Distacco transnazionale: ecco le regole per la comunicazione preventiva

CONDIVIDI

mercoledì 2 novembre 2016

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il decreto ministeriale firmato dal ministro del lavoro Giuliano Poletti, contenente le modalità per l'invio della comunicazione dei prestatori di servizi che distaccano lavoratori in Italia. Il decreto è frutto del recepimento della direttiva dell’Unione europea relativa al Distacco e somministrazione transnazionale di lavoratori ed entra in vigore il sessantesimo giorno dopo la pubblicazione in Gazzetta.

La norma stabilisce che in caso di distacco transnazionale il prestatore di servizi deve inviare una comunicazione preventiva, entro le 24 ore precedenti al periodo di distacco, che eventualmente potrà essere annullata entro 24 ore del giorno precedente al primo giorno di distacco. Ogni successiva variazione deve essere comunicata entro cinque giorni dal verificarsi del nuovo evento.
La comunicazione, trasmessa telematicamente, deve avvenire usando uno specifico modello (UNI_Distacco_UE) che sarà disponibile sul sito del ministero del lavoro.

Prima di procedere alla comunicazione preventiva al distacco, il prestatore estero del servizio dovrà registrarsi al portale del Ministero del Lavoro italiano completando i passaggi richiesti. Le credenziali così ottenute permetteranno al prestatore sia di inserire le proprie comunicazioni che di consultare la banca dati dei modelli di distacco UE di propria competenza. L’adempimento si applica anche alle Agenzie di somministrazione. I dati comunicati saranno accessibili all'Ispettorato del Lavoro, all'INPS e all'INAIL per i dovuti controlli.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Riduzione emissioni CO2: ACEA, pronti a obiettivi Ue più severi ma servono punti di ricarica e stazioni

Secondo l'Associazione europea dei produttori di automobili ACEA, la revisione del regolamento sulle emissioni di CO2 per le autovetture e i furgoni, ora sul tavolo dell'Ue,  dovrà...

2021 Anno europeo delle ferrovie: verso la realizzazione dello Spazio unico europeo

Il 2021 è l'“Anno europeo delle ferrovie” (European Year of Rail 2021). L'iniziativa parte da Bruxelles per accendere i riflettori su una delle modalità di...

Patenti: ecco tutte le novità in arrivo dalla Ue

L'ETSC (European Transport Safety Council - Consiglio Europeo per la Sicurezza dei Trasporti) ha presentato uno studio che evidenzia le criticità normative nell'ordinamento dell'U...

Brennero, limitazioni alla circolazione: incontro tra Fai-Conftrasporto e Goetze (Commissione Ue)

Le difficoltà di transito lungo l’asse del Brennero sono state al centro di un recente incontro tra Fai-Conftrasporto e il capo di Gabinetto della Commissaria ai Trasporti della...

Pacchetto mobilità Ue: il ministero dell’Interno fornisce chiarimenti sulla riforma

Arrivano chiarimenti sul nuovo Pacchetto Mobilità dell’Ue. Il ministero dell’Interno ha pubblicato una circolare interpretativa che illustra le novità introdotte dalla...

Sostenibilità: carbon neutrality entro il 2050, 9 Paesi chiedono all'Ue di eliminare i motori a combustione interna

Fissare un cronoprogramma per l'eliminazione graduale della vendita di nuove autovetture e veicoli commerciali leggeri con motori a combustione interna in linea con l'obiettivo di una carbon...

Test Covid-19: chiarimenti per gli autotrasportatori in uscita da Regno Unito e Irlanda

Novità sui test Covid-19 per gli autotrasportatori che viaggiano in Europa uscendo dal Regno Unito e attraversando la Francia.Sono esentati dal test Covid-19 gli autisti professionisti al...

Patenti, revisioni e CQC: pubblicate in Gazzetta Ue le proroghe per certificati, licenze e autorizzazioni

Sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea è stato pubblicato il regolamento che prolunga alcuni termini di validità di certificati, licenze ed autorizzazioni, e rinvia alcune...