Provincia di Bolzano, Kompatscher annuncia: meno gomma e più rotaia

giovedì 14 settembre 2017 15:33:42

Meno gomma e più rotaia, risparmiando tempo e denaro, e migliorando la qualità di vita. Il treno come alternativa concreta e credibile all'auto privata è stata al centro della serata informativa sui progetti di mobilità tenutasi a Brunico. Erano presenti il presidente della Provincia Arno Kompatscher, l'assessore Florian Mussner, nonche del sindaco di Brunico e presidente della Comunità comprensoriale Roland Griessmair, il presidente di Sta (Strutture trasporto Alto Adige) Martin Ausserdorfer e il direttore della Ripartizione mobilità Günther Burger.

"Il nostro compito - ha sottolineato Kompatscher nel suo intervento - è quello di creare le infrastrutture per la mobilità del futuro, pensandole assieme alla popolazione: si tratta di trovare le soluzioni migliori per l'ambiente, la salute, l'economia e la qualità di vita". Se per quanto riguarda il traffico l'impegno prioritario è sulle circonvallazioni, l'obiettivo reale è quello di fare in modo che gli spostamenti avvengano sempre di più con mezzi sostenibili dal punto di vista ambientale, e da questo punto di vista il treno è il mezzo del futuro. Le parole d'ordine sono orario più vicino alle esigenze della popolazione, tempi di percorrenza più rapidi e nuove stazioni. Puntiamo ad un cadenzamento orario di un treno ogni 30 minuti per tutto l'Alto Adige e di un treno ogni 15 minuti negli orari di punta sulle tratte maggiormente trafficate. Per fare ciò dobbiamo investire nei grandi progetti di mobilità come l'elettrificazione della Val Venosta, il tunnel del Virgolo di Bolzano, il raddoppio della Merano-Bolzano e, per la zona della Val Pusteria, la variante della Val di Riga e il nuovo centro di mobilità di Brunico. Tutto ciò senza dimenticare, ovviamente, il tunnel di base del Brennero, che sarà pronto entro il 2026".

Secondo l'assessore alla mobilità Florian Mussner, anche la popolazione deve dare il proprio contributo "cambiando le proprie abitudini e cercando di spostarsi sempre di meno con i mezzi a motore". L'alternativa è ovviamente rappresentata dal treno, che può già contare su ottimi standard di qualità: il 90% dei nuovi treni giungono a destinazione con una puntualità del 97%, e 44 delle 55 stazioni presenti sul territorio sono state modernizzate anche tramite la creazione di parcheggi e il miglioramento dei collegamenti con gli autobus. "Se nel 2012 i passeggeri erano a quota 6,2 milioni - ha ricordato Mussner - ora siamo giunti a quota 10 milioni, e la crescita maggiore si è registrata proprio in Val Pusteria. A migliorare ulteriormente la situazione ci penseranno progetti come la variante della Val di Riga, le nuove stazioni di Varna e Sciaves e il BBT".

Il direttore della Ripartizione mobilità, Günther Burger, ha illustrato le novità in programma: da Brunico partirà un treno ogni 30 minuti in direzione Bolzano e Vipiteno, e il collegamento con il capoluogo, grazie alla variante della Val di Riga, sarà accorciato di 15 minuti. "Per quanto riguarda un pendolare - ha spiegato Burger - che effettua circa 220 viaggi l'anno, ciò significa guadagnare 110 ore del proprio tempo libero".

Il presidente e il direttore di STA, Martin Ausserdorfer e Joachim Dejaco, hanno poi annunciato che Brunico verrà dotata nei prossimi anni di un centro di mobilità che rispetta i più moderni standard di qualità, e che diventerà uno snodo chiave strategico per tutto il trasporto pubblico della zona. Sarà inoltre migliorato il collegamento con la zona produttiva a Casteldarne, e tutti i progetti di mobilità che riguardano il territorio saranno presentati e discussi in altre assemblee pubbliche nei prossimi mesi. La bretella ferroviaria di 3,5 km. che collegherà Sciaves e la linea del Brennero connettendola direttamente con quella della Val Pusteria evitando il cambio di treno a Fortezza, consentirà di potenziare strategicamente l'utilizzo del treno in tutta la zona risparmiando 15 minuti nel tempo di percorrenza.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Divieti Brennero: Kompatscher, limitare i tir anche in Italia. Critiche da Conftrasporto

Il governatore altoatesino Arno Kompatscher appoggia le misure adottate dall’Austria nei confronti dei Tir in transito al Brennero. In un'intervista all'Ansa ha elencato una serie di misure per...

Sostenibilità: consegnati 10 nuovi veicoli elettrici a Bolzano

La Provincia di Bolzano rafforza la mobilità green. Consegnati 10 nuovi veicoli elettrici con cella a combustibile, prima flotta di questo genere in Italia. I veicoli saranno noleggiati a...

Bolzano: 29mln di euro per le infrastrutture stradali della rete provinciale

"La grande novità del 2020 in tema di manutenzione stradale riguarda il fatto che quest'anno sin dal mese di gennaio abbiamo a disposizione maggiori risorse finanziarie necessarie per i lavori...