Porti: Assarmatori incontra la viceministra Teresa Bellanova (Mims)

CONDIVIDI

venerdì 14 maggio 2021

È un dialogo aperto e costruttivo quello instaurato tra Assarmatori e la viceministra alle Infratsrutture e alle Mobilità Sostenibili Teresa Bellanova.

Il presidente dell’associazione Stefano Messina ha infatti incontrato la rappresentante del Mims – che proprio recentemente ha ricevuto dal ministro Giovannini anche le deleghe per lo sviluppo dell’intermodalità, l’accessibilità ai porti e lo sviluppo delle zone economiche speciali (ZES) - per discutere del rilancio del trasporto marittimo e dei progetti per rinnovare e rendere più efficiente il sistema portuale italiano.

Incontro Messina-Bellanova: le tematiche affrontate

Durante l’incontro, Assarmatori ha sottolineato l’importanza che gli investimenti per il settore marittimo, contenuti nella proposta del Governo sulla programmazione complementare al PNRR, siano tutti indirizzati verso gli obbiettivi di un’efficace transizione energetica, un rinnovo green delle flotte e un adeguato sistema di infrastrutture di approvvigionamento.

Un altro tema affrontato con la viceministra è stato quello della situazione della rete infrastrutturale della Liguria, diventata oramai insostenibile per le perdite subite dalle imprese e dalla società civile (danni stimati ad oltre un miliardo di euro), a seguito della gestione dei necessari lavori sulla rete autostradale della Regione. Al riguardo, il Presidente Messina ha chiesto che a questo problema, destinato ad impattare anche sulla competitività dei porti e dei trasporti, venga riconosciuto il massimo livello di priorità ed emergenza per trovare soluzioni operative ed economiche immediate.

Tag: ministero dei trasporti, AssArmatori

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Assarmatori: il trasporto marittimo ha bisogno di decisioni, non di una crisi di governo

Evitare gli impatti potenzialmente devastanti che il trasporto marittimo italiano accuserebbe dal combinato disposto delle norme dettate dall’IMO e dal pacchetto Fit for 55 dell’Unione...

Annual Meeting 2022 Assarmatori: necessarie decisioni e non aperture di crisi

"L’attuazione del PNRR e la ripresa economica richiedono decisioni e non aperture di crisi: il mondo armatoriale chiede uno sforzo a tutte le controparti istituzionali per superare ogni impasse...

Norme IMO e Fit for 55: allarme per le conseguenze sui traghetti italiani in due studi di Assarmatori

Nel 2025 il 73% delle navi ro-ro e traghetti italiani risulteranno non ottemperanti alle nuove norme IMO sulle emissioni e quindi potenzialmente non più in grado di navigare. Un vero e proprio...

Risoluzione ETS: soddisfazione con riserva di Assarmatori

Nei giorni scorsi il Parlamento europeo ha approvato la risoluzione sulla proposta della Commissione europea per la riforma del mercato dei permessi di emissione di CO2 (ETS - "Emission Trade...

Codice della Navigazione, Confitarma-Assarmatori: necessario semplificare e deburocratizzare

Ricorrono gli 80 anni del Codice della Navigazione e il 21 aprile a Roma, Luca Sisto, direttore generale di Confitarma, e Alberto Rossi, segretario generale di Assarmatori, sono intervenuti...

Assarmatori: Dario Bazargan responsabile del nuovo ufficio a Bruxelles

Presidiare dalla nuova sede in maniera ancora più attiva i grandi temi strategici dell’Ue, a cominciare dalla transizione energetica dello shipping e le relative iniziative legislativ...

Assarmatori: nuovi accordi commerciali per superare blocco delle materie prime da Russia e Mar Nero

Con il Mar Nero e Mar d’Azov interdetti alle unità mercantili italiane e il rischio nei porti russi del Baltico, come San Pietroburgo e Murmansk, di ritorsioni contro le navi italiane...

Assarmatori: aumento delle tariffe scelta obbligata per evitare la sospensione dei servizi

“Adeguare i noli e le tariffe, e quindi il costo dei biglietti, sarà una scelta obbligata per evitare la sospensione di quei servizi marittimi da e per le isole, che anche nei mesi...