Interoperabilità ferroviaria: oltre le barriere linguistiche con il progetto Translate4Rail

CONDIVIDI

venerdì 23 settembre 2022

Mettere in atto tutte le azioni necessarie per promuovere lo shift modale, dalla strada al ferro, nei traffici internazionali, incluse le iniziative tese a favorire il rispetto dei requisiti linguistici previsti dalla normativa europea, rientra fra le linee di indirizzo espresse dall’Unione Europea per il raggiungimento della neutralità climatica entro il 2050.

Superare le barriere linguistiche e facilitare le comunicazioni fra macchinisti e Gestori dell’infrastruttura sarà una condizione essenziale per la riuscita del progetto di rete ferroviaria integrata promosso dai programmi di partenariato Shift2Rail e, successivamente, Europe’s Rail.

Proprio Shift to Rail ha finanziato Translate4Rail, innovativo applicativo di traduzione automatica presentato con una dimostrazione live da Rete Ferroviaria Italiana e ÖBB-TS nel corso di Innotrans 2022.

Alla presenza della commissaria europea ai Trasporti, Adina-Ioana Vălean, e dell'amministratrice delegata Vera Fiorani, la Fiera di Berlino si è collegata alla Sala Operativa Nazionale di RFI a Roma tramite la rete GSM-R per simulare l’utilizzo della nuova tecnologia.

Superare le barriere linguistiche all’interoperabilità ferroviaria

Il progetto Translate4Rail è stato lanciato nel dicembre 2020. Sotto il coordinamento dell’Union Internationale des Chemins de Fer (UIC) e di RailNetEurope (RNE), il progetto si è concluso reentemnte con una prova sul campo al confine tra Italia e Austria, sulla linea ferroviaria Tarvisio-Villach, che ha coinvolto RFI, ÖBB-Infrastruktur, ÖBB TS e gli operatori ferroviari DB Cargo, Lokomotion, Rail Cargo Austria e Rail Traction Company.

L’applicativo offre ai macchinisti e agli operatori della circolazione una serie di messaggi predefiniti che attraverso un comune dispositivo, un tablet, permette di gestire molteplici situazioni di comunicazione, consentendo di comprendersi a vicenda pur parlando ciascuno nella propria lingua madre.

RFI e ÖBB Infrastuktur, in qualità di gestori dell'infrastruttura, hanno collaborato insieme alle imprese ferroviarie coinvolte per trovare una soluzione alternativa per superare le barriere linguistiche all'interoperabilità ferroviaria, obiettivo fondamentale del progetto.

Il tool di traduzione automatica è stato concepito, sviluppato e implementato da un team di esperti internazionali composto dai gestori dell’infrastruttura ferroviaria e delle imprese ferroviarie che operano sull’asse di Tarvisio.

 

Tag: rfi, trasporto ferroviario

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Infrastrutture, energia e rigenerazione urbana: per il Gruppo FS la sostenibilità crea valore

“Bisogna cercare di muovere persone e merci usando la modalità ferroviaria, che è un tipo di trasporto collettivo e green”. Così l’amministratrice delegata di...

La strategia del Gruppo FS per una mobilità integrata e sostenibile

Transizione energetica, progettazione sostenibile delle infrastrutture e rigenerazione urbana: questi i tre principi alla base della strategia del Gruppo FS per cambiare la mobilità del nostro...

Discutere le criticità dell’ultimo miglio ferroviario grazie a FerMerci in Terminal

Promuovere incontri nei terminal sul territorio nazionale, con la partecipazione dei principali stakeholder del trasporto ferroviario, per cogliere da vicino possibili soluzioni alle criticità...

Ammodernamento della ferrovia Palermo-Catania-Messina: dalla Commissione Ue via libera a 101 milioni

Ridurre i tempi di percorrenza e aumentare la frequenza dei collegamenti, contribuire alla costruzione di gallerie e viadotti per facilitare l'attraversamento di zone collinari e dissestate, alla...

Investimenti, stazioni, persone a ridotta mobilità: RFI incontra le associazioni dei consumatori

Continuano i periodici confronti tra il management delle Ferrovie e i rappresentanti delle organizzazioni che tutelano i diritti dei consumatori con cui il Gruppo FS punta a rendere partecipi gli...

Innovazione e ricerca: pubblicato il nuovo bando del programma ferroviario Europe’s Rail

Europe’s Rail lancia la seconda call for proposal del 2022 per proseguire nel programma di ammodernamento e interoperabilità delle ferrovie europee. Il valore complessivo del bando...

Gruppo FS: 83 milioni di passeggeri in treno nell'estate 2022

Durante l’estate appena terminata oltre 83 milioni di persone hanno scelto i treni del Gruppo FS per gli spostamenti. Numeri che sembrano indicare la volontà di molti viaggiatori di...

Rfi: gara da 970 milioni per la Circonvallazione Ferroviaria di Trento

Un’opera dal valore di circa 970 milioni di euro, di cui 930 milioni finanziati con i fondi del Pnrr, finalizzata a incentivare lo shift modale su ferro del trasporto merci, anche in vista...