Autotrasporto: arriva l’algoritmo per caricare i camion

mercoledì 9 ottobre 2019 14:14:19

Una delle sfide della logistica contemporanea è il perfezionamento della gestione degli spazi all’interno dei camion. Oggi è possibile ottimizzare il carico grazie a un algoritmo realizzato da Supernova Hub insieme alle Università DTU di Copenaghen ed ETH di Zurigo.

La collaborazione prevede la definizione da parte delle Università di un algoritmo basato su modelli matematici, specifico per le esigenze del Gruppo ITLM, che permetta di individuare la composizione ottimale del carico.

Il software basato su questo algoritmo verrà sviluppato da Supernova Hub al fine di mettere a disposizione dei reparti operativi uno strumento che fornisca in real-time la corretta composizione del carico (previsionale) e fornisca agli operatori di magazzino le informazioni necessarie per posizionare le merci e ottimizzare gli spazi sul TIR. Il software terrà conto di tutte le specifiche tecniche e di workflow dell’azienda e dei suoi clienti, per esempio: ordine di priorità in base all’urgenza, rapporto peso reale/volume, peso tassabile, tipologia di carico e scarico, ordine di carico e scarico, merce sovrapponibile o non, bilanciamento del peso, ripartizione del peso sugli assi.

L’algoritmo verrà utilizzato da Italmondo per ottimizzare il carico dei propri TIR riducendo il numero dei mezzi in circolazione e abbattendo di conseguenza le emissioni di carbonio nell’aria.

 “I programmi per pianificare il carico di un container costituiscono uno strumento essenziale per le società operanti nel mondo della logistica, in quanto permettono di ottimizzare al massimo il mix delle merci trasportate, abbattendo i costi con un consistente effetto anche sull’impatto ambientale” spiega Federico Pozzi Chiesa, AD di Italmondo e Fondatore di Supernova Hub. “Nonostante esistano alcuni software in parte dedicati a questo scopo, nessuno di questi ad oggi incontra pienamente le esigenze del nostro Gruppo. Nella duplice ottica di ottimizzare l’attività di trasporto e ridurre l’impatto ambientale, Italmondo è il primo spedizionierea sviluppare un software proprietario, in collaborazione con due Istituti Universitari di primariaeccellenza a livello Europeo”.

"DTU è lieta di collaborare con Italmondo ed ETH Zurigo per affrontare insieme la questione dell’imballaggio e del carico: un utilizzo efficiente dei veicoli è infatti essenziale per rendere il settore dei trasporti più green e sostenibile. Inoltre, permette al cliente di sperimentare un servizio di trasporto più affidabile ed economico" – commenta David Pisinger, professore presso l’Università DTU di Copenaghen.


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Servizi

Altri articoli della stessa categoria

Con l'app MYIVECO Easy Way autisti sempre connessi al proprio camion

mercoledì 11 dicembre 2019 15:44:43
Semplificare la vita degli autisti e massimizzare il tempo di operatività grazie a una serie di funzionalità accessibili dal proprio dispositivo...

Total, arriva in Italia primo centro Total Rubia Truck Center con servizi dedicati ai veicoli industriali

martedì 19 novembre 2019 12:52:34
Inaugurato il primo centro Total Rubia Truck Center (Trtc) presso l’Officina Quadri Industrial in provincia di Bergamo (Pontirolo Nuovo): rete...

Autotrasporto: arriva l’algoritmo per caricare i camion

mercoledì 9 ottobre 2019 14:14:19
Una delle sfide della logistica contemporanea è il perfezionamento della gestione degli spazi all’interno dei camion. Oggi è possibile...

Prometeon Tyre Group e GreenRoad: un accordo per potenziare efficienza e sicurezza delle flotte

martedì 24 settembre 2019 14:38:49
Massimizzare l’efficienza operativa delle flotte. A questo scopo Prometeon Tyre Group ha siglato un accordo di partnership con GreenRoad, fornitore di...

Torino, Iveco partecipa all'inaugurazione di una stazione LNG a Chieri

giovedì 19 settembre 2019 11:35:38
Iveco partecipa alla cerimonia di inaugurazione della nuova stazione di rifornimento LNG a Chieri, Torino.   Al taglio del nastro erano presenti...