Logistica: Gts annuncia un nuovo collegamento Padova-Bologna-Bari

giovedì 22 dicembre 2016 15:36:35

Il gruppo Gts, in collaborazione con Interporto Bologna SpA, ha annunciato, a partire dal 23 gennaio 2017, l’avvio di un nuovo servizio intermodale che congiungerà gli Interporti di Padova e di Bologna con Bari.

Il servizio si baserà su 3 circolazioni a settimana con partenze dal nord nei giorni 2-4-6 e da sud 1-3-5. La muta dei carri sarà equipaggiata anche con carri tasca per semirimorchi. Il profilo massimo sarà PC45 e P364 sino a giugno, mentre passerà a P400 da luglio in poi al termine dei lavori di adeguamento che RFI sta realizzando sulla parte sud del tracciato.

Con queste tre nuove circolazioni i servizi su Bari arrivano a 16 coppie e si sommano ai 6 da Milano Segrate ed ai 7 da Piacenza. Alessio Muciaccia, ceo di Gts, ha dichiarato: “Siamo felici di partire con questo nuovo collegamento che si inserisce in una strategia globale di aumento delle relazioni e delle frequenze sul territorio nazionale. Riteniamo che in Italia si faccia molta poca intermodalità rispetto ad un mercato che sta diventando molto più sensibile rispetto alle tematiche ambientali e della sostenibilità. La collaborazione con l’Interporto di Bologna dimostra altresì che anche nel nostro paese la “logistica collaborativa” può essere un driver di successo”.
 
La trazione è affidata integralmente alla Gts Rail, impresa ferroviaria del gruppo Gts che per il 2017 prevede 1,75 Milioni di Km di percorrenza grazie anche all’arrivo delle tre nuove locomotive TRAXX 483 DC di Bombardier, che portano a 10 unità la flotta. I servizi offerti saranno sia di passaggio treno con la vendita di slot “Terminal to Terminal”, sia “Door to Door” grazie all’utilizzo della flotta di 2000 unità tra container e casse mobili open side. L'obiettivo è di raggiungere le 6 circolazioni entro la fine dell’anno.

Il direttore generale dell'Interporto Bologna Sergio Crespi ha commentato: “Siamo molto soddisfatti per questo risultato e per la collaborazione proattiva portata avanti Gts, che punta a creare un gateway ferroviario basato su servizi ad alta affidabilità e con rapidi transit time. La nuova sfida per l’Interporto di Bologna è quella di configurarsi nuovamente come nodo ferroviario di rilevanza nazionale ed internazionale e la collaborazione con il gruppo Gts costituisce un tassello importante della definizione di tale disegno. Qualità dei servizi di trasporto, affidabilità e sostenibilità ambientale costituiranno un’opportunità unica a servizio anche della Gdo”.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Servizi

Altri articoli della stessa categoria

Coronavirus: Teleroute, adesione gratuita alla borsa carichi fino a giugno

venerdì 27 marzo 2020 15:23:07
La Borsa Merci Teleroute, parte del Gruppo Alpega, vuole contribuire ad alleviare la situazione di difficoltà che sta attraversando il Paese offrendo...

Bologna, Tper con “L’Unione fa la spesa” per le consegne a domicilio

giovedì 26 marzo 2020 13:33:14
Dal Car sharign alla consegna della spesa a domicilio. Corrente di Tper si rinnova per essere sempre accanto ai cittadini bolognesi nell’emergenza da...

Coronavirus, ANIASA: autonoleggio e car sharing non si fermano

lunedì 23 marzo 2020 12:52:05
Continuano le attività di autonoleggio e car sharing. Lo stabilisce l’ultimo Decreto firmato dal Presidente del Consiglio che aumenta invece la...

Alpitour al fianco dei passeggeri anche durante l’emergenza Covid-19

martedì 17 marzo 2020 17:06:11
Il Gruppo Alpitour è in prima linea nell’emergenza, supportando dall’inizio dell’emergenza oltre 20 mila viaggiatori. Neos, la...

VeronaFiere: Samoter e Asphaltica riprogrammate a ottobre con Oil&nonOil

venerdì 13 marzo 2020 13:07:40
Nuove date per Samoter e Asphaltica. I due saloni di Veronafiere dedicati a macchine per costruzioni e filiera del bitume e delle infrastrutture stradal...