Carri merci: l'Ansfisa fissa nuove procedure per il controllo del rischio dei freni

CONDIVIDI

venerdì 11 febbraio 2022

In arrivo in Italia nuove procedure per il controllo del rischio dei carri merci dotati di suole dei freni denominate LL. Le ha fissate l'Agenzia nazionale per la sicurezza delle ferrovie e delle infrastrutture stradali e autostradali, dopo le attività svolte in ambito ERA (Agenzia Europea per le Ferrovie).

I freni, a materiale composito introdotti per abbassare le emissioni acustiche, erano stati oggetto in Italia e in altri paesi europei di incidenti e inconvenienti legati al surriscaldamento dell'apparato, con il conseguente rischio di incendio o deformazione di parti fondamentali per la stabilità dei convogli.

Negli ultimi due anni in Italia sono stati rilevati più di 40 episodi legati a questa tipologia con un rischio potenziale molto alto che hanno portato l'Agenzia ad emanare misure mitigative urgenti e a segnalare all'autorità competente in Europa la problematica.

L'ERA ha aperto una "procedura d'urgenza", mettendo al lavoro una task force di esperti, che ha concluso nei giorni scorsi l'attività e stabilito delle "misure a breve termine di controllo del rischio inerenti all'esercizio e la manutenzione dei carri" la cui adozione è stata raccomandata in tutti i paesi europei, Italia compresa.

Sono state individuate misure che intervengono sia sulla frenatura dei convogli, che sul rilevamento dell'eventuale surriscaldamento e deformazione delle ruote. In primo luogo, si punta a rafforzare la cooperazione tra gli operatori e a sollevare la soglia di attenzione di tutto il sistema.

Le indicazioni dell'Ansfisa

I limiti, imposti d'urgenza da Ansfisa, possono essere superati attuando le disposizioni indicate in ambito ERA. Alle imprese ferroviarie è richiesto di monitorare efficacemente l'esecuzione delle prove dei freni sui treni dotati di questa tipologia di apparati e di porre attenzione al comportamento dei propri macchinisti in merito al corretto utilizzo dei freni e al rispetto dei limiti di velocità.
Mentre ai gestori è richiesto di attuare in tempi tecnici strettamente necessari l'abbassamento delle soglie di allarme dei sistemi tecnologici che rilevano la temperatura dei freni dei convogli portandola a un valore sperimentale di 280° e di predisporre un programma di adeguamento e sostituzione di questi sistemi con altri tecnologicamente più avanzati.
Infine, si chiede anche, in attesa dell'up-grade tecnologico, di intensificare il presenziamento dei treni con una maggiore dotazione di personale lungo le linee.

Gli operatori restano responsabili dell'adozione e dell'attuazione delle misure indicate in conformità alle procedure dei propri Sistemi di Gestione della Sicurezza.

Tag: trasporto merci, ferrovie

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Sostenibilità: Eridania, con Mercitalia Rail risparmiate oltre 400 tonnellate di CO2 nel 2021

Eridania, marchio della dolcificazione italiana, si affida al trasporto su ferro e con Mercitalia Rail (Gruppo Fs Italiane) ha tolto dalla strada in un anno 547 camion con un conseguente...

Autotrasporto: Dl Taglia prezzi convertito in legge, ecco le misure per il settore

Il decreto Taglia prezzi è stato convertito in legge. Confermate le misure previste per l'autotrasporto nel protocollo del 17 marzo scorso.Lo ha comunicato l'associazione Anita. Riduzione...

Nel 2021 crescono gli investimenti nel mercato immobiliare della logistica in Europa

Crescono gli investimenti in immobili logistici in Europa. Nel 2021 il settore ha registrato un volume di 68 miliardi di euro, pari a oltre il 20% delle risorse allocate nel comparto immobiliare, con...

Volvo Trucks: la velocità del cambio I-Shift aumenta fino al 30%

Novità per I-Shift, il cambio intelligente e automatizzato di Volvo Trucks. Aumentata la reattività per garantire una migliore guidabilità e fluidità, sia nei veicoli...

Scania: 110 autocarri elettrici per l’azienda Einride

Il più grande ordine di veicoli pesanti elettrici per Scania: l’azienda svedese di trasporto merci Einride potenzia la sua flotta con 110 autocarri elettrici Scania, in consegna a...

Camion elettrici: da Acea una mappa per distribuire in modo efficiente i punti di ricarica in Europa

Una mappa per definire una distribuzione adeguata ed efficiente di nuovi punti ricarica per camion elettrici in Europa. E' questo l'oggetto dello studio del Fraunhofer Institute for Systems and...

Autotrasporto e obiettivi di sostenibilità: Uggè (Conftrasporto) chiede all'Ue politiche realistiche per le imprese

Dai contingentamenti al traffico merci al Brennero al sistema delle emissioni ETS- il sistema per lo scambio delle quote di emissione a effetto serra-, ai nuovi motori con il passaggio...

Logistica: Ceccarelli Group apre un nuovo magazzino all’Interporto di Padova

Ceccarelli Group, azienda friulana evolutasi da corriere a gruppo industriale nel settore dei trasporti e della logistica nazionale e internazionale su gomma, ha inaugurato un nuovo funzionale...