Enav: continua il trend di crescita anche nel terzo trimestre

martedì 14 novembre 2017 10:30:03

“Il terzo trimestre conferma il trend di crescita del traffico aereo sul nostro Paese. L’incremento è andato oltre le aspettative grazie anche allo sforzo tecnologico e operativo che Enav ha messo in campo con progetti innovativi. Continuiamo a lavorare per attrarre traffico offrendo alle compagnie aeree un servizio di alta qualità. I margini della società sono in netta crescita a dimostrazione che il percorso di ottimizzazione dei processi e la focalizzazione sull’efficienza, delineati dal piano industriale, stanno dando i risultati attesi”. Così l’amministratore delegato di Enav, Roberta Neri, ha commentato i dati dei primi nove mesi dell’anno, che si sono conclusi con ottimi risultati.
Il traffico di rotta, in termini di unità di servizio, è aumentato del 3,3% rispetto al 30 settembre 2016. L’incremento è dovuto principalmente alla crescita registrata nel secondo e terzo trimestre (+5,3% aprile, +4% maggio e +5,3% giugno, +3,8% luglio, +4,3% agosto, +6,7% settembre). Un risultato conseguito nonostante la restrizione dello spazio aereo libico, la situazione di riassetto di Alitalia e i problemi operativi riscontrati da alcune altre compagnie aeree nel terzo trimestre.
Il traffico di terminale (che riguarda le attività di decollo e atterraggio nel raggio di circa 20 km dalla pista) nei primi nove mesi del 2017 è cresciuto del 2,7% in termini di unità di servizio grazie al positivo andamento sugli aeroporti nazionali che hanno compensato la riduzione delle unità di servizio del 3,9% sull’aeroporto di Roma-Fiumicino.
I ricavi totali consolidati al 30 settembre 2017 hanno raggiunto i 673 milioni di euro, in aumento dell’1,6% rispetto al 30 settembre 2016 principalmente per effetto della crescita dei ricavi da attività operativa.
Il risultato operativo (Ebit) consolidato nei primi nove mesi del 2017 raggiunge i 129 milioni di euro, in crescita del 20,1% rispetto al 30 settembre 2016, per effetto di minori  ammortamenti per 3,6 milioni di euro rispetto al corrispondente periodo dell’esercizio precedente, pari a 96,5 milioni di euro, e dell’impatto derivante dalla svalutazione di crediti, principalmente riferibili all’effetto temporale di presunto realizzo dell’incasso di due mesi di fatturato verso Alitalia antecedenti all’entrata nella procedura di amministrazione straordinaria il 2 maggio 2017, ad oggi non riscossi.
L’utile netto consolidato al 30 settembre 2017 si attesta a 89,6 milioni di euro in aumento del 27,3% rispetto ai 70,4 milioni di euro dello stesso periodo del 2016.

 


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi gli altri articoli della categoria: Industria

Altri articoli della stessa categoria

Airbus: senza accordo su Brexit via dal Regno Unito

venerdì 22 giugno 2018 13:12:00
La presenza di Airbus nel Regno Unito è a rischio. La società ha infatti pubblicato una valutazione del rischio Brexit in cui sottolinea che...

Leonardo presente a Seafuture

mercoledì 20 giugno 2018 10:22:54
Anche Leonardo partecipa alla sesta edizione di “Seafuture”, il salone dedicato al mondo navale che si svolge in questi giorni a La Spezia, presso...

Venti CRJ900 per Delta, cliente di lancio della cabina Atmosphère

mercoledì 20 giugno 2018 14:59:23
Delta Air Lines ha siglato un ordine fermo con Bombardier per venti CRJ900, diventando operatore di lancio della nuova cabina Atmosphère per la serie...

Consegnato il terzo Superjet alla Thai Royal Air Force

martedì 19 giugno 2018 16:41:06
Sukhoi Civil Aircraft Company ha consegnato alla Thai Royal Air Force il terzo Superjet 100 in versione business. Il velivolo è arrivato oggi dopo un...

Airbus: l’A330neo in viaggio per i test di funzionalità e affidabilità

lunedì 18 giugno 2018 16:43:05
L’A330neo ha intrapreso un giro del mondo finalizzato ad effettuare i test di funzionalità e affidabilità “Route Proving&rdquo...