Tpl: a Modena tre nuovi bus a metano nella flotta Seta

giovedì 17 dicembre 2015 13:04:24

Da gennaio Seta attiverà sulla rete urbana di Modena tre nuovi autobus Solaris Urbino 12 a metano appartenenti alla categoria Euro 6. Con queste nuove acquisizioni la flotta a basso impatto ambientale (categoria Euro 5 o superiore) del capoluogo modenese arriva a quota 89 mezzi su 133, pari al 67% del totale.
Seta ha investito circa 750 mila euro, finanziati al 50% dalla Regione Emilia-Romagna con risorse destinate ad investimenti strutturali per il rinnovamento del parco circolante regionale.

I bus Solaris Urbino 12 alimentati a metano sono stati presentati ufficialmente alla presenza di Giancarlo Muzzarelli, sindaco di Modena; Gabriele Giacobazzi, Assessore alla Mobilità del Comune di Modena; Maurizio Maletti, Amministratore unico dell’Agenzia per la Mobilità di Modena.
Gli autobus sono spinti da un motore Cummins a 6 cilindri in linea da 9.000 centimetri cubici di cilindrata. Le emissioni in atmosfera rispettano le più severe normative ambientali europee attualmente vigenti (Euro 6).

"Con l’entrata in servizio di questi nuovi mezzi ecologici, moderni e confortevoli – ha dichiarato Vanni Bulgarelli, Presidente di Seta, nel corso della presentazione ufficiale – l’azienda prosegue nell’impegno di migliorare l’offerta di trasporto pubblico, riducendone l’impatto ambientale e realizzando economie gestionali. L’ammodernamento della flotta è una delle richieste più pressanti da parte degli utenti, ma anche un punto prioritario del nostro Piano industriale, perché apporta effetti positivi in termini di riduzione dei costi d’esercizio e di manutenzione. Nel prossimo triennio 2016-2018 puntiamo a rinnovare almeno il 10% della nostra flotta, che nei tre bacini provinciali di Modena, Reggio Emilia e Piacenza conta circa 900 mezzi in totale e che presenta un’età media di circa 11 anni (in linea con i dati medi nazionali). Un impegno forte e preciso, che ci assumiamo consapevoli del fatto che dovremo far ricorso in misura crescente all’autofinanziamento, anche in previsione delle future gare pubbliche per l’affidamento del servizio”.

A Modena è stata installata la prima stazione di rifornimento a tecnologia criogenica realizzata in Europa espressamente per autobus alimentati a gas metano. Seta è la prima – e per ora, unica – azienda di trasporto pubblico del continente ad aver realizzato, presso la propria sede, un impianto aziendale ad alta efficienza che immagazzina il gas metano e rifornisce in tempi rapidi gli oltre 60 autobus della flotta modenese alimentati con questo carburante. 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Città/Tpl

Altri articoli della stessa categoria

Trasporto pubblico, 7 mln euro per la filovia di Ancona e oltre 470 mln per quella di Genova

venerdì 7 agosto 2020 10:44:14
Via libera dalla Conferenza unificata al Decreto proposto dalla Ministra De Micheli che prevede l’erogazione di circa 7 milioni di euro da destinare al...

Trasporto pubblico locale nella Fase3: il 10 agosto vertice tra Conferenza delle Regioni e i ministri Boccia, Speranza e De Micheli

venerdì 7 agosto 2020 14:22:45
Si terrà il prossimo 10 agosto l'incontro chiesto con urgenza dalla Conferenza delle Regioni per un confronto sull'organizzazione...

Abruzzobus: nel fine settimana torna il pullman che collega Roma al Parco Nazionale d'Abruzzo

venerdì 7 agosto 2020 18:31:38
Torna il pullman dei Parchi. Da domani, 8 agosto, e fino al 13 settembre Abruzzobus collegherà Roma con i comuni del Parco Nazionale d’Abruzz...

Emilia Romagna: nuove campagne per la sicurezza stradale e sensibilizzazione degli utenti

giovedì 6 agosto 2020 16:24:13
“L’educazione stradale è una priorità, l’obiettivo è sempre la ‘vision zero’: zero morti sulle...

Regione Umbria: 7 milioni di euro per percorsi pedonali e ciclabili e sistemi di accesso ai centri storici

giovedì 6 agosto 2020 18:00:28
“Il paesaggio e i borghi dell’Umbria sono un patrimonio di valore assoluto, che hanno la nostra massima attenzione. Nell’ottica di favorire...