Treni e bus a idrogeno: Protocollo di intesa tra Provincia di Trento e Regione Lombardia

CONDIVIDI

martedì 28 giugno 2022

Si intensificano le iniziative, sia a livello di amministrazioni centrali che locali, per la promozione e la messa in atto di sinergie e provvedimenti finalizzati a sviluppare tecnologie alternative per l’alimentazione dei mezzi di trasporto e per lo sviluppo delle relative infrastrutture.

In linea con gli obiettivi del Piano energetico ambientale 2030, la Provincia di Trento sta lavorando con gli altri territori e le società di sistema per sviluppare la mobilità a idrogeno, vettore che occupa un ruolo importante nelle strategie di decarbonizzazione e sostenibilità nel settore dei trasporti a livello nazionale ed europeo.

Va in questo senso l’approvazione dello schema di Protocollo d’intesa tra la Provincia Autonoma di Trento, la Regione Lombardia, Trentino trasporti spa, Fnm spa (assieme a Trenord il principale gruppo integrato nella mobilità sostenibile in Lombardia) e Fondazione Bruno Kessler.

L’accordo è finalizzato allo sviluppo di un rapporto di collaborazione in merito al progetto idrogeno in ambito ferroviario e di trasporto pubblico su gomma. Utile anche per condividere l’esperienza del territorio lombardo che ha avviato, attraverso una collaborazione fra Fnm e Trenord, un progetto innovativo per lo sviluppo di una linea di trasporto locale a idrogeno. “Know how” che – spiega l’amministrazione provinciale di Trento – può essere utile per il progetto dei treni a idrogeno lungo la linea ferroviaria della Valsugana.

Oltre 33 milioni di euro per l’acquisto di treni (anche a idrogeno)

“L’importanza dell’idrogeno è fondamentale nel percorso di decarbonizzazione nel quale il Trentino con le sue istituzioni è direttamente impegnato – sottolinea l’assessore provinciale agli enti locali, trasporti e mobilità, Mattia Gottardi –. Questo vettore energetico rientra quindi all’interno di una strategia di sviluppo di una filiera territoriale che coinvolge anche il progetto dei treni a idrogeno. Il loro impiego, nella tratta Borgo-Bassano del Grappa, può risultare profittevole e connesso ad un progetto di stazione di produzione e distribuzione del vettore. Tale progetto si configura dunque come un’ulteriore risorsa per la riconversione green di tutta la linea della Valsugana, considerando che è attualmente in corso l’elettrificazione della tratta Trento-Borgo”.

La Giunta provinciale ha infatti disposto la concessione alla Società Trentino trasporti spa di un contributo oltre 33 milioni di euro per l’acquisto di treni. Risorse che possono essere impiegate anche per il progetto idrogeno.

“È interesse della Provincia autonoma – prosegue Gottardi –, della Regione Lombardia, di Trentino trasporti spa, di Fnm e Fbk collaborare, affinché possano essere individuati, elaborati e attivati specifici progetti relativi all’introduzione dell’idrogeno in ambito ferroviario e di trasporto pubblico su gomma, valutandone la fattibilità e sostenibilità”.

 

Tag: idrogeno, trasporto ferroviario

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Varato nel porto di Gaeta il primo catamarano completamente alimentato a idrogeno

Prosegue l’impegno dei porti del Lazio verso l’efficientamento delle operazioni e la riduzione dell’impatto ambientale delle attività portuali. A pochi giorni...

Manutenzione sulla rete AV: modifiche alla circolazione dei treni nel mese di agosto

In concomitanza con la chiusura delle scuole e con una fisiologica riduzione della domanda di mobilità per lavoro, Rete Ferroviaria Italiana (RFI) ha programmato nelle prossime settimane...

Prosegue il rinnovo della flotta Trenord: in servizio tre nuovi treni Donizetti

  Trenord prosegue il piano di rinnovo della propria flotta con treni sempre più moderni, efficienti e a ridotto impatto ambientale. Sulle linee Bergamo-Trevigli...

Attuazione Pnrr: pubblicato il Documento Strategico della Mobilità Ferroviaria di passeggeri e merci

Illustrare le esigenze in materia di mobilità di passeggeri e merci riferite alla modalità ferroviaria, le attività previste per la gestione e il rafforzamento della rete; individuare...

Polo Logistica FS: via al programma di rinnovo dei carri per il trasporto ferroviario delle merci

Lavorare nella direzione della sostenibilità e dello shift modale per raddoppiare il traffico merci su ferro entro il 2030. Anche per fare fronte alle difficoltà che il settore...

H2ZERO: easyJet e Rolls Royce siglano un accordo per lo sviluppo di motori a idrogeno per l’aviazione

Aprire la strada allo sviluppo della tecnologia dei motori a idrogeno in grado di alimentare un’ampia gamma di aeromobili, compresi quelli nel segmento di mercato a fusoliera stretta, dalla...

Chiusura del Passante Ferroviario di Milano: le modifiche alla circolazione dei treni

Per disposizione delle Autorità, il Passante Ferroviario di Milano è chiuso dallo scorso 23 luglio. Il provvedimento si è reso necessario dopo che nelle ultime settimane Trenord...

Via ai lavori per il potenziamento infrastrutturale della stazione di Ciampino

Dal 23 luglio prendono il via i lavori di potenziamento infrastrutturale nella stazione di Ciampino a cura di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS). Gli interventi prevedono il rifacimento della...