Incidenti sul lavoro, sindacati: necessario un confronto sulla sicurezza per l'autotrasporto

mercoledì 15 maggio 2019

Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti chiedono un confronto urgente sui temi legati alla sicurezza nell’autotrasporto. “Non più rinviabile – si legge nel comunicato unitario - un confronto con imprese e istituzioni, a partire dai ministeri competenti, sui temi della sicurezza che comprendano ritmi di lavoro, tempi di guida e impegni della prestazione”.

Secondo le tre organizzazioni sindacali a determinare la mole di incidenti sono diversi fatto in primis la concorrenza fra imprese incentrata sui costi di produzione più che sulla qualità dei prodotti che ha portato ad un aumento dei “tempi di lavoro e di guida in violazione delle leggi e del contratto nazionale del settore.

Gli autisti, molto spesso, sono costretti a non effettuare il riposo e, quando riescono ad usufruirne, le condizioni sono precarie, anche per un’endemica carenza di servizi adeguati al riposo nei luoghi di sosta”.
“La situazione – continuano - è ancor più aggravata dal sistema infrastrutturale del paese e dall’allestimento di continui cantieri sulla stessa arteria stradale che a volte durano anni e con segnalazioni molto spesso insufficienti”.
“E’ inaccettabile – concludono - una tale situazione che continua a peggiorare. Non si può continuare a morire di lavoro, è necessario fermare lo stillicidio di vite umane, rafforzare tutte le misure di prevenzione e di controllo da parte delle istituzioni ed effettuare da parte del Governo investimenti concreti, che al momento non vediamo”.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata