Follow the Vehicle: il progetto di guida autonoma di Škoda Auto

giovedì 19 novembre 2020 17:47:09

Škoda Auto e VŠB - Facoltà di Tecnologia dell’Università di Ostrava (Rep. Ceca) sono al lavoro per lo sviluppo di nuovi sistemi di assistenza nell’ambito del progetto “Follow the Vehicle”. L’obiettivo è lo sviluppo di auto a guida autonoma capaci di seguire un veicolo condotto dall’uomo

“Il progetto “Follow the Vehicle” dimostra l’elevato standard tecnico dei nostri sistemi di assistenza alla guida e dà una precisa indicazione del grande potenziale di cui questi sistemi dispongono quando combinati con le più recenti tecnologie di guida autonoma – ha dichiarato Christian Strube, membro del Board di Škoda Auto per lo Sviluppo Tecnico –. Il progetto ci permette, inoltre, di proseguire nell’impegno alla promozione della cultura e dell’educazione alla tecnologia in Repubblica Ceca. Siamo felici di lavorare insieme agli studenti e ai ricercatori del VŠB”.

“Nel nostro National Competence Center for Cybernetics and Artificial Intelligence abbiamo riunito studenti e ricercatori da varie discipline – ha dichiarato il rettore del VŠB, Václav Snášel –. La guida autonoma richiede infatti un approccio multidisciplinare e lavorando a stretto contatto con Škoda Auto siamo riusciti a definire i principi e le modalità di collaborazione più opportune. Crediamo fermamente che l’intero comparto dell’automotive in Repubblica Ceca potrà beneficiare in futuro dal rafforzamento di questa collaborazione”.

Il principio alla base del progetto “Follow the Vehicle” si può riassumere in “due veicoli, un solo conducente”. Il veicolo di testa, guidato da un essere umano, fornisce al veicolo che segue alcuni parametri fondamentali quali la direzione, la velocità e la corsia di marcia. I dati sono trasmessi in tempo reale al veicolo che segue in radiofrequenza, sfruttando il più recente standard per la comunicazione tra veicoli ETSI ITS-G5 attraverso le reti 4G, LTE e 5G. Due Superb iV, la nuova variante dell’ammiraglia Škoda con propulsione plug-in hybrid, sono impegnate nei primi test su strada. I veicoli sono equipaggiati con le più recenti tecnologie di comunicazione Car-to-x per dialogare anche con gli altri veicoli e con le infrastrutture urbane. Oltre alla sensoristica standard, sui due modelli sono presenti speciali radar e telecamere che permettono di riconoscere immagini e oggetti tridimensionali così da poter monitorare in tempo reale la propria posizione in relazione al traffico e reagire ad eventuali imprevisti.

Il progetto è sviluppato per fornire nuove opportunità ai servizi di car sharing, alle società di noleggio e alle flotte aziendali per velocizzare la movimentazione dei veicoli in modo sicuro ed efficiente.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Škoda Auto: impegno per utilizzo sempre maggiore di energie rinnovabili

Škoda Auto ha installato sui tetti di cinque edifici del Service Centre di Kosmonosy (in Boemia centrale) e nelle strutture di parcheggio un esteso sistema di pannelli fotovoltaici che copre...

Škoda: l’intelligenza artificiale al servizio della diagnostica con la nuova app Sound Analyzer

Manutenzione auto intelligente e più efficiente grazie all’impiego dell’intelligenza artificiale.  Škoda AUTO After Sale insieme a  Škoda AUTO...

Gruppo Volkswagen: confermate le previsioni per il 2020. Ribaditi gli investimenti previsti.

Il Gruppo Volkswagen ha confermato le previsioni per il 2020 e, nonostante la pandemia da COVID-19, ha sottolineato gli investimenti futuri previsti. “Sia nel 2019, sia nel 2020 abbiamo...