Nodo AV di Firenze: RFI firma un protocollo di legalità con Prefettura, Sindacati e Ispettorato del Lavoro

CONDIVIDI

mercoledì 16 novembre 2022

Con l’intensificarsi dei cantieri nel nostro Paese, anche grazie alla spinta dei fondi del Pnrr che stanno dando un grande impulso all’opera di rinnovamento infrastrutturale da Nord a Sud, diventa sempre più pressante l’esigenza di prevenire le infiltrazioni criminali, attraverso verifiche, controlli e monitoraggi costanti. Ad esempio ricorrendo a una banca dati nella quale saranno raccolti tutte le informazioni di chi interviene nella progettazione e realizzazione dell’opera.

È quanto prevede il protocollo di legalità per la realizzazione del passante ferroviario alta velocità del nodo di Firenze e della nuova stazione AV, opera dal valore di oltre 1,1 miliardi di euro, sottoscritto dalla Prefettura di Firenze, da RFI (Gruppo FS Italiane), dall’Ispettorato territoriale del Lavoro e dalle organizzazioni sindacali di categoria Fillea CGIL, Filca CISL e Feneal UIL.

L’obiettivo del protocollo è innalzare il livello di prevenzione dalle infiltrazioni criminali, concentrandosi in particolar modo sulla parte esecutiva del contratto, più esposta ai rischi di condizionamento.

Nella banca dati saranno inseriti non solo i dettagli di chi interviene nelle fasi di progettazione e realizzazione, ma anche l’attività svolta, di settimana in settimana nei cantieri. Tutto sarà messo a disposizione del Gruppo Interforze Antimafia costituito presso la Prefettura, del Servizio per l’alta sorveglianza delle grandi opere (SASGO) costituito presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e del Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica (DIPE) della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Inoltre in Prefettura saranno istituiti una cabina di regia e un “Tavolo di monitoraggio dei flussi di manodopera”.

Il futuro della mobilità e del nodo ferroviario di Firenze

Il futuro della mobilità fiorentina e il valore del nodo ferroviario del capoluogo toscano sono stati i temi al centro dell’incontro Firenze Domani, organizzato da Confindustria Firenze e Fondazione CR per fare il punto con esperti del mondo economico, culturale e sociale cittadino, sui progetti infrastrutturali, e non solo, che rivoluzioneranno la viabilità e i trasporti in città nei prossimi anni. Alla tavola rotonda ha partecipato, tra gli altri, Vincenzo Macello, vice direttore generale network management infrastrutture di RFI.

Nel corso della giornata è stato presentato il libro Firenze domani. Una Firenze Grande per una Grande Firenze che contiene anche un contributo curato dall’AD di RFI Vera Fiorani: “Il futuro della mobilità fiorentina sarà fortemente influenzato dalle nuove opere ferroviarie che interessano l’area urbana di Firenze – si legge nel contributo di Fiorani – poiché miglioreranno il sistema dei trasporti della città e dell’intera area metropolitana, preservandone gli equilibri urbanistici e ambientali, e doteranno quest’ultime di nuove infrastrutture sostenibili".

Tag: rfi

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Passante e nuova stazione AV di Firenze: RFI aggiudica gara da 1,1 miliardi

Rete Ferroviaria Italiana ha aggiudicato al consorzio che vede come capofila Impresa Pizzarotti & C. e come impresa consorziata Saipem la gara da oltre 1,1 miliardi per la realizzazione del...

In treno da Mestre all’aeroporto di Venezia: RFI aggiudica bando da 428 milioni

Un nuovo collegamento ferroviario costituito da una tratta a doppio binario di circa 8 km di cui 3 o 4 in galleria che collegherà Venezia all’aeroporto Marco Polo. Punta a questo il...

Nuova linea ferroviaria Bergamo-aeroporto Orio al Serio: approvato il progetto definitivo

Una nuova linea a doppio binario di circa 5,3 chilometri che collegherà l’aeroporto alla città di Bergamo in 10 minuti e potenzierà i collegamenti con Milano. Il primo...

Parco Archeologico di Pompei: bando da 23,5mln per il nuovo Hub ferroviario

Migliorare la complessa mobilità di una delle aree archeologiche più famose e visitate del nostro Paese, l’antica città di Pompei, accrescendone al contempo il bacino di...

La stazione diventa un hub di partecipazione e confronto: inaugurato l'Infopoint su lavori nel nodo di Brescia

Un presidio informativo per condividere con stakeholder e cittadini gli aggiornamenti sullo stato di avanzamento dei lavori che interessano il nodo di Brescia, i benefici per la mobilità della...

RFI: aggiudicata commessa da oltre 1 miliardo per la fornitura di rotaie

Oltre 200 mila tonnellate di acciaio, per un importo di 1,1 miliardi di euro, per la fornitura dei binari necessari per le opere del PNRR, e per la sostituzione di quelli esistenti con...

Ferrovie: aggiudicata gara da 616 milioni sulla tratta Palermo-Catania-Messina

Assegnata dal Gruppo FS l'ultima gara prevista in ambito ferroviario dal PNRR per il 2022.   Si tratta della gara da 616 milioni di euro per interventi sulla ferrovia Nuova Enna-Dittaino...

Chiusura anello ferroviario di Roma: RFI, Sindacati, Prefettura e Ispettorato del Lavoro firmano un protocollo di legalità

Prevenire e contrastare le infiltrazioni della criminalità organizzata in materia di appalti, servizi e forniture pubbliche nell’ambito degli interventi relativi alla chiusura...