Riggio: difficile sviluppo degli aeroporti siciliani senza accorpamento e privatizzazione

mercoledì 13 settembre 2017 14:32:50

"Senza accorpare e privatizzare è difficile lo sviluppo dei nostri scali". È quanto ribadisce Vito Riggio, presidente dell'Ente nazionale per l'aviazione civile, in un'intervista al quotidiano La Sicilia. "Fontanarossa supera i dieci milioni di passeggeri? Benissimo, è un motivo in più per allargare subito l'aeroporto - sottolinea Riggio -. Ma con quali soldi?".
"La prima cosa da fare - aggiunge - è chiedere ai candidati alla Presidenza della regione di rispondere a due questioni: una è l'accorpamento tra Palermo e Trapani e tra Catania e Comiso, accorpamento che porta vantaggi, tanto per citarne uno, la maggiore forza nel trattare con le compagnie low cost in maniera da non svenarsi come è successo in questi anni. Cosa vogliono fare per questi accorpamenti? Io l'ho detto da tempo, invece hanno capito il contrario, che volevo abolire Comiso. Bisogna rafforzarlo, non abolirlo, e anche se perde centinaia di migliaia di euro l'anno, come tutti gli scali sotto i 500 mila passeggeri, è uno strumento di valorizzazione del territorio. La mia idea è che tutti i piccoli, che sono tanti, dovrebbero essere finanziati da un fondo nazionale, considerato che hanno anche una funzione sociale, in modo tale che un fondo possa portare a dei risparmi. Noi abbiamo aeroporti che servono a molto poco, che sono una voragine di soldi e bisogna pur fare qualcosa. Adesso Lampedusa è diventata autonoma, perché presa dalla Regione siciliana con Aeroservizi, e può arrivare al pareggio. È rimasta da sola Pantelleria che gestiamo ancora noi e che perde un milione l'anno: ma adesso stiamo facendo una gara per la gestione. In sostanza stiamo ragionando con lo schema che usavano gli antichi, il raggruppamento del val di Mazara, con Palermo, Trapani, Lampedusa e Pantelleria, e quello del val di Noto, con Catania e Comiso". Per quanto riguarda Catania, aggiunge: "Ce l'hanno fatta finora miracolosamente, ma non è che si possa sempre sfidare la sorte. E intanto bisogna migliorare la viabilità”.
Riggio ha proseguito poi con una riflessione sulla questione delle privatizzazioni: “è ormai assodato che le amministrazioni pubbliche, nel caso in specie negli aeroporti, hanno un rendimento di gran lunga inferiore al rendimento delle gestioni private. Basta guardare al raffronto tra Catania e Palermo con Napoli. Catania e Palermo sono pubbliche e Napoli è privata: il rendimento e quindi la capacità di investimento di Napoli, gestito da un fondo privato, è infinitamente superiore a quello di Catania e Palermo. A questo punto la mia domanda è: che cosa si vuol fare in uno dei comparti più importanti per lo sviluppo della Sicilia? Perché nessuno ne parla in campagna elettorale? È una scelta, e lo si dica chiaramente, senza avanzare alibi, senza dire aspettiamo, eccetera. Cosa c’é da aspettare ancora? È questo il momento migliore. Comprano e vendono aeroporti in tutto il mondo, i Benetton hanno acquistato l'aeroporto di Nizza per due miliardi, ora è in vendita anche il Charles De Gaulle di Parigi. Soltanto in Sicilia non succede niente. Che si aspetta a decidere? Se la Sicilia non si apre ai capitali privati, posti di lavoro non ne verranno mai”.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Aeroporti

Altri articoli della stessa categoria

Aeroporto Olbia Costa Smeralda: 13 nuovi collegamenti nella stagione estiva

venerdì 16 febbraio 2018 14:31:38
Per la prossima stagione estiva l’Aeroporto Olbia Costa Smeralda incrementerà del 5% l’offerta dei voli, circa 165 mila posti in più...

Aeroporto di Cuneo: nuovo volo per la Romania da giugno

venerdì 16 febbraio 2018 15:58:02
Tra le nuove rotte che compongono il network di Ernest Airlines, è stata annunciata la partenza, a partire dalla prossima stagione estiva, del volo...

Aeroporti di Parigi: passeggeri in crescita a gennaio

giovedì 15 febbraio 2018 10:29:17
Sono stati 7,6 milioni i passeggeri transitati negli Aeroporti di Parigi nel mese di gennaio, in aumento del 4,5% rispetto allo stesso mese 2017. In...

Regione Sardegna: avviato percorso verso sistema unico aeroporti

giovedì 15 febbraio 2018 12:57:58
La Regione Sardegna ha aperto il tavolo di confronto con l'Enac e i rappresentanti degli azionisti e del management di Sogaer, Sogeaal e Geasar, società...

Aeroporto di Crotone: impegno della Regione per la ripresa delle operazioni prima dell’estate

mercoledì 14 febbraio 2018 12:21:47
Si è svolto ieri un incontro sull’Aeroporto S.Anna di Crotone a cui hanno partecipato, tra gli altri, il presidente della Giunta regionale, Mario...