Porto di Civitavecchia: di Majo, Zona Logistica Semplificata in dirittura d'arrivo

martedì 3 novembre 2020

"La ZLS, ovvero la Zona Logistica Semplificata, uno strumento che può diventare fondamentale per il rilancio dell'economia in un territorio che peggio di altri ha subito il pesante attacco del Covid-19, è in dirittura d'arrivo". Lo ha dichiarato il Presidente dell'AdSP del Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria di Majo.

L'atto di indirizzo denominato “Blue Economy e Sviluppo Economico - ha aggiunto di Majo - un percorso di rilancio per il porto di Civitavecchia ed il sistema portuale del Lazio deliberato nel corso della seduta odierna della Giunta regionale "rappresenta un grande passo compiuto nei confronti della portualità del Lazio e di tutto ciò che ruota intorno ad esso in termini di economia, sviluppo, occupazione. E’ infatti stato adottato il Documento propedeutico alla Definizione del Piano di Sviluppo Strategico della ZLS del Tirreno Centro Settentrionale che questa Autorità di Sistema Portuale aveva trasmesso nel giugno scorso alla Regione".

Nel documento si dà mandato al Gruppo di Lavoro presieduto dal presidente di redigere, entro cinque mesi, il documento finale funzionale alla trasmissione del Piano alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. "Nei prossimi giorni convocherò il Gruppo di Lavoro e inizieremo subito il lavoro per finalizzare il Piano definitivo affinché la ZLS del Tirreno Centro Settentrionale possa realizzarsi e rappresentare un importante, nuovo e concreto volano di sviluppo e di crescita non solo dei Porti di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, ma di un territorio che, soprattutto in un momento di crisi come questo, sia per l’emergenza sanitaria purtroppo ancora in corso che per la progressiva dismissione della Centrale a carbone dell’Enel, ha bisogno di avere risposte certe e immediate". 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata