Il Porto di Civitavecchia non è tra gli hub core, la protesta dei sindacati

CONDIVIDI

martedì 27 aprile 2021

Il mondo sindacale ha manifestato preoccupazione per il fatto che il Porto di Civitavecchia non sia stato inserito tra gli hub ‘core’. “Uniamo la nostra preoccupazione a quella manifestata dal presidente dell’Autorità portuale del Lazio, Pino Musolino: il mancato riconoscimento del Porto di Civitavecchia tra gli hub ‘core’ è, oltre che inspiegabile, fortemente penalizzante per uno scalo che si configura come uno degli snodi centrali della logistica e dell’economia non soltanto del territorio laziale, ma dell’intero Centro-Italia, e che potrebbe avere un impatto anche in termini di nuova occupazione, diretta e indiretta”.

Lo sbocco sul mare della Capitale

In una nota, i Segretari Generali della Filt-CGIL Roma Lazio, Fit-Cisl Lazio e UilTrasporti Lazio, Eugenio Stanziale, Marino Masucci e Maurizio Lago, hanno spiegato che il porto di Civitavecchia dovrebbe essere ‘core’ anche per il semplice fatto di essere lo sbocco sul mare della Capitale.

"L’impossibilità di accedere a finanziamenti importanti oggi appare ancora più incoerente alla luce delle previsioni del PNRR rispetto al potenziamento del sistema infrastrutturale del Lazio (vedi in particolare potenziamento delle linee ferroviarie Roma Pescare, anche sul segmento merci, piuttosto che della linea Orte- Ancona) e alle opere rientranti nelle previsioni dello Sblocca Italia, per le quali sono di recente stati nominati i commissari straordinari. Queste infrastrutture, infatti, entreranno in correlazione con le opere strutturali che si stanno portando avanti nello scalo civitavecchiese per l’ampliamento della capacità di movimentazione delle merci: ricordiamo che la Capitale è il secondo bacino per consumi a livello nazionale e il quinto a livello europeo. Al contempo, le previsioni di costituzione della Zona Logistica Speciale potrebbero rendere l’hub di Civitavecchia il principale scalo del Mediterraneo per quanto riguarda i collegamenti con il Nord Africa e anche per quanto riguarda i flussi tra Est e Ovest, attraverso la trasversale Barcellona- Roma-Ploce”.

“Le sfide che ci attendono nello scenario post pandemico – si conclude nella nota – sono molte, e vanno colte in modo condiviso e responsabile, senza ‘inciampare’ in intoppi burocratici: se adeguatamente valorizzato, il sistema logistico portuale può creare molti posti di lavoro e nuove specializzazioni, legati ad esempio alla blockchain, alla cybersecurity, all’intelligenza artificiale e alla realtà aumentata”.

Tag: porto di civitavecchia, logistica

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Carenza di autisti nel Regno Unito: situazione in miglioramento in base agli ultimi dati delle associazioni di categoria

Nel Regno Unito è in atto un’inversione di tendenza del problema rappresentato dalla carenza di autisti di mezzi pesanti e di altri lavoratori della logistica venutosi a creare nei mesi...

Logistica: a Padova il nuovo centro di smistamento GLS Italy

Nuovo polo logistico a Padova per GLS Italy. Il centro di smistamento sorge in una posizione strategica con l'accessibilità alla tangenziale est della città, all'autostrada A13 che...

Porto di Cagliari: la nuova società MITO gestirà l’attività terminalistica del Gruppo Grendi

La new company Mito gestirà l’attività terminalistica del Gruppo Grendi nel Porto Canale di Cagliari. Mediterranean Intermodal Terminal Operator si occuperà del nuovo...

Rhenus Group: obiettivo zero emissioni per le spedizioni Groupage entro il 2030

Rhenus Group azzererà le emissioni di carbonio di tutte le spedizioni Less than Container Load (LCL) entro il 2030. A partire dal 2022, i carichi consolidati spediti dal gateway sito a Hilden...

Intermodalità: Gts Rail attiva un nuovo collegamento Bologna-Rotterdam

Dal prossimo 13 dicembre Gts Rail attiverà un nuovo collegamento ferroviario Bologna-Rotterdam. Un'operazione che punta a togliere dalle strade interessate dal tragitto oltre 20 mila camio...

Logistica: riunito al ministero del Lavoro tavolo con le parti sociali

Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha partecipato a un tavolo di confronto con le parti sociali sottoscrittrici del contratto nazionale della logistica. Durante l'incontro il Ministro ha...

Black Friday: revocato lo sciopero dei driver, siglato accordo per la distribuzione di Amazon

Revocato lo sciopero dei driver proclamato per il Black Friday del 26 novembre. (Ne avevamo parlato qui). Tra Assoespressi assistita dalla Confetra e le federazioni del settore trasporti, logistica e...

Fs Italiane: il nuovo volto delle stazioni ferroviarie tra accessibilità e intermodalità

Il nuovo volto delle stazioni ferroviarie è stato illustrato da Fs Italiane nel corso di un convegno organizzato da Confindustria Avellino su Infrastrutture, Zes e logistica:...