Ferrovie: Rfi, gara da 1,5mld per l'alta velocita' Napoli-Bari. Cantieri operativi nel 2021

venerdì 13 novembre 2020 12:49:31

 

Un altro tassello per la realizzazione della linea alta capacità/alta veolocità Napoli-Bari di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane). E ' stato pubblicato oggi sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il bando di gara per l’ultimo lotto della tratta Hirpinia – Orsara, lunga circa 28 km, per un investimento complessivo di 1,5 miliardi di euro.

Dal prossimo anno tutti i cantieri della linea AC/AV Napoli –Bari saranno operativi. Entro il 2023, con il completamento delle prime tratte (Napoli - Cancello e Cancello – Frasso), partirà il primo collegamento diretto tra Napoli e Bari con successiva estensione dell’itinerario fino a Lecce e Taranto.

La Napoli – Bari è un’opera strategica per lo sviluppo economico del Sud e dell’intero Paese. Con i suoi 6,2 miliardi di investimenti produce ricadute economiche importanti su imprese e lavoratori. A regime saranno circa 4000 le persone, tra imprese appaltatrici e indotto, ad essere impegnate nella realizzazione della nuova linea con significativi benefici per l’economia delle regioni coinvolte.

La Napoli - Bari, di cui il Gruppo FS Italiane attraverso Rete Ferroviaria Italiana è committente, è parte integrante del Corridoio ferroviario europeo TEN-T Scandinavia- Mediterraneo. Nel 2026, alla conclusione dei lavori, faciliterà gli spostamenti di persone e merci da Bari verso Napoli e Roma. Sarà possibile andare da Bari a Napoli in 2 ore e da Bari a Roma in 3 ore. Dal 2023 con la progressiva apertura delle tratte ultimate sono previste riduzioni al confronto degli attuali tempi di viaggio.

Ecco i numeri della linea:

Linea a doppio binario da realizzare: 121 km

Nuove gallerie: 9 (lunghezza complessiva 63 km)

Nuovi viadotti: 25 (lunghezza complessiva 11,7 km)

Nuove stazioni: 14

Velocità massima consentita: 250 km/h

 

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Mobilità elettrica: l’Ultra Fast Charger per la ricarica veloce dei veicoli all’Università Federico II di Napoli

Nidec ASI, multinazionale capofila del settore Industrial Solutions del Gruppo Nidec, ha spedito il primo Ultra Fast Charger (UFC) realizzato nel suo stabilimento di Montebello Vicentino...

ANM School: a Napoli 9 linee di Bus riservate agli studenti collegate a Scuole e Università

Via libera del Comune di Napoli ad "ANM School”, una nuova linea di intervento dedicata esclusivamente agli studenti con l'obiettivo di contribuire alla battaglia contro il Covid-19 e...

Comune di Napoli: necessaria integrazione tra azioni per la qualità dell'aria e politiche di mobilità e trasporti

Il presidente della Commissione Ambiente del Comune di Napoli, Marco Gaudini, ha incontrato l’assessore all’Ambiente, Raffaele Del Giudice, per discutere della delibera dedicata al...