Wizz Air: accordo con Airbus per studiare potenzialità e costi degli aeromobili a idrogeno

CONDIVIDI

mercoledì 15 giugno 2022

Analizzare il potenziale di efficienza e i costi di operazioni alimentate a idrogeno, in modo da ricavare una conoscenza più approfondita dell’impatto positivo che potrebbe avere l'utilizzo di un aeromobile a idrogeno a emissioni zero potrebbe avere sul modello di business.

Questi gli obiettivi del Memorandum of Understanding (MoU) siglato da Wizz Air con Airbus per identificare le opportunità e le sfide operative e infrastrutturali degli aeromobili a idrogeno.

“Wizz Air continua a perseguire una strategia volta a una crescita ambiziosa per mantenere il suo impegno nel rendere i viaggi accessibili a tutti, offrendo al tempo stesso un'ottima esperienza a bordo di una delle flotte più giovani ed ecologiche d'Europa – ha dichiarato Johan Eidhagen, Chief People & ESG Officer, Wizz Air –. Crediamo che crescita e sostenibilità non si escludano a vicenda, e che le nuove tecnologie all'avanguardia aprano la strada a viaggi aerei più sostenibili. Questo importante accordo con Airbus farà progredire l'aviazione sostenibile in tutto il mondo attraverso lo sviluppo di operazioni ultra-efficienti e di modelli commerciali innovativi. Siamo assolutamente entusiasti e non vediamo l'ora di iniziare la collaborazione".

Wizz Air e Airbus collaboreranno per sviluppare una comprensione approfondita dell’evoluzione dell'ecosistema globale dell'idrogeno dal punto di vista sociale, della regolamentazione, dei prezzi dell'energia e delle infrastrutture, e dell’impatto degli aeromobili a idrogeno sulla flotta, sulle operazioni e sulle infrastrutture di Wizz Air, compresi la rete, la programmazione, le basi a terra e gli aeroporti, e considerando inoltre le caratteristiche specifiche degli aeromobili, come l'autonomia raggiungibile e il tempo di rifornimento.

“La collaborazione con i nostri clienti è fondamentale per lo sviluppo di aerei a emissioni zero e a impatto climatico zero entro il 2035 – ha sottolineato Glenn Llewellyn, Vice Presidente di Zero Emission Aircraft, Airbus –. Siamo molto lieti di avere Wizz Air a bordo per collaborare alla ricerca e allo sviluppo dei requisiti per aerei all'interno di un ecosistema aeronautico alimentato a idrogeno. La comprensione delle prestazioni della flotta e della rete aerea ci consente di definire meglio le caratteristiche architettoniche di un futuro velivolo ZEROe, nonché l'impatto sugli aeroporti, sull'assistenza a terra e sulla rete di rotte”.

Nel novembre 2021, Wizz Air ha firmato un accordo con Airbus per l'acquisto di altri 102 aeromobili A321, di cui 75 A321neo e 27 Airbus A321XLR. L'ordine è stato approvato a larga maggioranza dagli azionisti in un'assemblea straordinaria tenutasi il 22 febbraio 2022.

Con il nuovo ordine, il portafoglio consegne di Wizz Air comprende un ordine fermo per 34 A320neo, 240 A321neo e 47 A321XLR, oltre all'ordine aggiuntivo per 15 A321neo e ai diritti di acquisto per 75 A321neo. Per un totale di 411 aeromobili.

Tag: idrogeno

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

LC3 Trasporti, Iveco e Edison Next mettono su strada i primi camion a idrogeno

Sulle strade d'Italia presto viaggeranno i primi veicoli commerciali pesanti articolati alimentati a idrogeno. Il progetto è frutto di un accordo tra LC3 Trasporti, azienda eugubina del...

Investimenti e criticità: i numeri dell’Osservatorio H2IT sul comparto dell'idrogeno italiano

Un settore in crescita ma ancora poco sviluppato e unico nel panorama manifatturiero nazionale per la forte presenza di alleanze di tipo industriale: per oltre il 70% delle aziende del campion...

Industria Italiana autobus e la portoghese CaetanoBus produrranno bus a idrogeno

Lo sviluppo della mobilità sostenibile e la transizione delle fonti energetiche costituiscono uno degli assi portanti del Pnrr. E il settore del trasporto pubblico locale gioca un ruolo...

Infrastrutture per i carburanti alternativi: l’Ue chiede tempi brevi e distanze ravvicinate

La bozza di mandato negoziale per la realizzazione di infrastrutture per i combustibili alternativi approvata dalla Commissione Trasporti del Parlamento Europeo prevede l’anticipo delle...

Fit for 55: i parlamentari Ue vogliono colonnine di ricarica elettrica ogni 60 km

Nel percorso dell’Unione Europea verso l’obiettivo della neutralità climatica al 2050, sarà necessario prevedere per le auto la possibilità di ricaricarsi ogni 60 km...

Sustainability days Bolzano, Giovannini: Italia modello di buona pratica nel contesto internazionale

Sustainability days è una manifestazione promossa dalla Provincia Autonoma di Bolzano e dedicata alla sostenibilità ambientale, con particolare riferimento al miglioramento della...

Al via in Germania il primo treno passeggeri completamente alimentato a idrogeno

Il primo treno a idrogeno al mondo, il Coradia iLint è entrato ufficialmente in servizio a Bremervörde, Bassa Sassonia, Germania. È operativa a tutti gli effetti dunque la prima...

Varato nel porto di Gaeta il primo catamarano completamente alimentato a idrogeno

Prosegue l’impegno dei porti del Lazio verso l’efficientamento delle operazioni e la riduzione dell’impatto ambientale delle attività portuali. A pochi giorni...