Leonardo: il progetto per la nuova rete radar meteo del Canada è in linea con i tempi

martedì 24 marzo 2020 14:35:56

Leonardo, attraverso la controllata Leonardo Germany GmbH, ha annunciato l’esito positivo del rapporto sullo stato di avanzamento del progetto di sostituzione dei radar metereologici canadesi pubblicato dal Dipartimento ambientale canadese. Scopo del rapporto, aggiornato su base annuale, è verificare l’esecuzione del progetto e degli obiettivi prefissati.
Nel 2016 il Dipartimento ambientale del Canada ha assegnato a Leonardo la gestione complessiva del progetto - dal design allo sviluppo, fornitura, installazione, messa in servizio fino alla formazione del personale, alla manutenzione e al supporto tecnico - per venti radar meteorologici Klystron in banda S, con un’opzione per ulteriori 13 sistemi. Inclusa anche l'infrastruttura per i siti radar esistenti e quelli nuovi da Holyrood (NF) sulla costa orientale all'isola di Vancouver (BC) sulla costa occidentale. Successivamente il Dipartimento ha ordinato sette dei 13 radar meteo originariamente in opzione.
Il progetto è pienamente in linea con i tempi e i costi previsti: sono stati forniti, installati e messi in funzione dodici radar meteorologici con relative infrastrutture; sono stati erogati corsi di formazione con manuali d’uso e le attività di manutenzione sono state eseguite secondo il programma. Inoltre, Leonardo ha realizzato con successo una serie di attività aggiuntive, richieste dall’ECCC in fase di progettazione, volte ad aumentare le prestazioni della rete radar e a soddisfare ulteriori requisiti di sicurezza.
Prima ancora della pubblicazione del report, le prestazioni di Leonardo erano state esaminate dal cliente secondo un sistema di valutazione dei fornitori. Questo includeva, tra i criteri di verifica, la qualità delle lavorazioni, il tempo, la gestione del progetto, della salute e della sicurezza. Leonardo ha ottenuto un punteggio di 83 punti su 100, uno dei più alti mai assegnati in Canada nell’ambito di contratti per lavori o servizi pubblici.
I risultati positivi evidenziati dalla relazione avvalorano i punti di forza e l'eccellenza di Leonardo nell'esecuzione dei contratti, anche per i progetti più impegnativi. La sostituzione dei radar canadesi è uno dei più grandi e, soprattutto in termini di complessità tecnologica, infrastrutture e requisiti ambientali, uno dei più sfidanti mai assegnati nel settore. Il Canada è un mercato strategico per Leonardo con numerosi interessi e opportunità in diverse aree commerciali, dagli elicotteri, ai sistemi per la logistica e alle soluzioni per il controllo del traffico aereo.

Il contratto siglato nel 2016 prevedeva la sostituzione dei radar per il controllo del traffico aereo dei 12 maggiori aeroporti canadesi, tra cui Toronto, Montreal, Ottawa, Vancouver e Calgary.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Industria

Altri articoli della stessa categoria

Leonardo: contratto negli Usa per aiuto alla navigazione

venerdì 29 maggio 2020 14:41:10
Leonardo, attraverso la controllata statunitense Selex ES Inc., si è aggiudicata un contratto dalla Federal Aviation Administration per la fornitura di...

Boeing riprende la produzione del 737 MAX

giovedì 28 maggio 2020 14:54:06
Dopo mesi di stop, Boeing ha annunciato la ripresa della produzione dei 737 MAX presso il proprio stabilimento di Renton (Washington). Per il momento si tratta...

L’Airbus A400M ottiene la certificazione Automatic Low Level Flight

mercoledì 27 maggio 2020 14:45:07
L' aeromobile da trasporto militare di nuova generazione Airbus A400M ha ottenuto la certificazione della capacità Automatic Low Level Flight. La...

Arriva Mistral, sistema di rientro atmosferico per mini satelliti

mercoledì 27 maggio 2020 16:38:45
Consentire l’accesso allo Spazio per effettuare esperimenti in microgravità in tempi brevi e a costi ridotti, con la possibilità di...

Enav: Paolo Simioni nuovo amministratore delegato

venerdì 22 maggio 2020 16:40:21
Il consiglio di amministrazione di Enav, riunitosi per la prima volta sotto la presidenza dell’avv. Francesca Isgrò, ha nominato quale...