Germania: controlli anti-Covid alle frontiere fino al 17 marzo

giovedì 4 marzo 2021

I controlli alle frontiere con l’Austria e la Repubblica Ceca resteranno in vigore fino al 17 marzo.

La misura prevista dalle autorità tedesche a causa dell’ampia diffusione del Covid-19 in quei territori, ricordiamo, riguarda anche gli autotrasportatori italiani che attraversano il Tirolo per raggiungere la Germania.

Questo perché l’Austria, in particolare il Tirolo, e la Repubblica Ceca sono state inserite dalla Germania nella categoria ‘area con varianti di virus’.

Germania: ingressi nel Paese decisi in base all'area di provenienza

In Germania è entrato in vigore da gennaio un regolamento per gestire gli ingressi nel Paese con diverse misure in base alle aree di provenienza.

Le aree sono 3:


- rischio standard, senza obblighi per gli autisti;


- ad alta incidenza, senza obbligo di test anti Covid, ma con obbligo di registrare il proprio ingresso sull’apposito portale e se il soggiorno non supera le 72 ore. Per soggiorni superiori alle 72 ore, invece, vige anche l’obbligo di test, da effettuare non più di 48 ore prima dell’ingresso in Germania;


- con varianti di virus (è il caso di Austria e Repubblica Ceca), con obbligo di presentare un certificato di Covid test negativo, effettuato nelle 48 ore precedenti e di registrarsi sull’apposito sito.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata