Camion: l'Ue contro l'Italia per non aver applicato le norme sui parcheggi intelligenti

giovedì 8 novembre 2018 15:54:10

L'Italia e altri cinque stati europei (Austria, Germania, Lituania, Lussemburgo e Olanda) hanno ricevuto una lettera di costituzione in mora da parte della Commissione europea per non aver comunicato le informazioni sulle aree di parcheggio sicure. Più specificamente, tali Stati membri non hanno reso note le informazioni relative ai parcheggi registrati nel servizio d'informazione e alle aree di parcheggio che forniscono informazioni (ad esempio circa la disponibilità di parcheggi o le zone prioritarie).

E' un obbligo previsto dal regolamento del 2013 adottato nel quadro della direttiva sui sistemi di trasporto 'intelligenti'. In Europa i conducenti degli automezzi pesanti si trovano spesso di fronte a un numero insufficiente di aree di sosta e non ricevono informazioni adeguate su tali strutture per cui parcheggiano spesso in zone non protette o in luoghi non sicuri. Gli Stati membri interessati ora sotto procedura Ue dispongono ora di due mesi per rispondere alla lettera di costituzione in mora; trascorso tale periodo la Commissione potrà valutare l'adozione di pareri motivati.

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Leggi anche

Roma: nuovo servizio Atac, il parcheggio si paga con un sms

Grazie alla partnership con DV Ticketing del gruppo Digital Virgo, Atac offre ora la possibilità ai clienti TIM, Vodafone e WINDTRE di pagare la sosta inviando un semplice sms al 48018, con la...

Auto connesse: un mercato globale da oltre 270 miliardi di euro nel 2025

274,7 miliardi di euro. È questo il fatturato che il mercato globale delle auto connesse raggiungerà nel 2025, partendo dai 90,8 miliardi di euro stimati per il 2019. L’incremento...

Guida autonoma: confronto a Parigi per il G7. 66% degli italiani favorevoli

Il 66% dei consumatori italiani userebbe un veicolo a guida autonoma, e il 65% sarebbe disposta a pagare per questa innovazione. Sono i risultati di una ricerca effettuata da Vedecom, istituto...