Porti smart, efficienti e sostenibili al centro dell'evento dell’Authority laziale

CONDIVIDI

venerdì 23 aprile 2021

Sostenibilità, digitalizzazione e innovazione sono i veri driver di un nuovo modello di sviluppo portuale. 
L’evento virtuale “Smart, efficient and green ports - Finland’s experiences” organizzato dall’Ambasciata di Finlandia a Roma in collaborazione con l’AdSP del Mar Tirreno Centro Settentrionale ha fatto il punto della situazione sui fattori che le autorità portuali devono mettere in campo per affrontare le sfide del presente e del futuro.

Soddisfatto il Presidente dell’Authority laziale, Pino Musolino per il quale l’evento ha rappresentato “un punto di partenza per una potenziale collaborazione tra la realtà portuale italiana, in primis con il porto di Roma, e quella finlandese, all’avanguardia nello sviluppo di tecnologie digitali efficienti e sicure, intelligenti e sostenibili”.

Musolino ha spiegato che si è aperto un ottimo confronto grazie all’intervento di qualificati rappresentanti e conoscitori del mondo dello shipping, che hanno evidenziato i possibili interventi sul sistema portuale.

Un importante percorso di collaborazione sinergica

"Non possiamo più rimandare - ha detto Musolino -, è ormai necessario colmare il nostro gap, anche in termini di infrastrutture immateriali, e lo possiamo fare collaborando con chi, come i porti di Helsinki e Oulu, è molto più avanti di noi. Un esempio, in tal senso, ci è stato fornito proprio dal porto di Oulu che ha presentato una virtualizzazione completa in 3D di ciò che succede in tempo reale nel suo scalo e questo grazie all’impiego dell’intelligenza artificiale che consente di gestire al meglio tutte le operazioni portuali, con enormi vantaggi in termini non solo di costi ma soprattutto di tutela ambientale, efficienza e sicurezza. Con particolari algoritmi si riesce infatti a prevenire e, quindi, a evitare l’insorgere di problemi legati alla logistica portuale. Ed è di queste tecnologie che abbiamo bisogno per essere più competitivi e più performanti sotto il profilo della gestione delle nostre attività portuali. Quindi, ottimo momento di confronto quello di ieri, grazie al quale ho avuto modo di conoscere importanti realtà imprenditoriali finlandesi che hanno manifestato interesse nei confronti dei porti del network laziale. E noi siamo pronti e disponibili a intraprendere un importante percorso di collaborazione sinergica”.

Tag: porto di civitavecchia, ecosostenibilità

© Trasporti-Italia.com - Riproduzione riservata

Leggi anche

Porti del Lazio: traffici di nuovo positivi, a Civitavecchia inversione di tendenza significativa

Segnali di ripartenza dal comparto portuale del Lazio. Dopo un lungo periodo negativo, finalmente i traffici del network e, in particolare, del porto di Civitavecchia, ricominciano a far segnare un...

Per Mewa primo camion a idrogeno Hyundai Xcient Fuel Cell per un utilizzo quotidiano

Rendere i trasporti sempre più sostenibili è uno degli obiettivi principali dell'Unione europea. E l'idrogeno è attualmente considerato in tutto il mondo come il più...

Sostenibilità: Total Italia e Blu Way insieme per il Gnl

Sviluppare la rete di Gnl e bio Gnl nel nord italia: è questo l’obiettivo della nuova collaborazione tra Total Italia e Blu Way, società del Gruppo Rete SpA. In base...

Mobilità elettrica: operativa Free2Move eSolutions, la joint venture tra Stellantis e Engie Eps

È diventata operativa la joint venture tra il gruppo automobilistico Stellantis e il gruppo energetico francese Engie Eps nata per guidare la transizione verso la mobilità...

Logistica sostenibile, la ricetta di Sic Europe: fino al 40% di mezzi sostenibili

Il contesto pandemico ha premuto l'acceleratore sull'e-commerce. Gli operatori logistici hanno dovuto rispondere ai nuovi assetti economici mondiali ricalibrando la propria attività in questo...

Il Porto di Civitavecchia non è tra gli hub core, la protesta dei sindacati

Il mondo sindacale ha manifestato preoccupazione per il fatto che il Porto di Civitavecchia non sia stato inserito tra gli hub ‘core’. “Uniamo la nostra preoccupazione a quella...

Trasporto pubblico: 33 chilometri di nuove linee tram per Roma

Potenziare la mobilità su ferro nelle città italiane è un traguardo importante e necessario. E la rete dei trasporti della Capitale si va ampliando grazie a un nuovo progetto che...

Economia circolare: sulla Bologna-Rimini RFI recupera energia dalla frenata dei treni

Recuperare energia dalla frenatura dei treni per accendere le luci in città. Un progetto ambizioso ma possibile che RFI realizzerà nella stazione di Forlì, sulla linea...