pandemia hanno generato un...

Veicoli Commerciali: 2020 anno record per Ford in Italia con uno share del 15,4%

Nonostante la pandemia, l'anno 2020 è stato per Ford un anno record nel mercato europeo. L’Ovale Blu ha registrato la quota di mercato record del 14,6% per il settore commerciali, in...

Ue, presentata la strategia per la mobilità sostenibile e intelligente alla commissione TRAN

Il Commissario europeo ai Trasporti, Adina Valean, ha presentato la strategia per la mobilità sostenibile e intelligente alla commissione TRAN del Parlamento europeo. Confartigianato Trasporti...