Sospeso lo sciopero dei lavoratori portuali del 17 dicembre

venerdì 17 dicembre 2021

Lo sciopero dei lavoratori portuali indetto da Cgil, Cisl, Uil e proclamato per il 17 dicembre - ne avevamo parlato qui - è stato sospeso a seguito dell'accordo firmato al Ministero Infrastrutture e Mobilità sostenibili dalla Viceministra Teresa Bellanova e le tre sigle.

Tra i punti qualificanti l'accordo, l'esigenza di rafforzare la competitività del sistema portuale nazionale, per favorire la crescita del Paese, attraverso la realizzazione di investimenti sostenibili finalizzati a raggiungere adeguati livelli di efficienza infrastrutturale; l'approfondimento con le organizzazioni sindacali delle proposte normative concernenti i porti inserite nel "Decreto Concorrenza" anche al fine di produrre proposte di modifica, e l'avvio azioni utili al riconoscimento del lavoro portuale tra i lavori gravosi ed usuranti.

Verso la costituzione di un tavolo permanente

Obiettivo del protocollo è quello di concordare con le parti sociali le trattazione delle specifiche tematiche di settore attraverso la costituzione di un tavolo permanente nel quale affrontare in modo organico le tematiche portuali - partendo dalla concreta attuazione della legge di riforma della legge 84/1994 come modificata dal decreto legislativo 169/2016  - anche attraverso il coinvolgimento delle altre istituzioni e un confronto con le parti sociali e gli stakeholder.

"Considero l'Intesa un importante nell'interlocuzione con le rappresentanze dei lavoratori portuali - commenta la Viceministra Teresa Bellanova - e nella messa a sistema di azioni tese a garantire la competitività e la qualità di un settore strategico e determinante per il Paese come quello del sistema portuale, confermando e affinando al contempo tutti gli strumenti necessari a tutelare il lavoro e la sicurezza. Un approdo significativo ed è evidente la soddisfazione nel considerare come l'intesa abbia scongiurato lo sciopero proclamato per domani".

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata