Decreto Bollette: in arrivo nuovi incentivi per il rinnovo del parco auto

CONDIVIDI

mercoledì 23 febbraio 2022

Nuovi incentivi per il rinnovo green del parco auto sono all’orizzonte.

Nei giorni scorsi, infatti, il Consiglio dei ministri ha dato il via libera al cosiddetto Decreto Bollette, lo strumento normativo per contrastare il caro energia e sostenere famiglie e imprese, in cui ha inserito anche alcune misure a supporto dell’automotive.

Il Governo sarebbe pronto a stanziare 800 milioni di euro per il 2022, che aumenterebbero fino a raggiungere un miliardo a partire dal 2023: in intervento strutturale visto che sarebbe esteso addirittura fino al 2030. 

Incentivi auto: non solo elettriche

Con tutta probabilità gli incentivi, almeno per il 2022, non riguarderanno solo le elettriche e le plug-in, ma le auto a basse emissioni (0-60 g/km di CO2 o 61 e 135 g/km di CO2).
D’altronde, nella conferenza stampa relativa alla decisione del Consiglio sul Decreto, il ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, era stato chiaro: la data del 2035 per l’addio ai motori benzina e diesel è solo indicativa e i biocarburanti sono da considerarsi la chiave per cominciare a decarbonizzare il settore trasporti senza dover attendere il ricambio elettrico del parco circolante.

Incentivi auto: la reazione di Anfia

Chiaramente positiva la reazione di Anfia, l’associazione che rappresenta la filiera italiana dell’auto: "La filiera automotive ringrazia il Presidente del Consiglio Mario Draghi, il Ministro  ello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti e tutto il Governo per le misure settoriali. – si legge in una nota - Le risorse stanziate dal Governo nell’ambito del Decreto Bollette sono il segnale che la filiera industriale automotive attendeva da tempo per affrontare con maggior convinzione e con le necessarie misure di accompagnamento la transizione produttiva verso la mobilità a bassissime emissioni.

Tag: anfia, auto elettriche, auto ibride, ecosostenibilità

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Abruzzo, Marsilio: il passaggio all’elettrico entro il 2035 rischia di travolgere la filiera automobilistica

Con la normativa europea sul clima, nel quadro del Green Deal europeo, l'Ue si è posta l'obiettivo vincolante di conseguire la neutralità climatica entro il 2050. Ciò...

La Legge Salvamare non è ancora operativa: le associazioni lanciano un appello

Il 10 giugno scorso è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale la Legge Salvamare che prevede “Disposizioni per il recupero dei rifiuti in mare e nelle acque interne e per la promozione...

Fit for 55, Cingolani: una sfida enorme ma oltre all’elettrico puntare sui biocarburanti

Il Consiglio Europeo ha adottato l’orientamento generale su punti importanti del pacchetto Fit For 55, che permetterà all'Ue di ridurre le emissioni nette di gas serra di almeno il 55%...

Iveco Bus torna a produrre in Italia, Anfia: ottima notizia per la filiera

Giudizio positivo da parte di Anfia sull'annuncio di Iveco Bus di riportare la produzione di autobus in Italia (Ne abbiamo parlato qui).Iveco coglierà l’opportunità prevista dal...

Iveco Bus produrrà autobus di ultima generazione in Italia

Iveco Bus tornerà a produrre in Italia autobus di ultima generazione elettrici e a idrogeno. L'azienda punta ad avviare produzione e attività di ricerca che si avvarranno delle...

Autocarri e veicoli trainati: mercato in recupero a maggio. Autobus ancora in flessione

Il mercato degli autocarri e dei veicoli trainati torna positivo a maggio, dopo le pesanti flessioni di aprile. Registrato un rialzo a doppia cifra. Si aggrava, invece, la flessione già...

Mercato auto europeo, Unrae: prosegue il trend negativo (-12,5% sul 2021)

Il mercato dell’auto in Europa continua a registrare un pesante calo delle immatricolazioni. Anche il mese di maggio si conclude con il segno meno. Con 948.149 vetture registrate rispetto a...

Dal 2035 in Europa verranno prodotte solo auto a zero emissioni

L’Europa compie un passo fondamentale verso l’attuazione degli obiettivi di decarbonizzazione contenuti nell’Agenda 2030 e 2050.Il Parlamento europeo riunito in sessione Plenaria ha...