Hitachi Rail: accordo quadro con RFI per il sistema ERTMS in quattro regioni italiane

CONDIVIDI

mercoledì 9 marzo 2022

Il sistema ERTMS (European Rail Transport Management System) è il sistema di gestione del traffico delle ferrovie in Europa. Un grande progetto industriale in corso di attuazione, che ha come principale obiettivo rendere il trasporto ferroviario fluido, incrementare le prestazioni e diventare più competitivo.

Garantisce l’interoperabilità dei sistemi ferroviari nazionali, riducendo i costi di acquisto e la manutenzione dei sistemi di segnalamento oltre ad aumentare la velocità dei treni e la portata.

Hitachi Rail ha firmato con Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) un Accordo Quadro, del valore di 500 milioni di euro, per la progettazione e la realizzazione dell’ERTMS  su 700 chilometri di linee ferroviarie italiane.

La nuova tecnologia è il sistema più avanzato per il controllo digitale dell’operation dei treni e sarà implementata sulle linee ferroviarie in quattro regioni italiane: circa 480 chilometri di binari in Sicilia, 150 chilometri dell'Ex Ferrovia Centrale Umbra e 80 chilometri della linea Roccasecca-Avezzano nelle Regioni Lazio e Abruzzo.

I lavori saranno eseguiti da un raggruppamento di imprese con capofila Hitachi Rail e imprese mandanti Alstom Ferroviaria e CEIT, costituite in associazione temporanea.

“Siamo particolarmente orgogliosi di questa aggiudicazione: l’European Rail Transport Management System rappresenta il 50% del primo obiettivo indicato dall'Unione europea per la realizzazione di progetti tecnologici finanziati dal PNRR – dichiara Michele Fracchiolla, Executive Officer Sales & Project EMEA & Australia Hitachi Rail –. Questo sistema esprime la volontà di estendere i vantaggi derivati dall’evoluzione tecnologica, sperimentata sull’Alta Velocità, alle diverse altre tipologie di linea e in particolare al trasporto regionale. Garantirà una maggiore sicurezza nel trasporto ferroviario permettendo il passaggio di un numero maggiore di treni e contribuendo a una maggiore puntualità”.

 

Armonizzare i sistemi di controllo dei treni nei Paesi europei

L’introduzione del sistema comporterà la sostituzione dei segnali luminosi con un sistema di segnalamento digitale a bordo treno, creando un servizio che consente di far circolare più treni sulla linea con una maggiore affidabilità e velocità.

L’ERTMS punta ad armonizzare i diversi sistemi di controllo dei treni nei Paesi europei, creando un sistema ferroviario in Europa senza interruzioni, attraverso un dispositivo di protezione automatica del treno e un sistema radio che consente le comunicazioni tra il binario e il treno (GSM-R).

Si tratta del primo progetto tecnologico finanziato da PNRR in Italia e rappresenta un importante passo in avanti verso l’interoperabilità ferroviaria in tutta Europa. I benefici della tecnologia ERTMS, già in uso sulle linee ferroviarie ad alta velocità, vengono così estesi alle linee ferroviarie regionali in Italia.

Sicurezza, puntualità e affidabilità dei treni

La tecnologia ERTMS consentirà ai treni provenienti da altri Paesi europei di operare sulle linee italiane senza interruzioni. Prevede inoltre l’attivazione automatica di funzioni di protezione del treno, inclusa la frenatura d’emergenza in caso di pericolo o se la velocità del veicolo superi quella consentita. La rilevazione e la gestione dei guasti e degli imprevisti migliorerà la puntualità e l’affidabilità dei treni.

Il sistema di segnalamento ERTMS garantisce benefici legati alla riduzione dell’impatto energetico dei trasporti, regolando al meglio la velocità, l’accelerazione e la frenatura dei treni lungo i 700 km di binari. Consente inoltre la salvaguardia dei paesaggi grazie alla possibilità di ridurre gli assets di segnalamento che oggi costeggiano i binari.

 

 

 

Tag: rfi, alstom, ertms, trasporto ferroviario

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Domenica 10 luglio sciopero Trenord: a rischio i treni regionali in Lombardia

Domenica 10 luglio per l’intera giornata a rischio in Lombardia la circolazione dei treni regionali, suburbani e il collegamento aeroportuale Malpensa Express che potranno subire limitazioni e...

Una rete ad alta velocità smart, accessibile e sostenibile: Protocollo di intesa tra gli operatori ferroviari europei

Dimostrare i vantaggi più significativi derivanti dal completamento di una rete ferroviaria ad alta velocità che collega le capitali e le principali città europee, nonché...

Sperimentare l’idrogeno nel trasporto stradale e ferroviario: 530 milioni di investimenti dal PNRR

Sperimentare l’uso dell'idrogeno nel trasporto ferroviario, in ambito locale e regionale, e nel trasporto stradale, con particolare riferimento al trasporto pesante. Firmati dal ministro delle...

RFI al lavoro sull’infrastruttura ferroviaria in estate: previste chiusure e cancellazioni

Mantenere alti i livelli di sicurezza, potenziare le infrastrutture ferroviarie e migliorarne le prestazioni. Queste le ragioni per cui nelle prossime settimane Rete Ferroviaria Italiana ha...

Treni e bus a idrogeno: Protocollo di intesa tra Provincia di Trento e Regione Lombardia

Si intensificano le iniziative, sia a livello di amministrazioni centrali che locali, per la promozione e la messa in atto di sinergie e provvedimenti finalizzati a sviluppare tecnologie alternative...

Trasporto ferroviario merci: dall'Ue ok ad aiuti di Stato per 374 milioni di euro

In arrivo per l'Italia  per un aiuto di 374 milioni di euro per indennizzare le imprese di trasporto ferroviario di merci per i danni subiti nel periodo tra il 12 marzo e il 31 maggio 2020 a...

Trenord: grazie all’accordo con Scalapay i biglietti si pagano anche a rate

Trenord rafforza il proprio impegno per incentivare il ricorso al trasporto ferroviario, che consente di abbattere le emissioni nocive e il traffico, cercando di facilitare il più possibile...

Promuovere e incrementare il traffico ferroviario di merci: nasce Fermerci

Rispondere alle sfide crescenti che la logistica è chiamata ad affrontare negli ultimi anni, ricoprendo un ruolo sempre più centrale nell’economia del Paese.Promuovere una visione...