Seggiolini anti abbandono, in arrivo finanziamenti pubblici per l’installazione

martedì 31 luglio 2018 16:46:48

L’installazione dei seggiolini anti abbandono nelle auto sarò garantita grazie all’uso di fondi pubblici. Lo annuncia il Ministro dei Trasporti Toninelli nel corso di una audizione in commissione Lavori pubblici al Senato riguardo alle linee programmatiche del suo dicastero.

Grazie alla modifica dell’articolo 172 del Codice della Strada, che regola l’utilizzo delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta tra cui i seggiolini, prevista nel Pacchetto Mobilità l’installazione dei seggiolini nelle auto sarà obbligatoria.

"La novità renderà obbligatorio l'acquisto di un dispositivo elettronico che avvisa di aver dimenticato il proprio figlio in auto. Un modello come quello già in uso negli Stati Uniti. Le famiglie saranno supportate nell’acquisto con “incentivi fiscali", conclude il ministro dei Trasporti in commissione, probabilmente nella misura di una detrazione sul costo degli stessi.

Le norme in vigore

I dispositivi di ritenuta sono obbligatori dalla nascita fino al raggiungimento di 36 chili di peso: fino a 18 kg si possono usare solo i seggiolini, oltre questo peso si possono utilizzare anche gli adattatori.

Sul sito della Polizia di Stato si specifica anche che “Fino a 9 chili di peso il bimbo deve essere trasportato in senso contrario alla marcia dell’auto. Attenzione mai mettere il bambino sul sedile anteriore se la macchina è provvista di airbag, a meno che non possa essere disattivato. Il posto più adatto è il sedile posteriore, al centro, che protegge anche da eventuali urti laterali. Dopo 10 chili si può cominciare a sistemare il seggiolino in senso di marcia” e che “I sistemi di sicurezza presenti negli autoveicoli non sono adatti a persone inferiori a 1.50 metri di altezza”.

App e sistemi di alert in soccorso ai genitori

I Seggiolini anti abbandono tramite segnali acustici o sonori sono in grado di segnalare ai genitori che l’avessero dimenticata la presenza dei figli piccoli nei sedili posteriori. Il seggiolino “Ricordati di me”, ideato dagli studenti dell’ISIS Enrico Fermi di Bibbiena, è collegato all’impianto elettrico dell’auto o può funzionare in autonomia. Se il sistema registra che il bambino è presente nel seggiolino, ma lo sportello lato guida è stato aperto, il motore è spento e il sedile del guidatore è vuoto, si attivano le quattro frecce e si apre il finestrino di qualche centimetro. Se non interviene nessuna azione da parte del genitore-guidatore, il sistema fa partire una sirena e invia sms al numero predefinito.

Tra le app più utili “Infant Reminder” emette un segnale acustico e visivo per ricordarsi dei bimbi in auto una volta giunti a destinazione, invia inoltre SMS ed email di promemoria precedentemente memorizzate.

La diffusissima app Waze, il GPS di Google, ha la funzione “Child Reminder Alert”. Una notifica accompagnata da un segnale sonoro che ricorda al guidatore di controllare con cura l’abitacolo una volta giunto a destinazione.

Kars4Kids Safety, invece, collega lo smartphone al sistema infotelematico dell’auto e lancia un avviso sonoro quando la connessione s’interrompe per ricordare a chi sta scendendo di controllare tutto l’abitacolo.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Sicurezza

Altri articoli della stessa categoria

Sicurezza stradale, oltre mille morti nel 2017 per incidenti notturni

lunedì 14 gennaio 2019 15:11:34
Nel 2017 più di mille persone hanno perso la vita durante incidenti di notte. Lo si evince dal rapporto dall’ufficio statistica del ministero...

Maltempo: ancora venti forti e nevicate su Sicilia e Calabria

venerdì 4 gennaio 2019 16:16:58
Continuano gli effetti del flusso di correnti fredde proveniente dal nord Europa che ancora nelle prossime ore determinerà il persistere di forti venti...

Sicurezza stradale, Aci-Istat: diminuiscono incidenti, morti e feriti

mercoledì 19 dicembre 2018 13:44:43
Migliora la sicurezza stradale in Italia nel primo semestre del 2018. Le stime ACI-ISTAT evidenziano un calo, rispetto allo stesso periodo del 2017, sia di...

Ansf, firmata a Firenze la Dichiarazione per una cultura della sicurezza ferroviaria in Europa

mercoledì 5 dicembre 2018 14:29:53
Sottoscritta da 33 operatori ferroviari a Firenze la Dichiarazione per una cultura della sicurezza ferroviaria in Europa nell’ambito della Conferenza...

ANSF: al via a Firenze la Conferenza sulla Cultura della Sicurezza

martedì 4 dicembre 2018 15:35:04
Si è aperta oggi a Firenze (Palazzo dei Congressi) la Conferenza "Cultura della sicurezza - Modelli ed esperienze ferroviarie a confronto" organizzata...