Digitalizzazione Porti: intesa tra Autorità Civitavecchia-Fiumicino-Gaeta e digITAlog

CONDIVIDI

venerdì 28 maggio 2021

Si procede sulla strada della digitalizzazione delle procedure portuali.

È stato infatti siglato oggi il protocollo di intesa tra l’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale e digITAlog (ex Uirnet), soggetto attuatore del Mims, per l’adesione al PCS, Port Community System PLN.

Grazie a questo accordo l’AdSP, che comprende i porti di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, potrà usufruire di un’unica interfaccia, il Port Community System (PCS), collegato alla Piattaforma Logistica Nazionale digitale, gestita da digITAlog, grazie alla quale disporrà di nuovi servizi che saranno implementati di concerto sulla Piattaforma.

Il Port Community System

L’obiettivo del PCS è, infatti, quello di contribuire alla dematerializzazione delle attività amministrative e operative collegate al trasporto della merce e alla mobilità delle persone, in una logica di sincro-modalità digitale capace di generare servizi ad alto valore aggiunto per la Port Community, con la riduzione, mirando alla loro eliminazione, delle inefficienze di sistema.

L’esigenza di omologazione degli strumenti di comunicazione portuali è chiaramente espressa nel Piano Strategico Nazionale per la Portualità e la Logistica (PSNPL), e individua come obiettivo da perseguire l’omogeneizzazione dei PCS attraverso la Piattaforma Logistica Nazionale (PLN), al fine di incentivare un approccio uniforme nel settore dell’informatizzazione della logistica.

Il PCS PLN è suddiviso in PCS Istituzionale e PCS Operativo: il primo fornisce all’AdSP servizi digitali utili all’implementazione dello Sportello Unico Amministrativo, mentre il secondo supporta la Comunità Portuale nello svolgimento delle operazioni logistiche e fornisce una base informativa all’AdSP per assolvere ai propri compiti istituzionali per il coordinamento, la promozione e il controllo delle operazioni portuali.

Protocollo di intesa Adps Mar Tirreno Settentrionale-digITAlog: il commento del presidente dell'AdSp Pino Musolino

“Le infrastrutture digitali oggi valgono quanto, e forse di più, di quelle fisiche, per favorire lo sviluppo di sistemi portuali competitivi ed efficienti. Con il protocollo di oggi noi ci inseriamo a piena velocità in questo processo e proseguiamo il nostro percorso per incrementare la competitività del network portuale laziale e, principalmente, del porto di Roma, anche in prospettiva della istituenda Zona Logistica Semplificata“.

Tag: porto di civitavecchia, autorità portuale, trasporto marittimo

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porto di Civitavecchia: via libera ai rifornimenti alle navi nell’intero arco delle 24 ore

Proseguono le attività volte ad efficientare le operazioni commerciali e rendere così sempre più attrattivo lo scalo di Civitavecchia. Dopo il recente accordo sullo...

Banca d'Italia: rincari nel trasporto marittimo a causa della pandemia

Quali sono stati i costi relativi alle principali modalità di trasporto nel 2020? La risposta arriva dall'indagine della Banca d'Italia sui trasporti internazionali di merci relativa all'anno...

Rifiuti in mare: a Civitavecchia e Fiumicino raccolte 25 tonnellate grazie al progetto Fishing for litter

Il problema dell’inquinamento dei mari è all’ordine del giorno delle autorità portuali italiane, che puntano sempre più alla sostenibilità e al raggiungimento...

Porti: 120 milioni per la trasformazione dello scalo di Civitavecchia

"Un risultato complessivamente positivo che ci consentirà di avere le risorse necessarie per completare una vera e propria trasformazione del porto, che inciderà positivamente anche per...

Gruppo Grimaldi: arriva in flotta la Grande California, la carrier più sostenibile

Arriva nella flotta del Gruppo Grimaldi l’ultima delle sette navi PCTC (Pure Car & Truck Carrier) commissionate al cantiere cinese Yangfan di Zhoushan. Si tratta...

Sicilia: ulteriori finanziamenti per i porti di Augusta e Catania

Nuovi finanziamenti per i porti di Augusta e Catania. Il Fondo complementare al PNRR stanzia fondi che verranno utilizzati dall'autorità portuale per una crescita sostenibile nel rispetto dei...

Nuovo gigante green per il Gruppo Grimaldi: arriva la ro-ro ibrida Eco Catania

La flotta del Gruppo Grimaldi si amplia con una nuova unità ro-ro ibrida della nuova classe GG5G. La Eco Catania, consegnata in Cina, è la quinta delle dodici navi...

Il progetto del Gruppo d'Amico per la decarbonizzazione dei trasporti marittimi

Testare i biocarburanti insieme ai principali player dello shipping per arrivare a una piena decarbonizzaizone dei trasporti marittimi. Nasce con questo obiettivo il joint industry project di (JIP)...