Cresce il parco auto in Italia: dal 2001 al 2020 in circolazione 10 veicoli in più ogni 100 abitanti

CONDIVIDI

martedì 25 ottobre 2022

L'Italia si caratterizza per un alto rapporto tra auto in circolazione e abitanti per tre cause principali: la prima è l’inadeguatezza dell’offerta del servizio pubblico; la seconda è la peculiare diffusione della popolazione sul territorio, con la presenza di centri molto piccoli e case sparse, che difficilmente sono serviti da servizi di mobilità; la terza è la particolare orografia del territorio italiano, che vede al centro una catena montuosa che rende più difficoltosi gli spostamenti con mezzi pubblici e favorisce la mobilità privata.

Un quadro che oggi ci restituisce inevitabilmente dati in crescita: al 2020 sono in circolazione 67 autovetture ogni 100 abitanti; nel 2001 le auto in circolazione ogni 100 abitanti nel nostro Paese erano 57. Dal 2001 al 2020, quindi, le auto in circolazione ogni 100 abitanti in Italia sono aumentate di 10 unità.

In Germania si è passati da 54 auto ogni 100 abitanti nel 2001 a 58 nel 2020, con un aumento di 4 unità; in Francia da 47 a 57 (+10); nel Regno Unito da 43 a 54 (+11) e in Spagna da 44 a 53 (+9). Se si considera la media dei dati dei maggiori paesi europei si è passati da 49 auto ogni 100 abitanti nel 2001 a 58 nel 2020 (+9).

La situazione italiana si presta dunque ad una doppia lettura: da un lato l’aumento registrato dal 2001 al 2020 risulta in linea con quanto accaduto negli altri maggiori paesi europei; dall’altro lato è il dato del 2020 a essere sostanzialmente maggiore rispetto a quello degli altri paesi presi in considerazione.

La Valle d’Aosta risulta la regione con il maggior numero di auto

Per ciò che riguarda il rapporto tra autovetture circolanti e popolazione nelle regioni italiane, i dati più recenti disponibili sono relativi al 2021. Da questi dati emerge che la Valle d’Aosta risulta la regione con il maggior numero di auto in circolazione, con 202 vetture ogni 100 abitanti. A seguire, al secondo posto, c’è il Trentino-Alto Adige (112). Valle d’Aosta e Trentino-Alto Adige risultano anche le due regioni che tra il 2001 e il 2021 hanno fatto registrare il maggior aumento delle auto in circolazione ogni 100 abitanti, con una crescita rispettivamente di 106 e 58 unità. La crescita molto alta registrata in queste regioni deriva dal fatto che le condizioni fiscali favorevoli hanno spinto le società di noleggio ad immatricolare le loro vetture in queste regioni, causando un forte aumento del parco circolante.

Le regioni con il rapporto più basso sono Lombardia e Puglia, con 62 autovetture ogni 100 abitanti e Liguria (56). Per ciò che riguarda gli aumenti registrati nelle regioni italiane, si va dal +106 della Valle d’Aosta e il +58 del Trentino-Alto Adige a incrementi molto più contenuti, come il +3 della Lombardia e il +1 del Lazio.

I dati derivano da un’elaborazione realizzata dall’Osservatorio Autopromotec sulla base delle informazioni rese note da Eurostat e da Acea, elaborazione che fornisce anche i dati relativi ai maggiori paesi europei.

Tag: autonoleggio

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Arriva Drivalia, l'erede di Leasys Rent, il brand dedicato a noleggio e sharing

Arriva sul mercato una nuova società dedicata ai servizi di mobilità, Drivalia, un brand di FCA Bank: il lancio è stato annunciato nelle ultime ore al Mondial de l’auto, in...

Unrae: crescita a doppia cifra per i contratti di noleggio a lungo termine

Gli italiani scelgono sempre più il noleggio a lungo termine. Secondo i dati diffusi da Unrae, infatti, nei primi nove mesi del 2022 sono stati stipulati più di 445mila contratti, con...

Incentivi auto estesi al noleggio, Aniasa: passo verso la transizione ecologica, ora accelerare entrata in vigore

Con un comunicato stampa di inizio agosto, il MISE aveva annunciato l’apertura alle società di noleggio degli eco-incentivi 2022 per le auto. In attesa della pubblicazione in Gazzetta...

Incentivi auto 2022: anche noleggi e flotte aziendali tra i beneficiari

Noleggi a lungo termine e flotte aziendali rientreranno tra i beneficiari degli incentivi per l’acquisto di veicoli a basse emissioni.  Lo prevede  il nuovo DPCM del Governo...

Ncc a favore dell’approvazione del Ddl sulla concorrenza

In queste settimane è stata avviata una fase di confronto sul Ddl concorrenza presso il MIMS che vede coinvolte le rappresentanze di tassisti e Ncc (ne abbiamo parlato qui). Diverse...

L’auto rimane il mezzo preferito ma l’incertezza economica frena le vendite: la mobilità degli italiani in uno studio ANIASA

Venute meno le restrizioni alla mobilità legate alla fase più acuta della crisi sanitaria, gli italiani hanno ripreso a spostarsi, in maniera anche maggiore rispetto a quanto avveniva...

Stellantis e CA Consumer Finance: una nuova partnership per i servizi auto

Dopo l’annuncio dello scorso dicembre, arriva l’ufficialità: CA Consumer Finance e Stellantis hanno firmato degli accordi vincolanti per un duplice obiettivo: costituire un nuovo...

Share Now arriva a Malpensa: 31 parcheggi per il car sharing presso lo scalo milanese

La città e l'aeroporto si fanno sempre più vicini, almeno a Milano. Sono stati infatti resi disponibili, all'aeroporto di Milano Malpensa, 31 parcheggi Share Now presso il Terminal 1...