La strategia del Gruppo FS per una mobilità integrata e sostenibile

CONDIVIDI

martedì 4 ottobre 2022

Transizione energetica, progettazione sostenibile delle infrastrutture e rigenerazione urbana: questi i tre principi alla base della strategia del Gruppo FS per cambiare la mobilità del nostro paese attraverso il cosiddetto shift modale, favorendo quindi scelte di trasporto collettive e sempre più a basso impatto ambientale.

La strategia di sostenibilità del Gruppo FS è stata presentata nel corso della decima edizione Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale in corso a Milano negli spazi dell’Università Bocconi.

“Con il nuovo Piano Industriale 2022-31 – ha spiegato Lorenzo Radice, responsabile Sostenibilità del Gruppo – abbiamo promosso una visione nuova di mobilità sempre più integrata, condivisa e multimodale, che necessità del dialogo tra tutti gli stakeholder per cogliere l’opportunità offerta dal PNRR che affiderà al gruppo 24 miliardi di investimenti in infrastrutture e non solo”.

Tra i principali punti previsti nel nuovo Piano industriale di Ferrovie c’è la grande attenzione alla riduzione dell'impatto energetico delle attività di Ferrovie dello Stato.

Il Gruppo è tra i primi consumatori di energia elettrica del Paese e sta rafforzando l'impegno per autoprodurre energia sufficiente a soddisfare il 40% del proprio fabbisogno attraverso l'utilizzo delle fonti rinnovabili.

Nel profilo sostenibile del Gruppo - ha spiegato Radice - rientra anche la gestione responsabile della catena di fornitura con fornitori valutati e premiati in base agli impatti ambientali e sociali. Il tutto senza dimenticare l’attenzione all’economia circolare da prestare attraverso “la scelta di materiali riciclabili e riutilizzabili nel processo produttivo”.

Nella strategia di sostenibilità del Gruppo FS, che prevede l’obiettivo della Carbon Neutrality entro il 2040, inoltre, rientrano le scelte in materia finanziaria dove “sono stati emessi Green bond e altri strumenti di finanza sostenibile”. Il più grandi di questi, dal valore nominale di 1,1 miliardi di euro, è stato emesso con successo a inizio settembre con scadenza aprile 2027. 

Tag: trasporto ferroviario, sostenibilità

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Passante e nuova stazione AV di Firenze: RFI aggiudica gara da 1,1 miliardi

Rete Ferroviaria Italiana ha aggiudicato al consorzio che vede come capofila Impresa Pizzarotti & C. e come impresa consorziata Saipem la gara da oltre 1,1 miliardi per la realizzazione del...

In treno da Mestre all’aeroporto di Venezia: RFI aggiudica bando da 428 milioni

Un nuovo collegamento ferroviario costituito da una tratta a doppio binario di circa 8 km di cui 3 o 4 in galleria che collegherà Venezia all’aeroporto Marco Polo. Punta a questo il...

Il trasporto ferroviario delle merci tra sfida energetica e PNRR: chiusa l’edizione 2022 di Mercintreno

Le nuove sfide che la crisi energetica apre per il sistema del trasporto ferroviario delle merci, il ruolo dell’innovazione come opportunità per rispondere all’aumento di domanda...

Intermodalità: dalla manovra 50 milioni per Marebonus e Ferrobonus

Un fondo di 50 milioni per il 2023 per il Marebonus e il Ferrobonus. Lo prevede uno degli articoli della bozza del testo definito dal Cdm sulla manovra.  Lo stanziamento punta allo sviluppo...

Costi energetici, digitalizzazione e rinnovo della flotta: le sfide post-pandemia di Trenord per servizi migliori

Il peso dei costi energetici e i lasciti del periodo della pandemia, la ripresa dei flussi di viaggiatori, le nuove sfide digitali, miglioramento dei servizi e rinnovo della flotta. Questi i punti al...

Caro energia, FerMerci: trasporto ferroviario merci a rischio blocco

“Il costo dell’aumento dell’energia elettrica per il trasporto ferroviario delle merci rischia di bloccare il settore, gli aiuti previsti nel Decreto Aiuti bis, approvato in scorsa...

Sistema di segnalamento digitale ferroviario: accordo quadro da 867 milioni tra Hitachi Rail e RFI

Prosegue il processo per implementare la tecnologia del segnalamento digitale sulla rete ferroviaria italiana grazie alla tecnologia ERTMS, che apporterà benefici al trasporto in termini di...

Logistica: accordo Gruppo Koelliker e B–ON per importare veicoli full electric in Italia

Il Gruppo Koelliker importerà in Italia veicoli full electric per la logistica. Con la firma dell’accordo con B–ON, fornitore di soluzioni a servizio completo per...