Unatras scrive a De Micheli: indispensabile proseguire il confronto e definire i provvedimenti attesi dall'autotrasporto

venerdì 25 settembre 2020 10:22:03

 

Definire i provvedimenti attesi dal comparto autotrasporto in merito all’imminente ripubblicazione dei valori indicativi di riferimento dei costi di esercizio e alla norma sul rispetto dei tempi di pagamento, proposta dalla stessa Ministra, che non ha trovato spazio nel Dl Semplificazioni.

Il sollecito arriva da UNATRAS (Unione Nazionale delle Associazioni dell’Autotrasporto Merci) attraverso una lettera inviata alla Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli.

L'Unione chiede una convocazione al fine di poter proseguire il confronto avviato e discutere le problematiche di categoria, a partire dalle questioni urgenti inerenti le misure fiscali proposte dal Ministro dell’Ambiente Costa in tema di rincari per le accise sul gasolio, su cui la categoria sta già subendo forti penalizzazioni per il taglio incombente del rimborsi ai veicoli Euro 3 ed Euro 4.

"Con l’obiettivo di proseguire il proficuo confronto che lei ha avviato con Unatras è utile sottolineare che il percorso avviato deve proseguire senza soluzione di continuità sui provvedimenti che la categoria attende da troppo tempo - si legge nella lettera -. È per questo che con la presente, appreso del completamento dello studio sui calcoli dei costi di esercizio, riteniamo non sia più procrastinabile l’immediata ripubblicazione dei valori indicativi di riferimento dei suddetti costi, da parte della competente Direzione Generale Trasporto Stradale e Intermodalità del Ministero da Ella guidato".

"Di altrettanta importanza è la problematica del mancato rispetto dei tempi di pagamento per i servizi resi nel settore. Su tale scottante tematica, rammaricandoci per la mancata approvazione nel DL Semplificazioni della norma da Lei proposta, siamo a chiedere un pronto chiarimento per conoscere quali passi il MIT voglia intraprendere per assicurare una soluzione ad una filiera in cui a pagare le spese sono i soggetti più deboli: gli autotrasportatori.

Infine, Unatras chiede chiarimenti in merito alla proposta del Ministro dell’Ambiente Costa di aumento delle accise sul gasolio per arrivare ad un riallineamento progressivo di queste ultime con quelle sulla benzina, "proposta che se si sommasse all’eliminazione del rimborso accise sul gasolio per i veicoli euro 3 dal 01/10/20 p.v. e per i veicoli euro 4 dal 01/01/21, costituirebbe un doppio colpo inaccettabile per le imprese del settore", conclude la lettera.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Camion: pubblicati i costi di esercizio di settembre 2020

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato l’aggiornamento del costo del gasolio per autotrazione, al netto dell’Iva e/o dello sconto del maggior onere delle accis...

Gasolio, rimborso accise: come recuperare quelle del III trimestre 2020

L’Agenzia delle Dogane ha pubblicato sul proprio sito web il software e le istruzioni per la presentazione delle domande di rimborso delle accise sul gasolio consumato nel 3° trimestre...

Camion: pubblicati i costi di esercizio di agosto 2020

Il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha pubblicato l’aggiornamento del costo del gasolio per autotrazione, al netto dell’Iva e/o dello sconto del maggior onere delle accis...