Zone Economiche Speciali (Zes): in arrivo 630 milioni del PNRR

CONDIVIDI

lunedì 15 novembre 2021

 

Il Decreto di assegnazione dei 630milioni previsti nel Pnrr per le Zone economiche speciali è ormai in dirittura d'arrivo. E 111milioni 700mila euro saranno destinati alla Zes calabrese che vede nel Porto di Gioia Tauro uno degli assi portanti.

L'annuncio è arrivato dalla Viceministra alle Infrastrutture e Mobilità sostenibili Teresa Bellanova a Gioia Tauro nel corso del confronto con gli stakeholder portuali nazionali e locali "Il Porto incontra" promosso da Fise Uniport a Gioia Tauro.

"In questi mesi ci abbiamo lavorato in modo serrato in costante interlocuzione con il Ministero della Coesione territoriale e le autorità locali e sono fiduciosa che possa essere approvato nella seduta della Conferenza Unificata già fissata il 18 novembre prossimo", ha aggiunto Bellanova precisando che Gioia Tauro è fra realtà quelle che potrà beneficiare subito dell'avvio di attuazione delle ZES per l'ammontare di risorse e per la strategicità dei progetti che la investono.

"E' stato sottolineato anche oggi: una grande realtà che si scontra con un territorio finora povero di quelle infrastrutture necessarie allo sviluppo di una catena del valore a scala territoriale e nazionale capace di generare un impatto positivo non solo in quest'area e nella regione ma per l'intero paese. Nella Zes Calabria il Porto di Gioia Tauro è uno degli assi portanti, con un investimento di oltre 43milioni di euro. Quella calabrese è, dopo la Campania, la Zes cui sono destinate, tra le otto del Mezzogiorno, maggiori risorse".

Le otto Zes meridionali snodi di rilancio del Mezzogiorno

"Finalmente dopo anni - ha detto ancora la Viceministra - con questo Decreto si entra nel vivo dell'attuazione di una strategia che vede nelle otto Zes meridionali altrettanti snodi di rilancio del Mezzogiorno e dei suoi tessuti economici e produttivi per l'azione che potranno e dovranno svolgere nella logistica al servizio del territori coinvolti e nell'attrazione di investimenti, nazionali e internazionali".

I progetti già indicati nel PNRR per le ZES presentano un timing di realizzazione definito, possono essere avviati come da previsione nel 2023 e conclusi nel 2026. Si tratta di progetti definiti con il pieno concerto tra i due Ministeri centrali competenti, Mims e Sud, e il raggio delle autorità locali: regioni, consorzi delle Aree di Sviluppo Industriale (ASI), Comitati e Commissari delle aree ZES se operative, Autorità Portuali interessate.

Secondo Bellanova si tratta di un punto di svolta essenziale per il riammodernamento e riqualificazione dei porti e dei retroporti, l'urbanizzazione primaria, l'infrastrutturazione di base, collegamenti intermodali e di infrastrutturazione digitale, ma anche riqualificazione e di consolidamento di immobili esistenti da destinare a servizi innovativi alle imprese ed ai territori.

"Tutti i piani strategici delle ZES individuano il rafforzamento della logistica e dei trasporti come un primo fondamentale obiettivo per un effettivo sviluppo. Le parole d'ordine sono chiare: adeguato sviluppo dei collegamenti delle aree coinvolte con la rete nazionale dei trasporti, ed in particolare con le reti Trans Europee. Così sosteniamo le eccellenze meridionali e sconfiggiamo quell'isolamento che le ha penalizzate e paralizzate per tanto, troppo tempo", ha concluso.​

Tag: porto di gioia tauro, infrastrutture, Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Sicurezza, sostenibilità, resilienza delle infrastrutture e dei trasporti: il Mims presenta l’Atto di Indirizzo 2023

Miglioramento della sicurezza delle infrastrutture e della mobilità delle persone; sviluppo di infrastrutture sostenibili e resilienti, anche per tenere conto dei cambiamenti climatici;...

Turchia Business Forum: le opportunità di investimento nei settori della meccanica, meccatronica, medicale e farmaceutico

Si è svolto ieri  presso la fondazione Circolo dei Lettori di Torino il "Türkiye Business Forum", organizzato dalla Camera di commercio di Torino, in collaborazione con Invest in...

Legalità, sicurezza, rispetto dei tempi: sindacati e Commissari firmano un Protocollo per le opere ferroviarie del PNRR

Realizzare tutte le opere ferroviarie del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) e garantire attraverso un confronto regolare lo svolgimento dei lavori nel rispetto della legalità...

Patenti: in autunno riduzione dei tempi d'attesa per l'esame di teoria

Durante i periodi più duri della pandemia molti procedimenti burocratici hanno subito ritardi importanti. Tra questi, l'iter per prendere le patenti di guida.  Il ministro delle...

Aspi lancia Wonders, la piattaforma multicanale per scoprire le meraviglie del nostro Paese

Riscoprire il patrimonio culturale, naturalistico ed enogastronomico del nostro Paese sarà più facile con “Wonders. Scopri l’Italia delle meraviglie”, la nuova...

Dalla collaborazione Nato-Enea nasce il sistema per proteggere aeroporti, stazioni e metro dagli attentati

La protezione degli spazi pubblici è un settore in continua espansione, che in particolare dall’inizio degli anni Duemila ha posto con sempre maggiore incisività l’urgenza...

In dieci anni 280 miliardi di investimenti: presentato dal Mims l’Allegato Infrastrutture, mobilità e logistica al Def

Stimolare lo sviluppo del Paese rafforzando il suo posizionamento internazionale, aumentare la competitività del sistema economico nazionale, ridurre le disuguaglianze sociali e territoriali...

LogiMAT 2022: Sunlight Group presenta la gamma di tecnologie per l’energy storage e l'IoT

Le soluzioni integrate per l'accumulo di energia di Sunlight Group Energy Storage Systems saranno presentate a LogiMAT 2022, la fiera internazionale per soluzioni intralogistiche che si...