FlixBus integra Apple Pay come strumento di pagamento all'interno della sua app

CONDIVIDI

martedì 11 dicembre 2018

FlixBus continua sulla strada dell'innovazione tecnologica: dopo aver incorporato Google Pay, la società integra anche Apple Pay tra gli strumenti di pagamento disponibili nella sua app per IOS,  per consentire ai suoi utenti di acquistare i biglietti in maniera più veloce, comoda e sicura.

Privacy e sicurezza sono alla base del sistema di pagamento di Apple Pay. A differenza di quanto succede con le carte di credito e di debito, i numeri della carta non vengono memorizzati sul device né sul server Apple. Al contrario, Apple Pay usa un numero specifico del dispositivo e un codice di transazione univoco. Gli utenti FlixBus potranno effettuare l'acquisto cliccando sull'icona "Acquista con Apple Pay" al momento del check-out. I dettagli della transazione vengono memorizzati nell'account dell'Apple Wallet.

"Siamo lieti di offire ai nostri passeggeri un'esperienza di viaggio sempre migliore integrando Apple Pay tra le funzionalità della nostra app", ha affermato Daniel Krauss, co-fondatore di FlixBus. "Da oggi, anche gli utenti IOS potranno prenotare il proprio viaggio con pochi clic e in tutta sicurezza, senza che i loro dati vengano memorizzati sul device o sul server Apple".

Realizzare e integrare nuove soluzioni digitali volte a migliorare l'esperienza dell'utente rappresenta da sempre un imperativo per FlixBus, che a questo scopo impiega oltre 200 sviluppatori.

Anche Google Pay e Google Assistant tra le funzionalità tech incorporate da FlixBus.

L'integrazione di Apple Pay da parte di FlixBus segue quella, avvenuta a settembre, di Google Pay all'interno della sua app per Android, e quella di Google Assistant, l'assistente vocale di Google, avvenuta ad aprile 2018 e finalizzata a consentire ai passeggeri FlixBus di prenotare la propria corsa con un semplice comando vocale.

Tag: flixbus

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

FlixMobility espande il network di autobus intercity negli Usa e acquisisce Greyhound

FlixMobility acquisisce Greyhound Lines, principale operatore di trasporto in autobus a lunga percorrenza degli Stati Uniti. "Sempre più persone, in Nord America, sono alla ricerca di...

Trasporto passeggeri: FlixBus in Brasile alla fine del 2021

FlixBus lancerà i primi collegamenti in Brasile alla fine del 2021, cogliendo l’occasione data dalla liberalizzazione del settore, e fare così il suo esordio in Sud...

Flixbus-Scania: in arrivo il primo bus a biogas per il trasporto su lunghe percorrenze

Una recente tecnologia ha permesso di raffreddare il biogas a circa -160 gradi Celsius in modo che diventi liquido e quindi più denso di energia, permettendo così di utilizzare il gas...

Bus a lunga percorrenza in crisi: Flixbus incontra la viceministra Bellanova

Aiuti al settore e ripresa del viaggio in bus a pieno carico in totale sicurezza: sono stati questi gli argomenti al centro dell’incontro di Flixbus con la Viceministra delle Infrastrutture e...

In viaggio con Flixbus e i podcast Loquis: 1.300 km di storie e aneddoti

FlixBus e Loquis, e la piattaforma italiana di Geopodcasting, hanno deciso di unire le forze per promuovere il territorio italiano, valorizzandone il patrimonio paesaggistico, culturale ed...

Flixbus: operativi dal 1° luglio i primi due bus a biogas

Dopo i bus elettrici e a energia solare e il progetto dei bus a idrogeno, Flixbus compie un altro passo verso un futuro sempre più green. Dal 1° luglio, infatti, saranno operativi sulle...

Al mare con Flixbus: 100 località marittime raggiungibili in autobus

Riparte il settore turistico e FlixBus inaugura nuovi collegamenti in autobus in tutta Italia, riservando un’attenzione particolare alle località di mare. Salgono così a 100 le...

FlixMobility: un finanziamento da 650 milioni di dollari per l'espansione globale

Nuovo finanziamento di oltre 650 milioni di dollari per l'espansione globale FlixMobility, la società capogruppo di FlixBus e FlixTrain. La società ha chiuso con successo un round di...