Venezia: il porto riprende quota e contiene la flessione dei traffici

CONDIVIDI

giovedì 6 maggio 2021

Il porto di Venezia, dopo un 2020 complicato, contiene la flessione dei suoi traffici.

Il volume di traffici in entrata e in uscita dallo scalo nel primo trimestre 2021 si è infatti attestato su 5.514.867 tonnellate con un calo del 4,9% più contenuto rispetto a quell registrato negli stessi mesi dell'anno scorso.

Porto di Venezia: i dati di inizio 2021

Da marzo 2021 è partita una fase di rimbalzo per effetto del lockdown totale dello scorso anno. Il porto lagunare, in linea con gli altri porti italiani comparabili sotto un profilo di mercato e funzionale, continua tuttavia a registrare una riduzione generale dei traffici (pari al -8,9% dal 2019 ad oggi) riconducibile alla crisi economica determinata dalla pandemia. Rispetto al primo trimestre del 2020 le rinfuse liquide segnano un -8,7% (-194 mila tonnellate), quelle solide che comprendono anche il carbone, si attestano sul +10,5% (+ 126 mila tonnellate) e con i prodotti cerealicoli e siderurgici a segnare rispettivamente un +17,4% e un +31,8%. Il general cargo registra un -9,1% (pari a -217 mila tonnellate). Nel periodo aprile 2020-marzo 2021, ovvero negli ultimi 12 mesi, rispetto al periodo aprile 2019-marzo 2020 si registra una flessione in tutti i settori merceologici che risulta riconducibile, nel caso dei prodotti petroliferi in generale alla minore attività legata al trasporto aereo e automobilistico dovuta alle restrizioni da pandemia, in quello dei prodotti agroalimentari e siderurgici all'andamento della situazione economica generale e per quanto riguarda il settore carbonifero alla Strategia Energetica Nazionale e quindi indipendenti dalle dinamiche portuali di Venezia. In calo il settore container che perde 13 punti percentuali (-77.263).

Tag: porto di venezia

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Scarpa confermato alla guida di Assosped - Associazione Imprese di Spedizione Venezia

L'assemblea elettiva di Assosped  ha riconfermato il presidente Andrea Scarpa e il direttivo uscente e ha definito le linee guida per il nuovo mandato quadriennale. Per i prossimi...

Venezia, questione grandi navi: la posizione di Uggè (Conftrasporto-Confcommercio)

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti nei giorni scorsi ha disposto il divieto di transito delle grandi navi nel canale della Giudecca, a Venezia, a partire dal 1° agosto. Secondo il...

Venezia: al via il bando per i punti di attracco fuori dalla Laguna

Come previsto dal DL 1° aprile, l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale ha pubblicato il bando per raccogliere proposte ideative e progetti di...

Venezia Port Community, il Mose deve garantire accesso permanente delle navi

Il Decreto Agosto, articolo 95, ha dato vita all’Autorità della Laguna, un soggetto che oltre a diverse funzioni strategiche si occuperò anche della manutenzione del MOSE. La...

Bocciatura bilancio Porto di Venezia, Confetra Nord Est esprime preoccupazione

Attraverso una nota, Confetra Nord Est ha espresso preoccupazione per la situazione di incertezza in cui si viene a trovare il Porto di Venezia dopo la bocciatura del bilancio."Specie in questo...

Cruise 2030, il lavoro del gruppo presentato alla platea mondiale del Cruise, Ports and Cities

Cruise 2030, rappresentato dal presidente dell’Autorità di Sistema Portuale veneziana Pino Musolino, ha partecipato alla conferenza internazionale degli operatori croceristici...

Porti del Veneto: indotto da 21 miliardi di euro con oltre 92mila occupati

Tra produzione diretta, indiretta e indotto, il sistema portuale veneto pesa per 21 miliardi di euro di cui: 11,7 miliardi di produzione diretta, 7 miliardi di produzione indiretta e 2,3 miliardi di...

Cruise 2030: Call For Action. L'impatto ambientale delle navi da crociera in un incontro a Venezia

L’impatto economico e ambientale dell’industria crocieristica. Di questo discuteranno il 18 ottobre a Venezia i rappresentanti di alcuni tra i principali porti crocieristici europei....