Abruzzo: al via la seconda fase di riordino del trasporto pubblico

giovedì 13 luglio 2017 12:35:40

Acquisto di nuovi autobus, istituzione del bacino unico regionale, introduzione - attraverso una serie di step - del biglietto unico e potenziamento del trasporto merci su ferro. Sono i pilastri della strategia sul trasporto pubblico in Abruzzo, illustrati questa mattina a Pescara dal consigliere regionale delegato Camillo D'Alessandro.
"La costituzione di Tua, la società unica di trasporto regionale - ha sottolineato - ha rappresentato un passaggio fondamentale per riorganizzare il comparto, che presentava criticità legate alla difficile situazione economico-finanziaria di Arpa. Oggi, grazie alla razionalizzazione delle risorse e all'ottimizzazione dei costi, possiamo contare su una società risanata, che chiuderà il suo bilancio in pareggio e forse anche in utile. Questo ci consente di avviare la cosiddetta 'fase 2' del nostro progetto su basi diverse e più solide".

Tra le iniziative principali spicca il rinnovo del parco mezzi: da settembre partiranno le procedure per l'acquisto di 140 nuovi autobus da destinare al trasporto pubblico locale, per un investimento complessivo di 35 milioni di euro finanziati con fondi regionali e statali. Successivamente, ogni anno, si punterà ad acquistare circa 100 mezzi, in modo da arrivare a una completa sostituzione di quelli attualmente in servizio. Novità sono previste anche sul fronte della programmazione.
"Puntiamo - ha rimarcato D'Alessandro - alla creazione di un bacino unico regionale, che ci permetterà di migliorare il servizio ed eliminare, definitivamente, la sovrapposizione di tratte effettuate non solo da Tua, ma anche dagli altri concessionari del Tpl. Un passaggio propedeutico all'introduzione del titolo unico di viaggio gomma-ferro, in collaborazione anche con Trenitalia, che sarà necessariamente attuato sulla base di step periodici".

La sfida che la Regione si è posta è quella di riuscire a convincere gli abruzzesi a preferire l'uso del mezzo pubblico alle auto private. "E in questo percorso - ha aggiunto il consigliere delegato - un ruolo di primo piano lo avranno i Comuni, che saranno chiamati a lavorare su una nuova urbanistica dei trasporti, prevedendo a esempio la creazione di parcheggi di scambio e di corsie preferenziali per i mezzi pubblici. Solo così, riusciremo davvero a imprimere una svolta a quelle che sono le abitudini dei nostri concittadini".
Per quanto riguarda il trasporto merci su ferro, uno dei fiori all'occhiello di Tua (che può già contare su importanti contratti con i principali vettori privati), si lavorerà per accelerare i progetti di infrastrutturazione nella zona industriale della Val di Sangro, dove sorgerà un terminal di scambio ferroviario collegato direttamente con le banchine dei porti di Ortona e Vasto. Parte dei lavori sono già stati consegnati (sono tra i progetti del Masteplan), mentre altri sono in dirittura d'arrivo.
"Un'opera - ha continuato D'Alessandro - che consentirà alle aziende già presenti di tagliare drasticamente i costi di trasporto delle proprie merci, ma che rappresenterà anche un forte elemento di attrazione per nuovi insediamenti produttivi, che potranno contare su un servizio efficiente gestito da una società a capitale pubblico in grado di offrire condizioni competitive".

Nel frattempo, nel 2019 scadranno le concessioni in essere per il trasporto pubblico locale ed entro la fine di quest'anno andranno predisposti i bandi. La Regione ha intenzione di affidare in house a Tua i servizi di Tpl che già gestisce, mandando a gara gli altri servizi, come quelli commerciali. "Stiamo verificando la fattibilità normativa di questo orientamento - ha concludo D'Alessandro - e credo che un quadro più chiaro potremmo averlo nell'arco di poche settimane".


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Città/Tpl

Altri articoli della stessa categoria

Sviluppo Capitale, Mise e Comune di Roma al lavoro: 5 aree sviluppo, 19 progetti

venerdì 24 novembre 2017 11:35:51
Diciannove progetti da attuare immediatamente o di particolare interesse strategico, dal piano per rinnovare la flotta di Atac e le pattuglie interforze contro...

Piemonte, tpl: da febbraio si sperimenta un nuovo sistema tariffario

venerdì 24 novembre 2017 15:16:13
Inizierà a febbraio la prima fase della sperimentazione per definire i criteri di un nuovo sistema tariffario per il trasporto pubblico locale del...

Flixbus: 7 dicembre tavolo al Mit per il riordino della disciplina dei servizi interregionali

giovedì 23 novembre 2017 11:43:19
Individuare i principi e i criteri per il riordino della disciplina dei servizi automobilistici interregionali di competenza statali (come previsto dal...

Roma: 255 milioni per i trasporti nel bilancio di previsione

giovedì 23 novembre 2017 14:37:27
Sono 255 i milioni di euro destinati ai trasporti e alla mobilità capitolini nel bilancio di previsione 2018-2020 approvato dalla Giunta capitolina. La...

Sardegna: da gennaio nuove agevolazioni tarrifarie per la continuità territoriale

giovedì 23 novembre 2017 12:31:53
Biglietto integrato e agevolazioni tariffarie per la continuità territoriale marittima e per la mobilità familiare. Questi i temi oggetto di tre...