Ferrovie: dal 2023 sui binari della Valcamonica viaggerà il primo treno a idrogeno

CONDIVIDI

giovedì 26 novembre 2020

Sarà la prima “Hydrogen Valley” italiana quella che FNM e Trenord promuoveranno nel Sebino e in Valcamonica. 
Il progetto H2iseO prevede l’acquisto di nuovi treni alimentati a idrogeno, che serviranno dal 2023 la linea non elettrificata - gestita da Ferrovienord (società al 100% di FNM) - Brescia-Iseo-Edolo, in sostituzione degli attuali a motore diesel e la realizzazione di centrali per la produzione di idrogeno, destinato inizialmente ai nuovi convogli ad energia pulita.

Il Consiglio di Amministrazione di FNM ha deliberato l’acquisto di 6 elettrotreni alimentati a idrogeno, con l’opzione per la fornitura di altri 8. L’investimento è stato preliminarmente stimato in oltre 160 milioni. I primi di questi convogli, prodotti da Alstom, saranno consegnati entro il 2023 e saranno affidati, tramite locazione, a Trenord. I vecchi convogli diesel che saranno inizialmente sostituiti sono in servizio dai primi anni ’90 (tipologia: Aln 668).

FNM ha analizzato la fattibilità preliminare degli impianti di produzione dell’idrogeno necessari per attivare il servizio ferroviario. Il primo impianto di produzione, stoccaggio e distribuzione di idrogeno sarà realizzato da FNM a Iseo tra il 2021 e il 2023. Sorgerà nell’area del Deposito di Trenord dove attualmente viene effettuato il rifornimento dei treni diesel, nonché l’attività manutentiva dei convogli. Il piano di fattibilità, in corso di ultimazione, prevede il ricorso iniziale alla tecnologia Steam Methane Reforming (SMR), da metano/biometano, con cattura e stoccaggio della CO2 prodotta, per la produzione di “idrogeno blu”. Entro il 2025 saranno inoltre realizzati uno o due ulteriori impianti di produzione e distribuzione di idrogeno da elettrolisi (cosiddetto idrogeno verde) lungo il tracciato della ferrovia, in partnership con operatori energetici di primario standing con cui FNM sta definendo un’intesa.

Si prevede infine, sempre entro il 2025, di estendere la soluzione idrogeno al trasporto pubblico locale, a partire dai circa 40 mezzi gestiti in Valcamonica da FNMAutoservizi (società al 100% di FNM), con la possibilità di aprire all’utilizzo da parte della logistica merci e/o privata.

Tag: trenord, idrogeno, mobilità sostenibile

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Decarbonizzazione dei veicoli commerciali, Federauto Trucks: puntare alla sostenibilità non a una tecnologia

Nelle ultime settimane si è acceso un dibattito, sia a livello nazionale che europeo, riguardo l’elettrificazione dei veicoli commerciali leggeri e pesanti, come soluzione per sostenere...

Un Natale a impatto ridotto: FlixBus lancia l’iniziativa Offset Christmas

Limitare il proprio impatto sull’ambiente nel periodo natalizio è possibile? FlixBus ha lanciato l’iniziativa Offset Christmas (lett. compensa il Natale): l’iniziativa...

Infrastrutture, dati, trasporti e logistica: nasce Think Smart, Mobility@MIND

Creare un partenariato pubblico/privato, essere motore di innovazione e contaminazione, un luogo per sperimentare e realizzare nuovi progetti di rete e fare sistema su temi cruciali per il settore...

Trasporto pubblico sostenibile: 127 autobus alimentati a idrogeno per la flotta Tper

A Bologna si rinnova il parco veicoli del servizio di trasporto pubblico locale con mezzi a emissioni zero. L'azione rientra nel piano della Missione Bologna città climaticamente neutrale...

Free Now: anche Monza, Reggio Emilia e Modena nella rete dell'app per la multimobilità

I cittadini di Monza, Reggio Emilia e Modena potranno usufruire dei servizi di Free Now, l'app che agevola la mobilità con il servizio taxi e la micromobilità fornita dai partner TIER e...

Airbus e Gruppo Renault siglano un accordo per sviluppare la ricerca sull’elettrificazione

Accelerare le roadmap aziendali di elettrificazione per migliorare le gamme di prodotti. A questo obiettivo puntano Airbus e Gruppo Renault, costruttori dell'industria aerospaziale e automobilistic...

Un piano strategico per decarbonizzare l'autotrasporto: lo chiedono Anfia, Anita, Federauto, Unatras e Unrae

Adottare un piano strategico per affrontare la decarbonizzazione del trasporto merci su gomma che sia "ambizioso, realistico ed economicamente sostenibile dal sistema Paese". Lo chiedono le...

Riscoprire l'Italia in bassa stagione grazie alle agevolazioni di FlixBus e Ostello Bello

Un’esperienza di viaggio conviviale e immersiva a condizioni agevolate per una riscoperta del territorio italiano anche in bassa stagione, in un'ottica di valorizzazione di destinazioni...