Milano: firmato l’accordo per riqualificare gli scali ferroviari dismessi

CONDIVIDI

venerdì 20 novembre 2015

E’ stato siglato a Palazzo Marino a Milano, l’Accordo di Programma tra Comune di Milano, Regione Lombardia e Ferrovie dello Stato Italiane per la riqualificazione delle aree di sette scali ferroviari dismessi presenti in città.
"Si tratta di un momento estremamente importante per Milano, la Lombardia e Ferrovie dello Stato Italiane che permetterà lo sviluppo di ampi settori della città e il miglioramento del servizio ferroviario regionale in abito urbano. Un ringraziamento doveroso va a tutte quelle persone, in particolare a tutti gli uffici tecnici competenti e all’ex assessore Ada Lucia De Cesaris, che in questi anni hanno lavorato con impegno e costanza per raggiungere questo risultato”, hanno dichiarato l’assessore all’Urbanistica e Edilizia Privata, Alessandro Balducci, l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Sorte e l’amministratore delegato di FS Sistemi Urbani, Carlo De Vito.

Il documento, che sarà presentato entro trenta giorni al Consiglio comunale di Palazzo Marino per la ratifica definitiva, permetterà di elaborare un Protocollo di intesa per promuovere l’uso temporaneo di porzioni degli scali Farini, Romana e Genova.
“In questo modo le aree degli scali resteranno vive e fruibili in attesa delle destinazioni definitive oggi previste dall’Accordo di Programma. Si tratta di importanti porzioni di città a ridosso del centro storico che non torneranno ad essere intercluse ed insicure, ma continueranno ad offrire nuove opportunità per il tempo libero e la cultura ai milanesi e ai visitatori”, ha spiegato Balducci.

L’utilizzo temporaneo, che consentirà di presidiare le aree ed aprirle alla città, seguirà lo svolgimento delle attività in programma e potrebbe protrarsi fino all’avvio dei lavori di riqualificazione definitiva delle aree.
"Con la firma odierna pezzi significativi della città potranno essere recuperati all’uso urbano – ha sottolineato De Vito –. Così potranno essere eliminate le tipiche situazioni negative conseguenti alla dismissione di attività industriali e potranno innescarsi processi di rigenerazione urbana che auspichiamo di grande qualità anche in un quadro di interesse pubblico. Diamo atto alle amministrazioni comunale e regionale dell’impegno profuso per raggiungere il difficile obiettivo di contemperare le diverse esigenze che nel corso di questi anni si sono manifestate. Ci aspetta ora la fase della ricerca di operatori che potranno tradurre le pianificazioni previste in progetti, opere e servizi a livello di città top in Europa come oggi Milano è considerata”.


Barbara Gherardi

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Ferrovie: 7 e 8 marzo sciopero del servizio in Lombardia

Possibili disagi potrebbero verificarsi nel servizio ferroviario lombardo, dalle ore 21 di domenica 7 alle ore 21 di lunedì 8 marzo, a causa dello sciopero nazionale indetto da alcune sigle...

Ferrovie: Direttissima Roma-Firenze, attivato il sistema Ertms per una migliore gestione del traffico treni

Un evoluto sistema per la supervisione e il controllo del distanziamento dei treni è ora operativo fra Rovezzano e Arezzo Sud, sulla linea Direttissima Roma-Firenze. Il sistema ERTMS...

Ferrovie: Mit, Rfi e sindacati siglano un protocollo per la sicurezza dei lavoratori

Tutelare la sicurezza e i diritti dei lavoratori. Ecco l'obiettivo del protocollo d'intesa firmato oggi dalla Ministra delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli con Rete Ferroviaria Italiana...

Trasporti: l'agenda della Commissione della Camera per la settimana dal 2 al 6 novembre

Pubblichiamo l'agenda dei lavori della Commissione Trasporti della Camera per la settimana in corso.Convocazione della IX Commissione Convocazione della IX Commissione(TRASPORTI, POSTE E...

Sicilia: tre nuovi treni Pop per le linee Palermo-Messina e Messina-Siracusa

Sulle linee Palermo-Messina e Messina-Siracusa entreranno presto in servizio tre nuovi treni Pop che Trenitalia ha consegnato alla regione siciliana. Salgono così a otto i convogli di...

Trenord avvia la sperimentazione di Beacon: il treno parla con i passeggeri grazie a sensori a bordo

Grazie ai sensori installati a bordo, il treno “parla” con i passeggeri: avviata da Trenord una sperimentazione per l’uso sui convogli di Beacon, chip che rilevano il transito dei...

Trasporto pubblico locale: da settembre in Lombardia 2,5 milioni di percorrenze aggiuntive su gomma

“Da settembre in Lombardia per il Tpl su gomma sono stati messi in campo servizi aggiuntivi per circa 2,5 milioni di vetture/chilometro, per un valore stimato di 11 milioni di euro nel periodo...

Trenord: dal 14 settembre offerti 7% di posti in più (con meno passeggeri)

“Dall’inizio di ottobre trasportiamo circa 500mila passeggeri al giorno – il 60% degli 820mila che viaggiavano prima del lockdown – ai quali mettiamo a disposizione 1 milione...