Lazio: Taxi e Ncc, 10mln di euro per l'acquisto di veicoli a basso impatto ambientale

venerdì 2 luglio 2021

Favorire l'acquisto di veicoli elettrici, ibridi o a metano, per ridurre l'inquinamento e promuovere un modello di sviluppo più sostenibile. A questo punta la nuova delibera approvata dalla Regione Lazio che mette in campo un aiuto per le micro, piccole e medie imprese (Mpmi) e per i titolari di licenze Taxi e Ncc operanti nel Lazio che investono nell'acquisto di veicoli a basso impatto ambientale.

La delibera definisce le linee guida di un avviso pubblico da 10 milioni di euro (risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione 2014-2020) che verrà messo a punto e pubblicato entro luglio dalla società in house Lazio Innova.

Con il bando verrà destinato un contributo a fondo perduto a Mpmi e a titolari (persone fisiche) di licenza Taxi - Ncc, operanti nel Lazio, che acquistino mezzi di trasporto poco impattanti.

Come potrà essere utilizzato il contributo?

Il contributo sarà diversificato in base alla tipologia del mezzo di trasporto che verrà acquistato (i mezzi potranno essere a trazione integralmente elettrica, ibridi o a gas naturale compresso, ossia ''a metano'') e andrà da un minimo di 3.000 euro a un massimo di 20.000 euro per ogni veicolo; il contributo totale massimo che potrà ricevere un beneficiario (in caso si tratti di un'impresa) sarà di 150.000 euro.

Nello specifico a poter essere acquistati saranno: veicoli commerciali leggeri (categoria n1) oppure veicoli destinati al trasporto di persone (m1) con destinazione d'uso ''locazione senza conducente'', ''servizio di noleggio con conducente e servizio di piazza (taxi) per trasporto di persone'' o ''servizio di linea per trasporto di persone'' e con limite massimo di emissione CO2 pari a 135 g/km Wltp; veicoli destinati al trasporto di persone (m1) di tipo speciale, ossia che siano: blindati (codice carrozzeria Sb), ambulanze (c.c. Sc) o con accesso per sedie a rotelle (c.c. Sh).

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata