Ferrovie: presentato in Senato il ddl per Agenzia unica controlli

venerdì 22 luglio 2016 11:34:07

A poco più di una settimana dall'incidente in Puglia dei treni sulla linea Corato - Andria, costato la vita a 23 persone, è stato presentato oggi in Senato un disegno di legge dei senatori Dario Stefano e Luciano Uras su nuove disposizioni in materia di ampliamento delle competenze dell'Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie. Il provvedimento prevede. Tra l'altro, l'introduzione di un sistema sanzionatorio a garanzia dell'adeguamento dei sistemi di sicurezza ferroviaria.

"Non possiamo tollerare che in Italia esistano ancora ferrovie di serie A e ferrovie di serie B - hanno affermato i firmatari del ddl in conferenza stampa a Palazzo Madama.- Gli standard di sicurezza devono essere uguali per tutti i treni che circolano nel nostro Paese. Occorre un'unica regia che emani direttive univoche, imponga gli stessi requisiti e possa garantire omogeneità e uniformità dei livelli, adeguandoli a quelli europei".   

Il disegno di legge punta ad affidare il controllo di tutta la rete ferroviaria italiana all'Agenzia Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria (ANSF), comprendendo anche le tratte formate da linee interconnesse, isolate e in concessione ad aziende sparse in Italia, che attualmente ricadono invece sotto la giurisdizione dell'USTIF, l'Ufficio Speciale Trasporti a Impianti Fissi.

"Anche sotto il profilo dei meccanismi e dei requisiti di sicurezza - ha sottolinea Stefàno - l'Italia sembra viaggiare a due velocità: esistono i treni che si muovono sulla rete principale, la Rete Ferroviaria Italiana (RFI), al passo con la normativa europea; poi esistono invece i treni che percorrono una rete di oltre 3mila chilometri, gestita da ferrovie, pubbliche e private, che lavorano in concessione. Le differenze di requisiti e standard di sicurezza sono particolarmente sensibili e non più tollerabili, se si pensa che per mettere in sicurezza i passeggeri di tutta Italia sarebbe sufficiente un investimento di soli cento milioni di euro".

I senatori hanno tenuto a evidenziare che l'incidente avvenuto in Puglia il 12 luglio ha portato alla luce una situazione che il parlamento ha il dovere di sanare.

"Con questo ddl - prosegue Stefàno - intendiamo disporre una standardizzazione dei livelli di sicurezza nella circolazione ferroviaria. Anche perché l'uso di vetture nuove e all'avanguardia non è detto che incida necessariamente sulla sicurezza, se poi mancano le infrastrutture con cui i sistemi elettronici di controllo possono dialogare".


© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata


Leggi anche

Leggi gli altri articoli della categoria: Norme

Altri articoli della stessa categoria

Covid-19: Italia, Francia, Germania e Spagna lanciano un appello all'Ue per un intervento immediato nei trasporti

venerdì 3 aprile 2020 19:04:54
Italia, Francia, Germania e Spagna chiedono all’UE misure forti e tempestive per fronteggiare l’emergenza sanitaria e ristabilire, il prima...

NCC, sentenza della Corte Costituzionale: illegittimo l'obbligo di rientro

giovedì 26 marzo 2020 16:37:38
Non può essere obbligato a rientrare in rimessa prima di cominciare ogni prestazione chi svolge il servizio di noleggio con conducente (NCC). Lo ha...

Coronavirus: il Mit proroga i decreti di emergenza. Ulteriore riduzione dei servizi ferroviari

mercoledì 25 marzo 2020 14:57:45
Prorogati fino al 3 aprile prossimo tutti i provvedimenti messi in atto dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per far fronte all'emergenza...

Covid-19: arriva il decreto Cura Italia, misure anche per trasporti e logistica

martedì 17 marzo 2020 09:58:58
Il Presidente del Consiglio Conte ha illustrato i contenuti del decreto legge "Cura Italia", con nuove misure sanitarie ed economiche a sostegno di...

Prorogati al 30 giugno i termini per sostenere gli esami per la patente

mercoledì 11 marzo 2020 19:51:14
Il Mit ha prorogato i termini per sostenere le prove dell’esame di patente: prorogati al 30 giugno sia i tempi per l’esame di teoria che la...