Donne e mare: parte un progetto per una partecipazione più attiva

CONDIVIDI

giovedì 26 novembre 2020

Accrescere la presenza delle donne nel settore marittimo in Ue. È questo l’obiettivo che si pongono in una dichiarazione congiunta ECSA e ETF WESS, le organizzazioni delle parti sociali riconosciute dall'UE nel rappresentare gli interessi dei datori di lavoro e dei dipendenti nel Comitato del dialogo sociale per il settore dei trasporti marittimi.
Nell'attuazione delle azioni prioritarie individuate, i due enti saranno supportati da "Image Line Communications" come agenzia principale.

Il progetto ECSA – ETF WESS mira a contribuire a un ambiente di lavoro attraente, intelligente e sostenibile, sostenendo il lavoro per l'occupazione, la crescita e la competitività del mondo della navigazione.

Image Line Communications lavorerà su una campagna di sensibilizzazione e un lavoro di ricerca per identificare buone pratiche di misure per migliorare il reclutamento e la fidelizzazione delle donne nel settore, comprese le misure per affrontare le politiche di genere sul posto di lavoro.

“Un'industria marittima dell'UE più equilibrata tra i sessi migliorerà la cultura, la sostenibilità e la produttività. Siamo orgogliosi di essere i promotori di un simile sforzo industriale congiunto che porterà più donne a bordo ", ha affermato Tim Springett, presidente della commissione per gli affari sociali dell'ECSA e portavoce del dialogo sociale.

“Questo è un lavoro importante, che esamina le barriere che devono affrontare le donne nell'industria marittima e l'uguaglianza di genere. Questo progetto riguarda la parità di rispetto, diritti e opportunità per tutti ", ha aggiunto Mark Dickinson, presidente della commissione UE per i trasporti marittimi dell'ETF e portavoce del dialogo sociale.

Sue Terpilowski, amministratore delegato di Image Line Communications, in associazione con Kate Pike e Julie Lithgow, ritiene che evidenziare i ruoli attuali e futuri delle donne nel settore delle spedizioni sia qualcosa che il team non potrebbe permettere di passare senza coinvolgimento: “Il nostro obiettivo è lo sviluppo di un ambiente di lavoro sostenibile nel settore della navigazione per le donne, nonché la creazione di consapevolezza di quanto siano importanti a beneficio dell'intero settore industriale. La nostra esperienza e conoscenza del mondo della navigazione si basa su molti anni di lavoro nel settore marittimo in materia di comunicazioni, logistica, ricerca e questioni operative. La vittoria di questa gara ci dà l'opportunità di portare questi problemi a un pubblico più ampio e dimostrare la necessità di una maggiore diversità in questo settore globale vitale".

European Community Shipowners 'Associations (ECSA) è stata fondata nel 1965 e rappresenta le associazioni nazionali degli armatori dell'UE, del Regno Unito e della Norvegia. Gli armatori europei controllano il 39,5% della flotta commerciale globale, contribuiscono per 149 miliardi al PIL dell'UE e forniscono 2 milioni di europei con carriere sia a bordo che a terra.

La Federazione europea dei lavoratori dei trasporti (ETF) abbraccia i sindacati dei trasporti dell'Unione europea, dello Spazio economico europeo e dell'Europa centrale e orientale. L'ETF rappresenta oltre 5 milioni di lavoratori dei trasporti provenienti da oltre 200 sindacati dei trasporti e 41 paesi europei.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Riduzione emissioni CO2: ACEA, pronti a obiettivi Ue più severi ma servono punti di ricarica e stazioni

Secondo l'Associazione europea dei produttori di automobili ACEA, la revisione del regolamento sulle emissioni di CO2 per le autovetture e i furgoni, ora sul tavolo dell'Ue,  dovrà...

2021 Anno europeo delle ferrovie: verso la realizzazione dello Spazio unico europeo

Il 2021 è l'“Anno europeo delle ferrovie” (European Year of Rail 2021). L'iniziativa parte da Bruxelles per accendere i riflettori su una delle modalità di...

Patenti: ecco tutte le novità in arrivo dalla Ue

L'ETSC (European Transport Safety Council - Consiglio Europeo per la Sicurezza dei Trasporti) ha presentato uno studio che evidenzia le criticità normative nell'ordinamento dell'U...

Brennero, limitazioni alla circolazione: incontro tra Fai-Conftrasporto e Goetze (Commissione Ue)

Le difficoltà di transito lungo l’asse del Brennero sono state al centro di un recente incontro tra Fai-Conftrasporto e il capo di Gabinetto della Commissaria ai Trasporti della...

Pacchetto mobilità Ue: il ministero dell’Interno fornisce chiarimenti sulla riforma

Arrivano chiarimenti sul nuovo Pacchetto Mobilità dell’Ue. Il ministero dell’Interno ha pubblicato una circolare interpretativa che illustra le novità introdotte dalla...

Sostenibilità: carbon neutrality entro il 2050, 9 Paesi chiedono all'Ue di eliminare i motori a combustione interna

Fissare un cronoprogramma per l'eliminazione graduale della vendita di nuove autovetture e veicoli commerciali leggeri con motori a combustione interna in linea con l'obiettivo di una carbon...

Test Covid-19: chiarimenti per gli autotrasportatori in uscita da Regno Unito e Irlanda

Novità sui test Covid-19 per gli autotrasportatori che viaggiano in Europa uscendo dal Regno Unito e attraversando la Francia.Sono esentati dal test Covid-19 gli autisti professionisti al...

Patenti, revisioni e CQC: pubblicate in Gazzetta Ue le proroghe per certificati, licenze e autorizzazioni

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea è stato pubblicato il regolamento che prolunga alcuni termini di validità di certificati, licenze ed autorizzazioni, e rinvia alcune...