Sicurezza stradale: entro il 2030 il 54% delle auto sarà dotato di adas

CONDIVIDI

martedì 27 aprile 2021

Sistemi di assistenza alla guida, una guida che si avvicina sempre di più alla guida autonoma, strumenti per semplificare la vita di chi guida e per rendere l’esperienza al volante soprattutto più sicura: potremmo riassumere tutto questo semplicemente utilizzando la sigla adas.

Ed è proprio sugli adas, sui sistemi avanzati di assistenza alla guida, che si è focalizzata l’ultima elaborazione dell’Osservatorio Autopromotec sulla base sulla base di informazioni Boston Consulting Group. Secondo i dati di Autopromotec entro il 2030 il 54% delle auto circolanti sarà dotato di Advanced Driver Assistance System, destinati a diventare una componente sempre più diffusa ed essenziale per rendere più sicura la circolazione stradale e tutelare la salute dei passeggeri.

Sicurezza stradale: ce lo chiede l'Europa

La tendenza alla crescita dei sistemi adas risponde sicuramente all’obbligo imposto dall’Unione Europea di dotare di sistemi di assistenza alla guida tutti i modelli di nuova omologazione che saranno introdotti sul mercato a partire dal 2022. Un obbligo, quello imposto dalla UE, che va nella direzione di garantire un sistema di mobilità più sicuro, con meno incidenti e con sinistri meno gravi. In questo modo si andrà avanti verso l’introduzione di quei principi introdotti dal programma di sicurezza stradale “Vision Zero” che era nato in Svezia nel 1997 ma si è rapidamente diffuso in tutta Europa. La volontà è quella di raggiungere la soglia di zero vittime entro il 2050 derivanti da incidenti stradali.

Adas e autoriparazione


Anche il mondo dell’autoriparazione, sottolinea l’Osservatorio Autopromotec,  sarà interessato dalla rivoluzione degli Adas. Gli operatori dell’assistenza devono prepararsi infatti per “mettere le mani” sempre più frequentemente sulle nuove tecnologie, controllando o riparando i dispositivi di cui l’auto è dotata. Per la manutenzione di tali sistemi occorrono formazione, strumenti dedicati e competenze che gli autoriparatori devono acquisire per offrire un servizio sempre adeguato all’evoluzione tecnologica.

Tag: sicurezza stradale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Esodo estivo in sicurezza grazie alla collaborazione Autostrade per l’Italia-Polizia di Stato

Diffondere la cultura della guida sicura è ancora più importante in questo momento di grandi esodi collegati alle ferie estive. Autostrade per l’Italia e Polizia di Stato hanno...

Incidenti stradali 2021: crescono vittime e infortunati rispetto al 2020

Pubblicato il report Istat sugli 'Incidenti stradali anno 2021'. Gli incidenti, le vittime e gli infortunati aumentano su tutti gli ambiti stradali ma rimangono ancora sotto i livelli...

Sicurezza stradale e monopattini: al via a Roma i corsi di guida Unasca-Voi Technology

Qunto ne sanno i romani di guida dei monopattini? Da un recente test condotto da Unasca e Voi Technology è emerso, ad esempio, il 33% non sa che è illegale circolare in monopattino...

Free To X: in arrivo la nuova funzionalità che segnala i tutor

Una nuova funzionalità per tenere sotto controllo la propria velocità media. L’app di Free to X, società controllata del Gruppo Autostrade per l’Italia, ora offre ai...

Al Salone di Hannover 2022 il percorso verso zero emissioni e zero incidenti di Volvo Trucks

Volvo Trucks presenterà la sua posizione nel settore della mobilità elettrica all'IAA Transportation, la prestigiosa fiera mondiale dedicata a mobilità, trasporti e logistica....

Sicurezza stradale: l'Ue introduce il limitatore di velocità per le auto nuove

Dal 6 luglio le auto di nuova omologazione dovranno obbligatoriamente essere equipaggiate con un limitatore di velocità. Lo ha stabilito l'Unione europea che ha precisato anche che dal 7...

#AMAMIeBASTA: riparte la campagna Anas contro l'abbandono di cani e gatti

In Italia ogni anno si registrano migliaia di incidenti stradali, spesso anche mortali, causati da animali vaganti o randagi. Chi abbandona un animale non commette solo un reato ai danni...

Camion, aree di sosta: attenti ai colori

Da uno studio del 2019 è emerso che nel territorio dell’UE mancano circa 100 mila parcheggi notturni per veicoli pesanti e che, a fronte di 300 mila posti disponibili, soltanto 7.000 -...