Abruzzo: la Regione approva il Piano Regionale dei Trasporti

martedì 7 giugno 2016 14:08:35

La Giunta regionale abruzzese ha approvato il Piano Regionale Trasporti (PRIT) – Parte infrastrutture – Report 5.
“L’azione di programmazione che la Regione Abruzzo, attraverso il PRIT, intende raggiungere nel settore dei trasporti – si legge in una nota della Regione – dovrà assumere una doppia valenza: una relativa a una pianificazione “strategica” per recuperare i deficit che si sono determinati a livello territoriale e una tendente a una pianificazione “tattica” per riallineare le politiche di intervento nella logica degli obiettivi di lungo periodo.

Un occhio particolare è rivolto alle infrastrutture destinate a consentire un raccordo tra la rete viaria e l’infrastruttura ferroviaria e soprattutto tra la rete viaria e le infrastrutture puntuali (porto, interporto e infrastrutture logistiche).
In generale, le migliori condizioni di accessibilità e raccordo sono detenute dalle infrastrutture di nuova realizzazione, quali: l’interporto d’Abruzzo, il Centro merci della Marsica e i due autoporti, in quanto concepiti in epoca recente con analisi e proposte in grado di garantire buoni livelli di accessibilità. Nonostante ciò, anche per queste infrastrutture, sono ulteriormente migliorabili le attuali condizioni di accessibilità stradale e ferroviaria; tra i porti quelli di Pescara e di Ortona. Quest’ultimo, pur avendo risolto gran parte dei propri problemi di accessibilità con la realizzazione del cavalca-ferrovia realizzato contestualmente alla variante ferroviaria, va collegato meglio con il casello autostradale di Ortona, così come previsto dagli strumenti di programmazione ed in via di realizzazione; l’aeroporto d’Abruzzo, che, causa l’aumento di traffico registrato sulla Tiburtina Valeria anche ad opera dei nuovi insediamenti commerciali, con valori di saturazione che si mantengono costanti per gran parte della giornata (terziarizzazione), necessita, così come annunciato dal nuovo Piano Regolatore Aeroportuale, di un nuovo e più efficiente raccordo d’accesso alle infrastrutture aeroportuali, se del caso direttamente dall’Asse Attrezzato; le principali stazioni ferroviarie ed autostazioni e terminal di partenza per il TPL su gomma che vanno ripensate ed attrezzate quali piattaforme da utilizzare per lo scambio modale tra i servizi ferroviari, quelli del trasporto pubblico su gomma (urbano-extraurbano) e la mobilità privata.

 


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Città/Tpl

Altri articoli della stessa categoria

Milano, STIBM: grande successo per il nuovo sistema tariffario

mercoledì 7 agosto 2019 13:23:05
Successo per il nuovo sistema tariffario integrato STIBM, attivo dallo scorso 15 luglio nel trasporto pubblico locale dell’Area Milanese. Biglietti...

Firenze, trasporto pubblico: contributi prorogati fino a fine anno

martedì 6 agosto 2019 11:55:48
Prorogati fino al 31 dicembre i contributi per gli abbonamenti del trasporto pubblico locale della città di Firenze. Lo ha deciso...

Trasporto pubblico Torino: arrivano i nuovi bus Gtt Mercedes Conecto

lunedì 5 agosto 2019 09:17:52
Presentati i nuovi bus della flotta GTT. Fornitore dei nuovi 74 nuovi autobus Conecto, con motorizzazione Euro 6 è il gruppo Daimler –...

Mit: sbloccati 250 milioni per il rinnovo della Flotta delle unità navali

venerdì 2 agosto 2019 10:17:05
Sbloccati 250 milioni – per gli anni 2020-2030 - per il rinnovo della Flotta delle unità navali adibite ai servizi di trasporto pubblico...

Roma: Atac, in servizio i primi 80 nuovi bus Citymood. 227 nuovi mezzi entro ottobre

giovedì 1 agosto 2019 11:58:03
Sono stati presentati questa mattina, pronti a entrare in servizio, 80 bus della nuova serie Citymood. Si tratta della prima tranche della fornitura di...