RFI ottiene la certificazione per sistema di gestione della manutenzione dei veicoli ferroviari

CONDIVIDI

giovedì 22 aprile 2021

Nuova certificazione nell’ambito del sistema di gestione della manutenzione dei veicoli ferroviari per RFI.
Il nuovo certificato permetterà a RFI per i prossimi 5 anni di continuare a garantire la manutenzione del parco veicoli dei quali è detentore.

Il riconoscimento alla società del Gruppo FS, pubblicato sul sito dell’European Railway Agency, è stato rilasciato da ISARail, organismo autorizzato dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili per la Certificazione di Soggetti Responsabili della Manutenzione (ECM, Entity in Charge of Maintenance) nel rispetto del Regolamento UE 779/2019, che ha abrogato il precedente Regolamento UE 445/2011 ed esteso il perimetro di applicazione dai soli carri merci alla totalità dei veicoli ferroviari.

Corretta manutenzione e circolazione in condizioni di sicurezza

In particolare, l’ambito della certificazione di RFI comprende i carri merci, i treni automotori termici e/o elettrici, le unità di trazione termiche e/o elettriche, le vetture passeggeri e i mezzi mobili per la costruzione e la manutenzione delle infrastrutture ferroviarie (mezzi d’opera). La certificazione garantisce che un SRM Soggetto Responsabile della Manutenzione abbia istituito un sistema in grado di assicurare la corretta manutenzione e la circolazione in condizioni di sicurezza dei veicoli “in regime treno”.

A tale scopo RFI ha da tempo implementato un Sistema di Gestione della Manutenzione (SGM), certificato nel 2013 ai sensi dell'allora vigente Regolamento 445/2011 e costantemente rinnovato. Il corretto funzionamento del SGM è assicurato dalla struttura Servizi per i Rotabili e per la Diagnostica di Direzione Produzione, la quale garantisce altresì il mantenimento della certificazione.

Attualmente il SGM assicura la corretta manutenzione e la circolazione in sicurezza in regime di treno di oltre cento veicoli ferroviari (carri, veicoli diagnostici e mezzi d’opera), il cui numero aumenterà significativamente già a partire dal 2021.
L’esecuzione della manutenzione viene effettuata, oltre che dalle officine esterne, comprese nel perimetro del certificato di RFI, anche dalle due officine di manutenzione veicoli di Catanzaro (ONMO) e di Carini (ONAI), quest’ultima in provincia di Palermo.

Tag: rete ferroviaria italiana, sicurezza stradale

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Divieto Valle Ragone: esenzione del pedaggio sulla tratta del viadotto

Da oggi e fino al completamento degli interventi mirati di adeguamento normativo sul Viadotto Valle Ragone, è stata attivata l'esenzione totale del pedaggio, per tutte le classi di veicolo.La...

Interporto di Gorizia-Sdag: nel primo trimestre 2021 movimentazioni in crescita del 39,7%

  Segnali incoraggianti dall'Interporto di Gorizia-Sdag (600 mila metri quadrati di superficie adibiti a sistemi di trasporto) nonostante il periodo di pandemia. L'amministratore unico Giuliano...

MIMS: definite le deleghe ai viceministri Bellanova e Morelli e al sottosegretario Cancelleri

All'interno del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili sono state definite le deleghe ai viceministri Teresa Bellanova e Alessandro Morelli e al sottosegretario...

Sicurezza stradale: entro il 2030 il 54% delle auto sarà dotato di adas

Sistemi di assistenza alla guida, una guida che si avvicina sempre di più alla guida autonoma, strumenti per semplificare la vita di chi guida e per rendere l’esperienza al volante...

Economia circolare: sulla Bologna-Rimini RFI recupera energia dalla frenata dei treni

Recuperare energia dalla frenatura dei treni per accendere le luci in città. Un progetto ambizioso ma possibile che RFI realizzerà nella stazione di Forlì, sulla linea...

Ferrovienord: manutenzione assistita con la Realtà Aumentata grazie al 5G

Come può la rete 5G aiutare il trasporto ferroviario passeggeri? Vodafone Business ha messo in campo una soluzione realizzata con Ferrovienord per la manutenzione assistita con Realtà...

Roadpol, nuova operazione europea delle polizie stradali: controlli intensificati dal 19 al 25 aprile

Al via una nuova campagna Roadpol di controlli intensificati sulle strade. Dal 19 al 25 aprile, attraverso il programma Speed ('Velocità'), la polizia stradale contrasterà, su...

I treni europei vanno verso l'idrogeno: il nuovo progetto con il contributo di Toyota

Rendere sostenibili attraverso l’idrogeno le linee ferroviarie non elettrificate, sfruttando l’esperienza delle case automobilistiche: è questo l’obiettivo del progetto...