Porto di Ravenna: traffico in crescita nel 2021. Superati anche i dati pre-pandemia

CONDIVIDI

giovedì 17 febbraio 2022

Il Porto di Ravenna ha chiuso l’anno con dati di traffico che segnano numeri in decisa crescita, superando anche i volumi registrati prima dell’inizio della pandemia.

Nel 2021 sono state 27.073.051 le tonnellate movimentate, in crescita del 20,8% rispetto al 2020 (4,7 milioni di ton in più) e del 3,1% rispetto ai livelli del 2019.

In particolare, nel mese di dicembre 2021 sono state movimentate 2.279.852 ton, in aumento del 10,5% (216 mila ton in più) rispetto a dicembre 2020, e superiori del 22,5% rispetto alle 1.860.377 ton di dicembre 2019.

Dal punto di vista delle tipologie di merci, le merci secche (rinfuse solide, merci varie e unitizzate), con 22.422.317 ton movimentate, sono cresciute nel 2021 del 22,8% (quasi 4,2 milioni di ton in più), superando con un ottimo margine anche i volumi del 2019 (+3,7%). I prodotti liquidi – con 4.650.727 ton – nel 2021 sono aumentati del 12% rispetto al 2020, riportandosi praticamente ai livelli del 2019 (+0,2%).

 

Record di metallurgici, concimi e materiali da costruzione

Fatta eccezione per gli agroalimentari solidi (-2,3%), il 2021 si chiude con tutte le categorie merceologiche in positivo per tonnellaggio sul 2020.

Molto buono il dato dei metallurgici, con 7.423.613 ton movimentate e il record storico del porto (+45,8% rispetto al 2020), dei materiali da costruzione con 5.689.958 ton movimentate, anch’essi con il record storico (+39,7% rispetto al 2020), dei prodotti petroliferi, con 2.630.431 ton (+16,8% rispetto al 2020).

Buoni anche i dati per i concimi (altro record storico, +8,7% rispetto al 2020), con 1.619.486 ton, i chimici (+9,1% rispetto al 2020) con 805.488 ton e gli agroalimentari liquidi (+3,7% rispetto al 2020), con 1.197.270 ton.

Rispetto al 2019, hanno pienamente recuperato nel 2021 i prodotti metallurgici (+16,4%), i materiali da costruzione (+13,3%), i concimi (+11,1%), i prodotti petroliferi (+1,9%), i semi oleosi (+37,8%) e, seppur di misura, gli agroalimentari liquidi (+1,1%).

 

Container e rotabili

Le merci in container, pari a 2.279.623 ton nel 2021, sono in aumento del 7,2% rispetto al 2020, ma inferiori del 4,5% rispetto al 2019, e il numero di toccate delle navi portacontainer nel 2021 è stato pari a 459, in aumento (+5%) rispetto alle 437 del 2020, anche se non è stato ancora recuperato il numero del 2019 (-5,2%).

I contenitori, pari a 212.926 teu nel 2021, sono in crescita rispetto al 2020 (+9,3%) ma ancora non si sono raggiunti i teu del 2019 (-2,4%). I teu pieni sono stati 162.552 (il 76,3% del totale), in crescita dell’8,4% rispetto al 2020, ma ancora inferiori (-4,1%) rispetto a quelli del 2019.

Nel 2021 trailer e rotabili sono complessivamente in crescita del 22,5% per numero di pezzi movimentati (87.566 pezzi, 16.103 in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) e in calo del 6,8%, in termini di merce movimentata (1.446.469 ton) rispetto al 2020. Rispetto al 2019, invece, si è registrato un aumento del 9,9% per i pezzi e un calo dell’11,3% per la merce.

 

 

Tag: porto di ravenna, trasporto marittimo, trasporto merci

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Trasporti eccezionali: nuovi strumenti digitali per ridurre i costi e semplificare i processi

Il piano di trasformazione digitale di Autostrade per l’Italia cresce grazie all'implementazione di nuovi servizi dedicati al trasporto merci. Dal 6 febbraio 2023 saranno disponibili per...

Bonus patente autotrasporto, Fit-Cisl: ottima opportunità per i giovani ma è necessario intervento su stipendi

Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha stanziato un bonus patenti di 25,3 milioni di euro destinato ai giovani tra i diciotto e trentacinque anni che desiderano conseguire la patente o le...

Riforma dei porti italiani: il Viceministro Rixi annuncia l'apertura di un tavolo di studio

Il Viceministro al Mit Edoardo Rixi ha annunciato che l'Associazione dei Porti (Assoporti) sarà incaricata di aprire un tavolo di studio per la riforma dei porti italiani. La presentazione dei...

Nuova flotta per Autotrasporti Pigliacelli: 50 IVECO S-WAY in consegna

Autotrasporti Pigliacelli, azienda che si occupa di trasporto nazionale ed internazionale, ha ricevuto cinquanta IVECO S-WAY. La cerimonia si è svolta presso la sede del cliente a Veroli, alla...

Autotrasporto: la Serbia chiede all’Italia l’abolizione dei permessi per i camion

Abolizione reciproca dei permessi di transito per i camionisti che percorrono le tratte che collegano l'Italia alla Serbia. Lo ha proposto al ministro Matteo Salvini il suo omologo serbo Goran...

Federauto Trucks&Van: autotrasporto ancora in difficoltà, manca continuità nei sostegni

Le difficoltà delle aziende dell'autotrasporto, costrette a fronteggiare i costi elevati dei carburanti, sono seguite con attenzione e apprensione da Federauto Trucks&Van. Nonostante la...

TDV Group entra nella rete ASTRE Italia

ASTRE Italia ha annunciato l’ingresso nella Rete di un nuovo socio: TDV Group, società portoghese operativa dal 1977.ASTRE è il 1° Raggruppamento europeo di...

Polo Logistico Gruppo FS: Fit-Cisl, necessario un concreto rilancio del cargo ferroviario

Grande interesse è stato espresso dalla Fit-Cisl per il nuovo Piano industriale del Gruppo Fs Italiane, che prevede anche la riorganizzazione delle società in quattro Poli di...