Porto di Augusta: 53 milioni da Cassa Depositi e Prestiti per lavori di riqualificazione

CONDIVIDI

lunedì 3 gennaio 2022

Riqualificare lo scalo commerciale e migliorare le condizioni di sicurezza della navigazione marittima: questo l’obiettivo del finanziamento del valore di 53 milioni di euro che Cassa Depositi e Prestiti (CDP) ha concesso all’Autorità di Sistema Portuale del Mare di Sicilia Orientale (AdSP del Mare di Sicilia Orientale) per la realizzazione dei lavori di manutenzione straordinaria del Porto di Augusta (SR).

Le risorse contribuiranno alla riqualificazione del Porto di Augusta, che per la sua posizione baricentrica lungo le rotte del traffico internazionale è stato inserito nelle reti centrali trans-europee di trasporto (TEN-T “Core” Network) come porto strategico dell’Unione europea.


Collaborazione tra CDP e AdSP per lo sviluppo del settore marittimo e portuale

Il finanziamento verrà utilizzato per completare il rifiorimento e il ripristino statico della diga foranea del porto di Augusta, situata nel lato nord e nella parte centrale (primo lotto lavori). Questo intervento consentirà di mettere in sicurezza la rada di Augusta che si estende sul litorale di tre comuni, Augusta, Melilli e Priolo, e che oltre al porto commerciale racchiude al suo interno i pontili petroliferi delle grandi raffinerie presenti.

L’operazione si inserisce nel rapporto tra Cassa Depositi e Prestiti e le Autorità di Sistema Portuale per lo sviluppo del settore marittimo e portuale e prevede anche iniziative di collaborazione relative alla definizione degli aspetti oltre che finanziari anche progettuali, economici e contrattuali per la realizzazione di nuove opere infrastrutturali come definito dal protocollo d’intesa siglato il 9 giugno del 2020 con Assoporti.

Tag: autorità portuale, assoporti

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porto di Genova: operazioni più efficienti grazie al sistema di monitoraggio con i droni

Accessibilità a terra e a mare, informazioni tecnico-nautiche, congestionamenti, incidenti: tutto questo sarà monitorato in tempo reale, in modo poco costoso e rapido, grazie all'uso...

Porto di Ortona: 34mln di euro per ristrutturare e potenziare lo scalo

In arrivo 34 milioni di euro a favore dell'Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale per il potenziamento del Porto di Ortona (Chieti). La somma di 4 milioni è stata...

FISE Uniport: istituzione del Ministero del Mare e del Sud passo significativo per rilanciare il Paese

"Un passo significativo per valorizzare l’economia del mare e rilanciare il Paese". Così la FISE Uniport sull'istituzione del Ministero delle Politiche del Mare e del Sud sotto la guida...

FISE Uniport: Paolo Ferrandino nuovo Segretario Generale

Paolo Ferrandino è il nuovo Segretario Generale di FISE Uniport, l’Associazione che, all’interno di FISE, rappresenta terminalisti e imprese che operano in ambito portuale....

Assoporti: traffico in crescita nel primo semestre, restano criticità per il settore passeggeri

Dai dati disponibili si rileva che i traffici commerciali dei porti italiani a giugno hanno raggiunto 244 milioni di tonnellate, segnando una crescita anche rispetto al periodo pre-pandemia (+2,7%)....

Guardia Costiera e Assoporti: accordo per migliorare il monitoraggio del traffico navale

Mettere a fattor comune dati e informazioni di reciproco interesse, attraverso la condivisione con le Autorità di Sistema di dati e informazioni acquisiti nell’ambito della rete...

Porti del Mare Adriatico centrale: approvato il Piano operativo 2022-2024

Sicurezza sui luoghi di lavoro e controllo portuale; efficientamento energetico, cold-ironing e gestione dei rifiuti portuali; attività di dragaggio necessarie a promuovere lo sviluppo degli...

Convegno Angopi, Bellanova: la ripartenza passa dai porti, importanti riforme in via di definizione

"Porti: quali funzioni e beni pubblici?".​ Questa la domanda centrale del convegno che si è svolto oggi, organizzato da Angopi, Associazione nazionale gruppi ormeggiatori e barcaioli dei...