Iata: continua ad aprile il trend negativo del cargo

CONDIVIDI

giovedì 30 maggio 2019

Ad aprile il traffico cargo è diminuito del 4,7% rispetto allo stesso mese 2018, dato che dimostra la prosecuzione della tendenza negativa della domanda su base annua iniziata a gennaio.
La capacità di trasporto è cresciuta del 2,6%. L'aumento delle capacità ha ormai superato quello della domanda negli ultimi 12 mesi. I volumi delle merci aviotrasportate sono stati volatili nel 2019, a causa dei tempi del Capodanno cinese e di Pasqua, ma la tendenza è chiaramente al ribasso, con volumi intorno al 3% sotto il picco dell'agosto 2018.
L'incertezza commerciale legata alla Brexit in Europa e le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina hanno contribuito al calo dei nuovi ordini di esportazione. In termini mensili, gli ordini sono aumentati solo tre volte negli ultimi 15 mesi e la misura globale ha indicato una domanda di esportazioni negativa da settembre. È probabile che la perdurante debolezza porti a una crescita di volumi trasportati più contenuta ancora nei prossimi mesi.
"Aprile ha visto un forte calo della crescita delle merci aviotrasportate e la tendenza è chiaramente negativa quest'anno – ha sottolineato Alexandre de Juniac, direttore generale e amministratore delegato Iata –. Gli input di costo stanno aumentando, le tensioni commerciali stanno influenzando la fiducia e il commercio globale si sta indebolendo. Le compagnie aeree stanno adattando la crescita della capacità per cercare di allinearsi con il calo del commercio globale dalla fine del 2018. Tutto ciò si aggiunge a un anno impegnativo per il settore cargo. I governi dovrebbero rispondere allentando le barriere commerciali al fine di guidare l'attività economica".
Asia-Pacifico, Europa e Medio Oriente hanno registrato nel mese di aprile forti flessioni, mentre l'Africa, l'America Latina e il Nord America hanno beneficiato di un modesto aumento della crescita ad aprile.
Le compagnie aeree dell'area Asia-Pacifico hanno visto il traffico cargo contrarsi del 7,4% rispetto ad aprile 2018. Questo è stato il sesto mese consecutivo di calo della domanda nella regione, dove i volumi internazionali sono diminuiti dell'8,1% rispetto al livello di un anno fa. Essendo il principale centro di produzione e assemblaggio del mondo, l'ultimo round delle tariffe statunitensi rischia di incidere negativamente sul sentiment e sull'attività nella regione. La capacità è diminuita dello 0,1%.
Le compagnie aeree nordamericane hanno visto il traffico cargo aumentare dello 0,1% rispetto ad aprile 2018. Il traffico internazionale, tuttavia, è diminuito dello 0,8%. Nonostante i solidi risultati economici interni, i venti contrari globali potrebbero incidere sui risultati dei trasporti aerei nei prossimi mesi, in particolare con la recente escalation delle tensioni commerciali tra Cina e Stati Uniti. Capacità aumentata del 2,5% nell'ultimo anno.
Le compagnie aeree europee hanno registrato un netto calo del 6,2% della domanda di merci rispetto ad aprile 2018. La debolezza degli ordini all'esportazione tedeschi, insieme alla moderata crescita economica e alla continua mancanza di chiarezza intorno alla Brexit sono tutti fattori che incidono sui risultati del trasporto aereo. Capacità aumentata del 4,2% su base annua.
I volumi di merci trasportati dalle compagnie aeree mediorientali sono diminuiti del 6,2%. Capacità aumentata dello 0,7%. In questo caso i volumi di merci trasportate via aerea sono in calo dal quarto trimestre del 2018. I volumi di merci da e verso Europa e Asia-Pacifico sono in crescita, ma una contrazione a due cifre per il mercato chiave del Nord America evidenzia alcune delle problematiche dei vettori della regione.
Le compagnie aeree dell'America Latina hanno registrato un aumento della domanda di merci del 5% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso - un terzo mese consecutivo di crescita positiva -. La futura crescita nella regione sarà fortemente influenzata dalla salute dell'economia brasiliana. Capacità aumentata del 18,7%.
I vettori africani hanno registrato una crescita ad aprile del 4,4%. La forte crescita che ha contrassegnato la fine del 2016 e il 2017 è stata solo in parte esaurita e il traffico internazionale per le compagnie aeree africane è ancora superiore del 30% rispetto al livello di tre anni fa. La capacità è cresciuta del 12,6% su base annua.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Trenitalia arriva in Spagna: dall'autunno via al Frecciarossa 1000 tra Madrid e Barcellona

Dopo Francia, Gran Bretagna Grecia e Olanda, il Gruppo FS è pronto a far viaggiare ad alta velocità gli spagnoli: è tutto pronto, infatti, per il via alle prove tecniche del...

Prometeon Tyre Group scende in campo: sarà main sponsor di Parma Calcio

Un accordo pluriennale attraverso cui sostenere una delle più blasonate squadre italiane, che nella sua storia ha vinto tre Coppe Italia, una Supercoppa Italiana, una Coppa delle Coppe, due...

Trasporto passeggeri, MIMS: 70mln di euro per il 2022

70 milioni per il settore trasporti per fronteggiare l'aumento eccezionale del prezzo dei carburanti. È quanto prevede il Decreto Aiuti approvato dal Consiglio dei Ministri e pubblicato in...

Trasporto pubblico locale: prosegue il piano del Mims per l’ammodernamento degli autobus

L’agenda europea per la transizione ecologica impone a governi e amministrazione locali un calendario serrato verso gli obiettivi di decarbonizzazione e progressiva riduzione dell’impatto...

Varato nel porto di Gaeta il primo catamarano completamente alimentato a idrogeno

Prosegue l’impegno dei porti del Lazio verso l’efficientamento delle operazioni e la riduzione dell’impatto ambientale delle attività portuali. A pochi giorni...

Raddoppiano le risorse per il bonus trasporti: l'incentivo sarà disponibile da settembre

Le risorse destinate al bonus per incentivare l'uso dei trasporti pubblici raddoppiano (ne avevamo parlato qui). Il decreto Aiuti bis varato dal Consiglio dei ministri rafforza...

Obiettivo mobilità integrata e sostenibile: accordo Trenitalia-TIER

TIER, operatore multinazionale di servizi di micro-mobilità condivisa, e Trenitalia (Gruppo FS Italiane) uniscono le forze per accelerare l’evoluzione della mobilità verso sistemi...

Porto di Taranto-RFI: protocollo di intesa con Regione Puglia e Mims per la sperimentazione di un sistema di trasporto ultraveloce

Individuazione e sperimentazione sul campo di un sistema di trasporto merci e passeggeri alternativo, sostenibile e ultraveloce a guida vincolata e a basso consumo di energia, valutando i vantaggi e...